Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 16/06/2019, 15:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

come indicare genere e sottogenere, specie e sottospecie

 


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3 [ 37 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 22/01/2011, 22:05 
Avatar utente

Iscritto il: 19/09/2009, 22:25
Messaggi: 5138
Località: Brescia
Nome: Vinicio Salami
carabus ha scritto:
..."leggendo una pubblicazione vidi una specie descritta da me in cui ero indicato con l'iniziale puntata e istintivamente mi diedi in scongiuri di tipo mediterraneo......"


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

_________________
ciao, Vinicio


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/05/2011, 19:26 
Avatar utente

Iscritto il: 22/01/2011, 17:24
Messaggi: 28
Località: Trieste
Nome: Giorgio Colombetta
Io userei, come faccio sempre la nomenclatura della Fauna Europea. Esempio: Stomis (Stomis) pumicatus pumicatus (Panzer, 1796). C'è un solo Stomis in Europa ma, ripetendo il genere, si da l'inticazione che questo non è l'unico al mondo. Così c'è in Italia un solo pumicatus trascurando pumicatus obenbergeri Kult, 1940 della Slovacchia. Per proprio conto poi uno può fare come vuole. Importante è comunque non omettere il nome dell'autore con l'anno della descrizione.
Se si guarda nei vari periodi del secolo scorso vediamo che Jeannel ha usato (non per primo) i sottogeneri. Questi poi sono stati tolti da altri autori per poi ricomparire nella Fauna Europea. Sottogeneri e sottospecie andrebbero indicati.
Il problema rimane comunque perchè, a parte questo di cui stiamo scrivendo, quando si leggono autori stranieri scopriamo che, alle volte, c'è ancora discordanza di nomenclatura anche nel semplice genere o specie.


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/05/2011, 19:49 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7885
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
giorgio ha scritto:
Esempio: Stomis (Stomis) pumicatus pumicatus (Panzer, 1796). C'è un solo Stomis in Europa ma, ripetendo il genere, si da l'inticazione che questo non è l'unico al mondo.


Giorgio,
potresti spiegarti meglio? Che relazione intendi tra l'indicazione del sottogenere ed il fatto che in Italia ci sia una sola specie di Stomis?

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/05/2011, 23:41 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31078
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
giorgio ha scritto:
Esempio: Stomis (Stomis) pumicatus pumicatus (Panzer, 1796). C'è un solo Stomis in Europa ma, ripetendo il genere, si da l'inticazione che questo non è l'unico al mondo.

Veramente indicando il sottogenere (qualunque esso sia) diamo solo l'indicazione che quel genere è suddiviso in almeno due sottogeneri, niente di più. Ripetendo il nome specifico, indichiamo che esiste almeno un'altra sottospecie, anche se può non far parte della nostra fauna.
Forse volevi intendere questo?

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/05/2011, 0:24 
Avatar utente

Iscritto il: 19/09/2009, 22:25
Messaggi: 5138
Località: Brescia
Nome: Vinicio Salami
Julodis ha scritto:
...Veramente indicando il sottogenere (qualunque esso sia) diamo solo l'indicazione che quel genere è suddiviso in almeno due sottogeneri, niente di più. Ripetendo il nome specifico, indichiamo che esiste almeno un'altra sottospecie, anche se può non far parte della nostra fauna.
Forse volevi intendere questo?


credo proprio di si...

_________________
ciao, Vinicio


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/05/2011, 10:45 
Avatar utente

Iscritto il: 22/01/2011, 17:24
Messaggi: 28
Località: Trieste
Nome: Giorgio Colombetta
Maurizio G. l'ha spiegato meglio di me. E' utile se vogliamo conoscere cosa c'è oltre a quello che troviamo sui lavori relativi a specie italiane.


Top
profilo
MessaggioInviato: 20/05/2011, 11:09 
 

Iscritto il: 11/05/2011, 14:03
Messaggi: 26
Località: Roma
Nome: Riccardo Mancinelli
Se posso aggiungere il mio modesto parere di "entomologo da campo", penso che il nome scientifico va SEMPRE scritto per esteso, a meno che il testo è d'una certa lunghezza, e per evitare noiose ripetizioni, si usano abbreviazioni.
Io le uniche abbreviazioni che mi permetto sui miei cartellini sono "R. Mancinelli" e "Lgt" che sta per "legit", nient'altro! Sono troppo pignolo? :hi:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3 [ 37 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: D & JP Balmer, Edo, Mauro e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: