Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 02/06/2020, 23:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Parascatonomus (s.l.) maculatus (Fabricius, 1801) - Scarabaeidae

VIII.2017 - SENEGAL - EE, 9-10.VIII.2017, Region de Thiès, Kirene, G. L. Agnoli (+ I. Zappi) legit


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 07/04/2020, 17:48 
Avatar utente

Iscritto il: 03/04/2016, 15:25
Messaggi: 418
Località: Creazzo (VI)
Nome: Giulio Montanaro
Per questa bellezza multicolore devo ringraziare il nostro Gian Luca Agnoli, che me la ha affidata insieme a molto altro :lov2:

Una particolarità di questo Parascatonomus, oltre al pattern cromatico estremamente caratteristico, sono le abitudini alimentari: è infatti fortemente attratta da cadaveri di Diplopodi, che almeno gli adulti utilizzano largamente come fonte di nutrimento. Viene spesso presa in trappole innescate con grossi millepiedi morti/feriti insieme a varie altre specie affini e non. A proposito: Gian Luca, ricordi mica come hai raccolto i tuoi esemplari?
Comunque, l'utilizzo di questa particolare fonte di cibo pare essersi evoluta diverse volte negli Scarabaeinae e ci sono esempi di pressoché tutti i gradi tra la necrofagia più generalizzata e la predazione. Sembrerebbero essere i chinoni presenti nelle secrezioni difensive dei millepiedi la parte più attrattiva per questi "coprofagi".

Sarebbe inoltre interessante sapere se la colorazione aposematica di P. maculatus è dovuta al fatto che questa specie secerne sostanze repellenti e se, in tal caso, queste ultime derivano da quelle dei Diplopodi consumati.

Nota: gli "Onthophagus" della fauna africana sono in realtà, così come quelli asiatici, un variopinto mélange di numerose linee filetiche, una parte delle quali è stata organizzata in sottogeneri/generi più o meno ben definiti. Parascatonomus è uno di questi. Il gruppo consta di un elevato numero di specie orientali, nonché di (probabilmente) poche specie africane, tra cui questa.
Una recente revisione dei Parascatonomus (Ochi & Kon, 2017) ha stabilito di riassegnare il rango di genere al gruppo - seguendo quello che apparentemente è un trend di "smembramento" del mega-genere Onthophagus - e lo ha diviso in vari sottogeneri la cui definizione, a mio modestissimo parere, sembra almeno in parte debole. Questa specie è stata inclusa nel sottogenere Necramator ("amante della morte") senza chiarire le presunte affinità con le altre specie di questo taxon (probabilmente, stando ad una filogenesi del 2015, miscellaneo), motivo per il quale ho optato per l'indicazione s.l.

Non ho resistito a non mettere questa bella specie come avatar :lov3:

11mm, maschio


paras_front.png

paras_frontalevero.png


_________________
:hi:

Giulio
Top
profilo
MessaggioInviato: 07/04/2020, 18:13 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 5401
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
Molto bello! Mi è venuto in mente che Enrico Ruzzier, durante la spedizione in Gabon a cui ha partecipato, aveva predisposto trappole a caduta innescate con millepiedi sminuzzati (prima non le avevo mai viste). Non so però cosa abbia preso.

:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/04/2020, 19:04 
Avatar utente

Iscritto il: 03/04/2016, 15:25
Messaggi: 418
Località: Creazzo (VI)
Nome: Giulio Montanaro
Apoderus ha scritto:
Molto bello! Mi è venuto in mente che Enrico Ruzzier, durante la spedizione in Gabon a cui ha partecipato, aveva predisposto trappole a caduta innescate con millepiedi sminuzzati (prima non le avevo mai viste). Non so però cosa abbia preso.


Sorbole. Buono a sapersi Silvano, adesso lo tartasso... Enrico, che prendesti?? :mrgreen: :p

(Dimenticavo: P. maculatus è tipico dell'Africa occidentale, dal Senegal al Ghana.)

_________________
:hi:

Giulio


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/04/2020, 21:32 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4199
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
Questa cosa dei millepiedi è proprio strana, almeno per un profano come me! :o :D

:birra:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/04/2020, 11:40 
Avatar utente

Iscritto il: 03/04/2016, 15:25
Messaggi: 418
Località: Creazzo (VI)
Nome: Giulio Montanaro
Daniele Maccapani ha scritto:
Questa cosa dei millepiedi è proprio strana, almeno per un profano come me! :o :D


Già, e nemmeno così rara sembrerebbe. In Africa ci sono varie linee di Onthophagini più o meno specializzate con queste abitudini, così come un genere di Scarabaeini (gli Sceliages, che in alcuni casi sfruttano in modo particolare le prede paralizzate dai Reduviidi). In America però si arriva all'estremo con certi Deltochilum che sono autentici predatori. Sia larve che adulti si nutrono di carne fresca di millepiedi. Ma ci sono anche abitudini più strane, soprattutto nel Neotropico.

_________________
:hi:

Giulio


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: