Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 17/12/2018, 12:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Tropinota (Epicometis) paulae Leo, 2010- Cetoniidae - nuova specie!

26.V.2009 - ITALIA - Sardegna - VS, Villacidro, Conca Turriga 540 mt


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Pagina 2 di 9 [ 126 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 24/09/2010, 20:30 
Avatar utente

Iscritto il: 02/09/2009, 20:57
Messaggi: 8275
Località: Cagliari
Nome: Roberto Rattu
Glaphyrus ha scritto:

Quali sorprese ci riserverà ancora la Sardegna?



Tante... ;) :D


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/09/2010, 20:42 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:03
Messaggi: 5307
Località: Bubano di Mordano (Bologna)
Nome: Augusto Degiovanni
Fumea crassiorella ha scritto:
Glaphyrus ha scritto:

Quali sorprese ci riserverà ancora la Sardegna?



Tante... ;) :D



In effetti è una terra spettacolare :lov3: , già dal lontano 1979 la mia prima volta in Sardegna :hp: quando vi arrivai con allora la mia ragazza (oggi mia Moglie) restammo affascinati in tutto e per tutto, tanto che il comune desiderio di abitarvi quando sarò in pensione (sempre che me la diano) non è poi così remoto :mrgreen: .

Complimenti Piero per la cattura :ok: :ok:

_________________
CIAO :hi: Augusto Degiovanni

http://anthicidaeecarabidae.altervista.org


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/09/2010, 22:55 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:47
Messaggi: 7068
Località: Cagliari
Nome: Piero Leo
Glaphyrus ha scritto:
Trovo che scoprire una nuova Tropinota in Europa sia un fatto assolutamente sconcertante, soprattutto se si considera che è una specie diurna (ben visibile e che si raccoglie senza fatica) e che finora nessuno sembra aver raccolto nonostante si trovi in un'area già battuta dagli entomologi. Decisamente improbabile confonderla con la T. hirta, si vede che è diversa già a occhio nudo.
A mio parere la scoperta di T. paulae è una scoperta di grandissimo interesse e regge assolutamente il confronto con la "mitica" Melolontha sardiniensis. Almeno si può dire che quest'ultima è rimasta sconosciuta perchè è difficile da raccogliere.
Bé, sicuramente non capita spesso una nuova Tropinota in Europa: la descrizione dell’ultima specie (T. squalida) è antecedente alla Rivoluzione Francese e alla nascita di Charles Darwin :lol1: :lol1: :lol1: .
Notoxus59 ha scritto:
Complimenti Piero per la cattura
Glaphyrus ha scritto:
Complimenti a Piero e al suo "fattore C" (costanza? caparbietà? classe?)
Grazie per i complimenti, assolutamente meritati 8-) 8-)
Come ho già detto forse in un ‘altra occasione, devo i miei migliori reperti entomologici al fatto di avere grande ostinazione, umiltà, costanza e lungimiranza; per ottenere buoni risultati diventa però fondamentale utilizzarli nel giusto ordine:

Costanza
Umiltà
Lungimiranza
Ostinazione

Ho qualche altra foto in natura della nuova specie, le ridimensiono e le inserisco.
Ovviamente appena disporrò del pdf lo renderò disponibile sul forum.

:) Ciao
Piero


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/09/2010, 23:41 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:47
Messaggi: 7068
Località: Cagliari
Nome: Piero Leo
Qualche altra foto in natura.

Sardegna sud-occidentale, Villacidro (Medio Campidano), Conca Turriga, 540 m, 1.V.2010
DSCN9929.JPG

Nella foto seguente si intravede sullo stesso fiore anche una Oxythyrea funesta
DSCN9951.JPG

DSCN9939.JPG


Sardegna sud-occidentale, Villacidro (Medio Campidano), Conca Turriga, 540 m, 9.V.2010
DSCN0039.JPG



:) Ciao
Piero


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 10:46 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2603
Nome: Marco Uliana
Bella la seconda, si vede che ha una peluria freschissima!

Passando a considerazioni meno ovvie: ma quali saranno i fattori ecologici che riescono a contenere su un territorio così limitato una specie appartenente a un genere normalmente così ubiquitario e di abitudini frugali come le Tropinota? Capisco la rarità delle specie deserticole, limitate dalle condizioni proibitive del loro habitat, ma questi animali vivono di fiori e di materiale organico in decomposizione nel suolo, sono ottimo volatori, sono in grado di convivere con i loro competitori (Oxythyrea e T. squalida)... perchè non si disperdono?

Ci sono delle caratteristiche particolari del suolo nell'area di distribuzione nota?


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 10:56 
Avatar utente

Iscritto il: 20/07/2009, 16:32
Messaggi: 4228
Località: Tempio P. (OT)
Nome: Mauro Doneddu
Complimenti anche da parte mia Piero, non vedo l'ora di leggere il PDF, che per noi sardi ha il valore aggiunto di darci il modo di poter controllare sul campo l'eventuale presenza in altre zone della nuova specie, sembra inpossibile infatti che sia limitata ad una zona così ristretta. E naturalmente cercarne qualche esemplare in Medio Campidano, dove vado spesso per le orchidee ;) .
Dopo anni a controllare (inutilmente) tutte le Tropinota per cercare l'hirta tra le squalida, ormai convinto che in realtà hirta in Sardegna non c'è, avevo smesso di farlo. Ora dovrò iniziare di nuovo, vuol dire che è destino! :mrgreen:

_________________
:hi:
Mauro


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 11:01 
Avatar utente

Iscritto il: 22/05/2009, 18:03
Messaggi: 110
Località: Trento
Nome: Marco Gabbi
:ok: COMPLIMENTONI :sma:

Bellissima specie :lov3: e gran soddisfazione per l'entomologo :hp:
:hi: Carica l'estratto appena puoi!

Ciao e grazie

_________________
Marco Gabbi


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 12:36 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 5944
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Allora la mettiamo in evidenza sta bellezza o la lasciamo vagare libera per la sezione? :mrgreen: :mrgreen:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 13:00 
Avatar utente

Iscritto il: 24/02/2009, 21:13
Messaggi: 1465
Località: Palermo
Nome: Calogero Muscarella
Bella bestia davvero....
Mi auguro comunque che non si apra una sfrenata stagione di caccia a questa Tropinota, sperando che gli entomologi ne raccolgano pochi esemplari e con discrezione evitando che sia più facile da trovare in una bara di cristallo e non a pascersi di un giallo fiore.....

_________________
stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus


Top
profilo
MessaggioInviato: 25/09/2010, 13:02 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 5944
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
carabus ha scritto:
Bella bestia davvero....
Mi auguro comunque che non si apra una sfrenata stagione di caccia a questa Tropinota, sperando che gli entomologi ne raccolgano pochi esemplari e con discrezione evitando che sia più facile da trovare in una bara di cristallo e non a pascersi di un giallo fiore.....


Esatto Calogero, attenzione ai commercianti cechi :gh: :gh:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/09/2010, 0:53 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:47
Messaggi: 7068
Località: Cagliari
Nome: Piero Leo
:) Ciao.
Glaphyrus ha scritto:
Passando a considerazioni meno ovvie: ma quali saranno i fattori ecologici che riescono a contenere su un territorio così limitato una specie appartenente a un genere normalmente così ubiquitario e di abitudini frugali come le Tropinota? Capisco la rarità delle specie deserticole, limitate dalle condizioni proibitive del loro habitat, ma questi animali vivono di fiori e di materiale organico in decomposizione nel suolo, sono ottimo volatori, sono in grado di convivere con i loro competitori (Oxythyrea e T. squalida)... perchè non si disperdono? Ci sono delle caratteristiche particolari del suolo nell'area di distribuzione nota?
Bella domanda. La nuova specie sembrerebbe avere abitudini silvicole; forse non tende a disperdersi proprio perchè le formazioni forestali dell'Iglesiente sono ormai delle "isole" all'interno di zone più xeriche, oppure sfruttate a pascolo o coltivate :no1: .

In questa foto (che, giuro, è l'ultima che ho ;) ) abbiamo un esemplare di Tropinota paulae e una copula di T. squalida.

Sardegna sud-occidentale, Gonnosfanadiga (Medio Campidano), Perda 'e Pibera, 380-550 m, 25.IV.2010
DSCN9907.JPG

Mauro ha scritto:
Dopo anni a controllare (inutilmente) tutte le Tropinota per cercare l'hirta tra le squalida, ormai convinto che in realtà hirta in Sardegna non c'è, avevo smesso di farlo. Ora dovrò iniziare di nuovo, vuol dire che è destino!
Eh Mauro, mi ricordo che tempo fa mi chiedesti se T. hirta ci fosse in Sardegna: giustamente ti risposi che non c'era :mrgreen:


:) Ciao
Piero


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/09/2010, 8:25 
Avatar utente

Iscritto il: 02/09/2009, 20:57
Messaggi: 8275
Località: Cagliari
Nome: Roberto Rattu
Tenebrio ha scritto:
Bella domanda. La nuova specie sembrerebbe avere abitudini silvicole; forse non tende a disperdersi proprio perchè le formazioni forestali dell'Iglesiente sono ormai delle "isole" all'interno di zone più xeriche, oppure sfruttate a pascolo o coltivate


Magari ricerche più specifiche la faranno saltare fuori anche da altre località della Sardegna: la primavera prossima provo a dare uno sguardo ai boschi dei Sette Fratelli..... :D


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/09/2010, 8:34 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30914
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Fumea crassiorella ha scritto:
Magari ricerche più specifiche la faranno saltare fuori anche da altre località della Sardegna: la primavera prossima provo a dare uno sguardo ai boschi dei Sette Fratelli..... :D

E Forbix la troverà pure all'Elba :roll:

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/09/2010, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: 17/02/2009, 0:05
Messaggi: 8358
Località: Isola d'Elba - Arcipelago Toscano
Nome: Leonardo Forbicioni
Julodis ha scritto:
.....E Forbix la troverà pure all'Elba :roll:


Ho sempre snobbato questa specie, perchè qui, nel periodo di fioritura dei Cisti, risulta davvero "infestante"....è cosa certa che però il prossimo anno, non solo le controllerò una per una.....ma gli faccio anche le "lastre"!!! :p :p
...ovviamente non mancherò di rifornire il grande Piero con una nutrita "sierietta" di questa bestiola!!
Appuntamento alla prossima primavera! :hp: :hp: :hp: :hp:

_________________
"Stay hungry, stay foolish".
Steve Jobs, 2005
___________________
jjuniper8(at)gmail.com
Twitter: @weevil_forbix
cell. 339/5275910
___________________


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/09/2010, 18:07 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30914
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
FORBIX ha scritto:
Ho sempre snobbato questa specie, perchè qui, nel periodo di fioritura dei Cisti, risulta davvero "infestante"....è cosa certa che però il prossimo anno, non solo le controllerò una per una.....ma gli faccio anche le "lastre"!!! :p :p
...ovviamente non mancherò di rifornire il grande Piero con una nutrita "sierietta" di questa bestiola!!
Appuntamento alla prossima primavera! :hp: :hp: :hp: :hp:

Ma io stavo scherzando ... O forse no? :roll:

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
Pagina 2 di 9 [ 126 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: