Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 15/09/2019, 15:06

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Lithurgus tibialis (Morawitz, 1875) ♂ - Megachilidae

20.VII.2012 - ITALIA - Sardegna - SS, Alghero Porto Conte


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/08/2012, 19:32 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2080
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Nuovo per il forum, per la Sardegna e forse per l'Italia.
E' il più piccolo dei 3 Lithurgus europei, sono anni che l'osservo in un sito molto circoscritto, esclusivamente sui fiori della Chrozophora tinctoria. La pianta é relativamente comune in Sardegna, l'ho cercato in altri siti dove queste piante sono anche più numerose, anche non lontano da sito originale ma non ne ho mai trovato altri.
La diagnosi é arrivata per caso, mi sono ricollegato a delle catture fatte in Israle sulla stessa pianta ed identificate da Christophe Praz. A diagnosi fatta ho ripercorso le chiavi e tutto collima perfettamente.

IMG_1575.jpg


Mosaico mini.jpg



Altre immagini in Habitat:
http://www.naturamediterraneo.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=186058

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/09/2012, 13:36 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:10
Messaggi: 569
Nome: Maurizio Mei
Questa me l'ero persa... di Lithurgus conosco soltanto il chrysurus che è piuttosto comune anche se localizzato in certi siti d'estate su composite (Carlina ad es.). Una volta ho trovato anche i nidi che sono scavati nel legno (a dispetto del nome che vuol dire "lavoratore delle pietre"...), ma ho raccolto in tanto tempo soltanto un maschio. Quello da te fotografato dovrebbe essere proprio il tibialis, a giudicare dalla tibia III tronca e prolungata in una spina e dal femore corrispondente rigonfio. Anche le piccole dimensioni dovrebbero essere diagnostiche (sto usando questo lavoro di van Der Zanden del 1986 sui Lithurgus paleartici
lithurgus_palearctic species.pdf [1.19 MiB]
Scaricato 1452 volte
e se ti interessa ho anche un lavoro sulla biologia di questa specie in Algeria). Come puoi vedere nel lavoro, la specie dovrebbe essre diffusa più o meno in tutto il bacino del Mediterraneo, anche se l'unica località italiana indicata (come nuova all'epoca) è in Sicilia. Quindi nuovo per l'Ialia non è... Sono api interessanti (tra l'altro hanno probabilmente i genitali maschili più piccoli e semplici di tutti gli apoidei, si vedono bene nella tua foto...).
Ciao
maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/09/2012, 19:05 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2080
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Ciao Maurizio,
io l'ho determinato con le chiavi di Ortiz-Sànchez: "ESPECIES IBÉRICAS DE LOS GÉNEROS LITHURGUS BERTHOLD,
1827, CREIGHTONELLA COCKERELL, 1908 Y CHALICODOMA LEPELETIER, 1841 (HYMENOPTERA, MEGACHILIDAE): CLAVES DE
IDENTIFICACIÓN Y NUEVOS DATOS DE DISTRIBUCIÓN" scaricabili su internet.
Conosco anch'io il L. chrysurus è relativamente comune anche da noi ed i maschi sono molto caratteristici, non l'ho mai catturato e non ho potuto fare confronti ma ho alcune foto che posterò presto.

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: