Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 23/08/2019, 16:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Calopteryx haemorrhoidalis (Vander Linden, 1825) ♂ - Calopterygidae - Città di Castello (PG)

24.VIII.2010 - ITALIA - Umbria - PG, Città di Castello


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 18 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 02/08/2010, 11:12 
Avatar utente

Iscritto il: 06/05/2010, 23:31
Messaggi: 94
Località: Città di Castello
Nome: Giovanni Bettacchioli
Gli ultimi 3 segmenti addominali di color rosso-violaceo credo non lascino dubbi sul fatto che si tratta di un maschio di Calopteryx haemorrhoidalis (van der Linden, 1825)...Giusto?

Esemplare raccolto sulle rive di un piccolo torrente, Città di Castello (PG).


DSC02144 - Copia.JPG

Top
profilo
MessaggioInviato: 02/08/2010, 11:22 
Avatar utente

Iscritto il: 26/03/2010, 14:55
Messaggi: 5818
Località: Romania
Nome: Cosmin-Ovidiu Manci
Yes, male of Calopteryx haemorrhoidalis (Vander Linden, 1825) ... some changes in author's names ;)

cosmln

_________________
Cosmin-Ovidiu Manci
**********************
cosmln's place - my blog
just insects
Dragonflies of Romania


Top
profilo
MessaggioInviato: 02/08/2010, 11:26 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:16
Messaggi: 6194
Località: Portici (Napoli)
Nome: Claudio Labriola
Ho corretto il nome dell'autore nel titolo :ok:

_________________
Immagine Claudio Labriola
Buona Vita!!!!


Top
profilo
MessaggioInviato: 02/08/2010, 11:31 
Avatar utente

Iscritto il: 06/05/2010, 23:31
Messaggi: 94
Località: Città di Castello
Nome: Giovanni Bettacchioli
Grazie e mille, per determinare uso la Guida delle Libellule d'Europa e del Nordafrica (Franco Muzzio Editore, 1990) quindi dal punto di vista tassonomico sono rimasto un pò indietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 02/08/2010, 11:37 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:16
Messaggi: 6194
Località: Portici (Napoli)
Nome: Claudio Labriola
Giovanni la determinazione era corretta, solo il nome dell'autore era riportato in modo errato. Non ho il libro che hai tu, certo è che se riporta come autore van der Linden al posto di Vander Linden è certamente un errore di stampa.

_________________
Immagine Claudio Labriola
Buona Vita!!!!


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 0:04 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6717
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
A questo punto mi sorge spontanea una domanda: Vander Linden o Vanderlinden (come è riportato in questa discussione?)

_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 9:08 
 

Iscritto il: 21/01/2010, 18:49
Messaggi: 346
Nome: Andrea Corso
Non so come esattamente si chiamasse il tipo in questione (un simpaticone peraltro per chiamarla, povera Calopteryx, come si chiama :mrgreen: :cry: chi ne soffre sa di cosa parlo :oooner: :shock: ) ma ho innumerevoli amici olandesi, visto che una delle riviste per le quali scirvo e collaboro maggiormente è DUTCH BIRDING...
E si chiamano tutti van den Berg, van der Laan, oppure Van der Linden ...al massimo si chiamano van der Lindeen oppure Van Der Linden raramente, a seconda dell'anagrafe dove sono stati registrati...

Rarissimo è però anche Vander Linden (se all'origine quello dell'anagrafe era un pò analfabeta...)
ma mai nessuno ho letto o sentito Vanderlinden ....
Infatti Van der signifa da... Linden nome di luogo o città...come dire Andrea Da Siracusa ...

Vabbè, voli pindarici aspettando gli amici per andare a uccellare e libellulare verso sud-est negli stagni del pachinese ...


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 11:05 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:16
Messaggi: 6194
Località: Portici (Napoli)
Nome: Claudio Labriola
Velvet Ant ha scritto:
A questo punto mi sorge spontanea una domanda: Vander Linden o Vanderlinden ...


Ad essere sincero un po' di confusione c'è :?


Certamente il nome corretto non è Vanderlinden ma credo invece che possa essere corretto sia Van der Linden e sia Vander Linden.


Sul "Dictionnaires et Encyclopédies sur 'Academic'" che ho trovato in rete viene riportato:

Cita:
Pierre Léonard Van Der (ou Vander) Linden est un entomologiste belge, né le 12 décembre 1797 et mort le 5 avril 1831 d’un gastrocéphalite...



Ho trovato altre segnalazioni su Wikipedia che non dicono molto ma riportano il nome:
Pièrre Léonard Vander Linden, Pierre Léonard Vander Linden e Pièrre Léonard Vander Linden

Nell'ultima segnalazione è riportata la seguente frase:
Cita:
When referred too in author citations of zoological nomenclature his name is most often not abbreviated; instead his full surname Vander Linden is used. However in some literature one can find alternative spellings: Van Der Linden, van der Linden or, less common, Van der Linden.


Dove mi sembra di capire che nella nomenclatura zoologica viene riportato il cognome non abbreviato e dunque "Vander Linden" mentre in letteratura può essere trovato in alternativa Van Der Linden, van der Linden o meno comunemente Van der Linden.

_________________
Immagine Claudio Labriola
Buona Vita!!!!


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 11:58 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Andrea C ha scritto:
...
infatti Van der signifa da... Linden nome di luogo o città...come dire Andrea Da Siracusa ...
Non è esattamente così! Van è la particelle nobiliare che in tedesco diventa von (dovrebbero essere miniscole) e che in italiano fa de e che significa appartenenza (Lorenzo de Medici, Lorenzo dei Medici, Lorenzo del casato dei Medici, per fare l'esempio più comune). Il der invece (che dovrebbe essere minuscolo) va interpretato come dice Andrea. Quindi il nostro probabilmente andrebbe tradotto Tizio de da Leida :dead: .
Su come va scritto esiste un metodo infallibile: esaminare le opere originali.

Ciao Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 13:09 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8593
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
ciao ragazzi
clido ha scritto:
... Non ho il libro che hai tu, certo è che se riporta come autore van der Linden al posto di Vander Linden è certamente un errore di stampa...
beh, se in un libro una parola è sempre riportata tutte le volte con la stessa grafia, è un po' dura che sia un errore di stampa ;)
clido ha scritto:
... Ad essere sincero un po' di confusione c'è :?

Certamente il nome corretto non è Vanderlinden ma credo invece che possa essere corretto sia Van der Linden e sia Vander Linden...

... Dove mi sembra di capire che nella nomenclatura zoologica viene riportato il cognome non abbreviato e dunque "Vander Linden" mentre in letteratura può essere trovato in alternativa Van Der Linden, van der Linden o meno comunemente Van der Linden.


questo è probabilmente valido per i lavori recenti, nella letteratura odonatologica (quale autore di nomi come Lestes viridis e Leucorrhinia dubia) compare

conci & nielsen - fauna d'italia, odonata (1956): Van der Linden, abbreviato in V. d. Lind.
robert - les libellules (1958): v. d. Lind. (l'autore scrive il nome sempre abbreviato)
aguesse - les odonates (1968): Van der Linden
d'aguilar et al. - guide des libellules d'europe et d'afrique du nord (1985): van der Linden

dunque si sono sbagliati tutti :o ... o a quell'epoca gli errori di stampa erano un'epidemia :sh: ...

adesso appena riapre la biblioteca dopo la pausa pranzo vado a cercare qualche lavoro originale del nostro

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 13:20 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:16
Messaggi: 6194
Località: Portici (Napoli)
Nome: Claudio Labriola
gomphus ha scritto:
ciao ragazzi
clido ha scritto:
... Non ho il libro che hai tu, certo è che se riporta come autore van der Linden al posto di Vander Linden è certamente un errore di stampa...
beh, a parte che se in un libro una parola è sempre riportata tutte le volte con la stessa grafia, è un po' dura che sia un errore di stampa

...


Ciao Maurizio :lov2: ,
il mio secondo intervento corregge ovviamente la mia prima affermazione :no1:

_________________
Immagine Claudio Labriola
Buona Vita!!!!


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 13:26 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8593
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
clido ha scritto:
gomphus ha scritto:
ciao ragazzi
clido ha scritto:
... Non ho il libro che hai tu, certo è che se riporta come autore van der Linden al posto di Vander Linden è certamente un errore di stampa...
beh, a parte che se in un libro una parola è sempre riportata tutte le volte con la stessa grafia, è un po' dura che sia un errore di stampa

...


Ciao Maurizio :lov2: ,
il mio secondo intervento corregge ovviamente la mia prima affermazione :no1:

ciao claudio :lov2:

infatti mi sono accorto dopo del tuo successivo messaggio, il tuo ultimo è arrivato mentre stavo correggendo il mio :D

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 14:21 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6717
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Ho trovato una buona biografia, (pagg. 43-46), con tanto di "maschera mortuaria" del "Nostro".
Il nome corretto sembra proprio essere Vander Linden.
Egli si occupò principalmente di Imenotteri, pubblicando, fra il 1827 ed il 1829: Observations sur les Hyménoptères d’Europe de la famille des Fouisseurs, lavoro presente su BHL


observationssurl00vand_0007.jpg


_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 15:35 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Apparentemente francofono, il van der (pronuncia fan ter :gh: ) originale si è evidentemente trasformato in un Vander (pronuncia vandér con l'erre arrotondata quasi muta).
Come direbbe un Fiammingo: Ah questi Valloni !

Roberto :to:


PS: in Belgio evidentemente gli Imenotterologi studiavano anche altri insetti (ad esempio Neurotteri). Grazie Marcello la biografia mi è utilissima :hp: !

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/08/2010, 17:28 
 

Iscritto il: 21/01/2010, 18:49
Messaggi: 346
Nome: Andrea Corso
COME SI MODIFICANO I MESSAGGI ?

Ho scritto di corsa il messaggio su Vander Linden prima di uscire di casa questa mattina..
è davvero illegibile essendo riccamente profuso di lapsus calami di ogni sorta, quasi assimilabili a disortografia cronica...(che sfortunatamente in parte ho avendo una forma atipica di sclerosi multipla associata a ADHD... :oops: )
il mio amato Fëdor Michajlovič Dostoevskij o l'ancor più amati Italo Calvino e Antonio Tabucchi mi ripudierebbero per sempre se leggessero le lettere virtuali che scrivo su questo forum ... 8-) :D
ma senza scomodare loro, Maurizio Bollino temo mi bacchetterà se continuo così (leggi altro argomento su questo forum)...
quindi chiedo venia e mi auto flagello....
se solo imparassi a fare un numero minore di cose contemporaneamente .... :gun: :oooner:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 18 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: