Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 19/11/2018, 10:00

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Libelloides longicornis (Linnaeus, 1764) - Ascalaphidae

18.V.2012 - ITALIA - Lazio - RM, Sughereta di Pomezia


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 12 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 18/05/2012, 14:47 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
Dopo tanto tempo che speravo di incontrarne un esemplare oggi finalmente ci sono riuscito :hp: :hp:

èpossibile identificare la specie a cui appartiene?


IMG_6141.JPG

IMG_6139.JPG


_________________
Fabio Turchetti
Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 15:26 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:17
Messaggi: 993
Località: Roma
Nome: Agostino Letardi
Femmina di Libelloides longicornis (Linnaeus, 1764)

_________________
agostino letardi
http://neurotteri.casaccia.enea.it


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 15:29 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:17
Messaggi: 993
Località: Roma
Nome: Agostino Letardi
scusa se lo chiedo, ma sei sicuro della località di ripresa? Niente di anormale, ma in realtà questa specie in genere frequente nella nostra penisola quote più elevate, salvo aver saputo da colleghi che in Francia meridionale è invece comune a bassa quota.....

Buone cose

_________________
agostino letardi
http://neurotteri.casaccia.enea.it


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 15:40 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
Grazie Agostino :ok: Si, sicurissimo, l'esemplare l'ho trovato stamattina a poca distanza da casa, guardando su google earth qui siamo soloa circa 60 m sul livello del mare :)

_________________
Fabio Turchetti


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 15:46 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:07
Messaggi: 1697
Località: W-Mediterraneo
Nome: Davide Badano
neurottero ha scritto:
scusa se lo chiedo, ma sei sicuro della località di ripresa? Niente di anormale, ma in realtà questa specie in genere frequente nella nostra penisola quote più elevate, salvo aver saputo da colleghi che in Francia meridionale è invece comune a bassa quota.....

Buone cose


Ed è pure insolitamente precoce, sarà per la bassa quota.

:hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 15:53 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
Grazie anche a te Davide, se a qualcuno può interessare ho raccolto l'esemplare :hi:

_________________
Fabio Turchetti


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 17:41 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5643
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Sì Fabio, a prescindere da chi poi se lo tenga (l'esemplare), è un reperto importante. Io una analisi biomolecolare gliela farei fare volentieri.
Come dicevano Davide ed Agostino in Francia la specie è litorale, in Italia (ad esempio in Romagna dove l'ho studiata io) è cacuminale. Quindi siamo di fronte a qualcosa da approfondire.
Il tuo esemplare sembra anche fresco e quindi sfarfallato in zona.
Se ti ricapita di andare lì di nuovo controlla la situazione.

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 17:48 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
:ok:

_________________
Fabio Turchetti


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Identificazione ascalaphidae
MessaggioInviato: 18/05/2012, 20:06 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:07
Messaggi: 1697
Località: W-Mediterraneo
Nome: Davide Badano
Hemerobius ha scritto:
Sì Fabio, a prescindere da chi poi se lo tenga (l'esemplare), è un reperto importante. Io una analisi biomolecolare gliela farei fare volentieri.
Come dicevano Davide ed Agostino in Francia la specie è litorale, in Italia (ad esempio in Romagna dove l'ho studiata io) è cacuminale. Quindi siamo di fronte a qualcosa da approfondire.
Il tuo esemplare sembra anche fresco e quindi sfarfallato in zona.
Se ti ricapita di andare lì di nuovo controlla la situazione.

Roberto :to:


Ad essere precisi (per non creare confusioni) in Francia frequenta anche ambienti mediterranei di bassa quota oltre a quelli classici montani in cui la si incontra normalmente in Italia (dove invece si hanno poche segnalazioni in ambienti costieri) e se non ricordo male si spinge anche molto a nord, fin quasi a Parigi.
Infine mi risulta che la specie sià già nota per la costa laziale.

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/05/2012, 22:23 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
Trovato oggi un secondo esemplare, è sempre lei vero?


IMG_6385.JPG


_________________
Fabio Turchetti
Top
profilo
MessaggioInviato: 26/05/2012, 22:29 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5643
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Oh porello, e che gli è successo ?

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 26/05/2012, 22:40 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2011, 12:39
Messaggi: 1355
Nome: Fabio turchetti
A causa di un'escursione più lunga del previsto ho sovraccaricato le provette, perciò si è un pò stropicciato :D

_________________
Fabio Turchetti


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 12 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: