Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 20/09/2019, 19:08

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Parallelomorphus terricola terricola (Bonelli, 1813) - Carabidae

18.VI.2010 - ITALIA - Campania - CE, Villaggio Coppola, Castel Volturno


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 13 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 05/07/2015, 16:13 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Salve gente competente e gentile.

Allego foto di un parallelomorphus (purtroppo lo scatto e' di scarsa qualita') che raccolsi tempo addietro al lume nei pressi del mare. Misura 19 mm.
Io con la bestiola sottomano ho avuto una mia idea per un po' di tempo ma desidero il vostro parere.

Chiedo inoltre delucidazioni circa la distribuzione in italia dell'una e dell'altra specie.

Grazie mille in anticipo


100_0142.JPG

Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 05/07/2015, 16:41 
Avatar utente

Iscritto il: 19/11/2012, 21:32
Messaggi: 230
Località: PISA
Nome: luigi innocenti
Io dico Parallelomorphus terricola
Ho misurato le elitre sullo schermo e sembrano lunghe quasi esattamente il doppio della larghezza (Carattere distintivo come da chiavi dicotomiche), a differenza del laevigatus che invece sono nettamente piu' corte. Inoltre le elitre hanno strie ben marcate
La distribuzione e' analoga (Ho rinvenuto personalmente le due specie nello stesso ambiente vicino alla spiaggia) , tutta Italia compreso le isole ad eccezione delle zone montuose
:hi:
Luigi

_________________
Luigi


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 05/07/2015, 21:56 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Grazie mille,

questo conferma quanto pensavo.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 06/07/2015, 6:30 
Avatar utente

Iscritto il: 19/11/2012, 21:32
Messaggi: 230
Località: PISA
Nome: luigi innocenti
Ciao
Ho guardato con piu' attenzione la foto e mi e' venuto un forte dubbio.
Credo che bisognerebbe prendere in considerazione anche il Distichus planus (Bonelli, 1813) per le elitre che sembrano punteggiate
Le chiavi dicotomiche dei generi recitano :
Strie elitrali da finissime a robuste ma lisce, non punteggiate. Fronte ai lati priva di punteggiatura fra le rughe = Parallelomorphus
Strie elitrali distintamente punteggiate. Fronte ai lati con punteggiatura ben distinta fra le rughe = Distichus
Dalla foto non si vede ma prova a guardare anche la punteggitura della fronte .
Aspettiamo altri interventi
:hi:
Luigi

Aspettiamo l'intervento

_________________
Luigi


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 06/07/2015, 12:26 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Luigi,

grazie ancora della dritta. Sono andato a rivedere l'animale. Non riesco ad apprezzare la punteggiatura sui lati frontali anche ad elevato ingrandimento col binoculare. Invece le strie elitrali non sono certamente semplici, si notano a vari livelli dei punti piuttosto impressi e regolari. Siccome questa caratteristica e' diagnostica per il genere Distichus direi di propendere per quest'ultimo come tu suggerisci. Good job!


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 06/07/2015, 14:10 
Avatar utente

Iscritto il: 08/11/2010, 12:40
Messaggi: 1722
Località: Brescia
Nome: Mauro Agosti
Bah, a me sembra proprio P. terricola.
Un carattere distintivo e certo per separare i due generi è rappresentanto dalla presenza (Distichus) o meno (Parallelomorphus) di solchi trasversali sugli sterniti addominali. Li puoi vedere anche senza scollare l'insetto.
:hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 06/07/2015, 16:23 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Mmm...interessante e grazie anche per questo commento. Darò un'occhiata stasera al binoculare e vedrò cosa riesco a vedere. In questi giorni sto "giocando" con qualche herpalino che mi sta dando mille grattacapi (uno di essi è postato qui sul forum ancora senza risposta) ma troverò il tempo per appassionarmi anche alle vicissitudini del nostro beniamino.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 08/07/2015, 20:39 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Allora, gentilissimi appasionati.

Ho trovato un ritaglio di tempo per fotografare i particolari incriminati. Non rilevo solchi trasversali sugli sterniti addominali; in compenso, come vedrete, le strie sono piene di punture molto nitidamente visibili. :| :? :?


4.JPG

3.JPG

2.JPG

1.JPG

Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 22/07/2015, 20:02 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Salve a tutti,
riporto in auge sperando qualcuno tra gli esperti riesca a far luce tra questa confusione di caratteri.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 22/07/2015, 20:17 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:47
Messaggi: 7141
Località: Cagliari
Nome: Piero Leo
Questo per me è un terricola tutta la vita.

cerambyx1 ha scritto:
Le chiavi dicotomiche dei generi recitano :
Strie elitrali da finissime a robuste ma lisce, non punteggiate. Fronte ai lati priva di punteggiatura fra le rughe = Parallelomorphus
Strie elitrali distintamente punteggiate. Fronte ai lati con punteggiatura ben distinta fra le rughe = Distichus

Che chiavi sono? Comunque sono errate perché P. terricola ha le elitre fortemente striato-puntate.

:) Ciao
Piero


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: terricola o laevigatus
MessaggioInviato: 23/07/2015, 1:03 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Salve,
Credo che il gentile amico si riferisca alle chiavi del Pesarini e Monzini che sono le stesse che adopero anche io.
Comunque grazie mille per la determinazione, io stesso lo avevo cartellinato come terricola a suo tempo nonostante mi fossero poi sorti dubbi. La discussione sulla punteggiatura delle strie ed il resto poi....mi ha mandato in tilt.


Top
profilo
MessaggioInviato: 23/07/2015, 4:01 
Avatar utente

Iscritto il: 19/09/2009, 22:25
Messaggi: 5222
Località: Brescia
Nome: Vinicio Salami
Concordo con l'amico Piero si tratta di terricola.
sistemo il titolo.
nel lavoro di Pesarini e Monzini non esiste alcun riferimento a elitre finemente punteggiate, ma di strie elitrali finissime tranne che negli esemplari di laevigatus dell'alto Adriatico: forma telonensis e non è il nostro caso.

:birra:

_________________
ciao, Vinicio


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/07/2015, 9:56 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 5:27
Messaggi: 110
Località: Alife, CE
Nome: Giovan Battista Girardi
Perfetto ed ancora un grande grazie. Ribadisco però che le chiavi esattamente come riportate appaiono a pagina 25 del primo volume del Pesarini. La punteggiatura nelle strie è indicata come carattere diagnostico di distichus...da qui i dubbi che erano stati avanzati.


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 13 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: