Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 23/10/2019, 0:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Calomera littoralis nemoralis (Olivier, 1790) - Carabidae Cicindelinae

25.IV.2018 - ITALIA - Veneto - RO, Rosolina


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 21 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Coleottero Carabidae
MessaggioInviato: 14/08/2018, 12:24 
Avatar utente

Iscritto il: 20/07/2009, 16:32
Messaggi: 4752
Località: Tempio P. (OT)
Nome: Mauro Doneddu
Acquarius ha scritto:
Come passa il tempo! :lol:
Io ero rimasto a Cicindelia littoralis.
A volte mi domando se i cambi di genere abbiano realmente senso o seguano solo la moda dello splitteraggio. Poi passa qualcuno, fa analisi genetiche e riunisce ciò che è stato diviso da decine di autori. Mi ricordo di casi eclatanti a riguardo.
Cmq grazie per la risposta


Comunque è Cicindela, senza la i.

_________________
:hi:
Mauro


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Coleottero Carabidae
MessaggioInviato: 14/08/2018, 13:04 
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2014, 12:12
Messaggi: 628
Località: Calabria
Nome: Ferdinando Giovine
Mauro ha scritto:
Acquarius ha scritto:
Come passa il tempo! :lol:
Io ero rimasto a Cicindelia littoralis.
A volte mi domando se i cambi di genere abbiano realmente senso o seguano solo la moda dello splitteraggio. Poi passa qualcuno, fa analisi genetiche e riunisce ciò che è stato diviso da decine di autori. Mi ricordo di casi eclatanti a riguardo.
Cmq grazie per la risposta


Comunque è Cicindela, senza la i.

:ses

_________________
Fai attenzione a chi calpesti per salire, potresti incontrarlo mentre scendi. Marcela Jalife


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Coleottero Carabidae
MessaggioInviato: 14/08/2018, 14:13 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8642
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
Mauro ha scritto:
Acquarius ha scritto:
Quando gli hanno cambiato genere? :?

Nel 1862 :)

in realtà, molto tempo dopo ;) ... ancora nel 1941, jeannel considerava un unico genere Cicindela con vari sottogeneri, anzi la lunulata (più tardi riconosciuta come un complesso di specie, fra cui littoralis) era inclusa in Cicindela s.str., lo spezzettamento del genere si deve a rivalier (1950)

per parecchi anni a seguire, le specie del complesso lunulata sono state incluse nel genere Lophyridia, attualmente in sinonimia di Calomera; tuttavia, anni fa, il compianto fabio cassola mi diceva che la sinonimia in questione era generalmente accettata, ma non proprio sicura al 100%

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/08/2018, 14:35 
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2014, 12:12
Messaggi: 628
Località: Calabria
Nome: Ferdinando Giovine
Grazie della spiegazione Maurizio.
In realtà, come ho scritto sopra, quando avvengono gli spezzettamenti di un genere andrebbero fatti studi approfonditi a monte. Capisco che negli anni '40 non c'erano le tecniche, ma oggi almeno la distanza genetica tra le specie tipo dei varii generi andrebbe approfondita. Cicindelinae appaiono come un gruppo monofiletico e quindi variazioni morfologiche che hanno portato a distinzioni generiche all'interno del gruppo potrebbe risultare non significative geneticamente

_________________
Fai attenzione a chi calpesti per salire, potresti incontrarlo mentre scendi. Marcela Jalife


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/08/2018, 17:36 
Avatar utente

Iscritto il: 08/05/2010, 22:25
Messaggi: 1019
Località: Milano
Nome: Riccardo Sciaky
Allora, i Cicindelinae attualmente noti assommano a oltre 2800 specie; se escludiamo le tribù più divergenti (Collyridini, Manticorini e Megacephalini) restano oltre 2000 specie con l'aspetto "da Cicindela" (più o meno). E' chiaro che sulla base di "piccole" faune locali come quella italiana la distinzione a livello generico potrebbe sembrare esagerata, perché comunque sono riconoscibili, ma quando vediamo che certi gruppi hanno delle distribuziono estremamente coerenti (ad esempio le Cicindela sono oloartiche, le Lophyra e le Myriochila sono afro-asiatiche, con una specie a testa che arriva con fatica nel Mediteraneo, le Cylindera sono mondiali, ecc.), allora la suddivisione in grandi generi assume tutto un altro interesse. Il genere Calomera, per stare sull'esempio della specie qui raffigurata, comprende 37 specie, diffuse soprattutto in Asia, con pochissime specie in Africa e qualcuna che arriva nel bacino del Mediterraneo.

Poi, una volta riconosciuti dei gruppi omogenei, il problema è se attribuire loro un valore generico o sottogenerico. Nei Cicindelini, per esempio, ci sono una serie di taxa che a seconda degli autori vengono considerati generi distinti o sottogeneri di Cicindela, mentre in altri casi (ad esempio nelle Cylindera o nelle Lophyra) i sottogeneri sono accettati in modo unanime dai vari autori.

Insomma, al di là delle indagini genetiche (sulle quali mantengo comunque un minimo di scetticismo), in questa sottofamiglia gli studiosi hanno comunque fatto un discreto lavoro, individuando dei gruppi omogenei anche a livello di strutture endofalliche. E' chiaro che resta ancora molto da fare per una messa a punto generale della sistematica, ma rispetto ad altri gruppi qui andiamo già benissimo!

Spero di avere dato un'idea generale del problema.

Buon Feriae Augusti a tutti! ;)

_________________
Riccardo


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/08/2018, 18:43 
Avatar utente

Iscritto il: 11/06/2014, 12:12
Messaggi: 628
Località: Calabria
Nome: Ferdinando Giovine
Capisco cosa vuoi dire e ti ringrazio per l'approfondimento nel quale mi hai fornito dati che non conoscevo.
Pur tuttavia ci sono esempi clamorosi anche nell'altro senso (e questo non per difendere la mia idea) ma solo per fornire un contributo alla discussione di una situazione quasi simile.
Il gruppo Alvania s.l. nei molluschi è un gruppo a diffusione mondiale con migliaia di specie. Nel tempo furono creati numerosissimi generi nei quali confluivano specie a morfologia simile pur appartenendo palesemente ad Alvania s.l. (esattamente direi come le Cicindele morfa). Un giorno tale Prof. Ponder, australiano, decise di fare una cluster analysis su base genetica per vedere quanta distanza c'era tra le Alvanie s. l. australiane e quelle europee. Il risultato fu tanto sconvolgente che vennero aboliti oltre 80 generi! Ne rimasero in piedi solo 3

_________________
Fai attenzione a chi calpesti per salire, potresti incontrarlo mentre scendi. Marcela Jalife


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 21 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: