Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 29/05/2020, 14:56

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Acanthocinus xanthoneurus (Mulsant & Rey, 1852) Dettagli della specie

19.VII.2010 - ITALIA - Lazio - LT, M.te Sant'Angelo, 1100m


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 10/10/2010, 14:53 
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 0:24
Messaggi: 3828
Località: Asciano (Siena)
Nome: Andrea Petrioli
La specie all'oggetto è già ben rappresentata sul nostro forum ma si tratta sempre di una gran bella bestiola e questa immagine si riferisce alla prima volta (...la sola :) ) che mi è capitato di incontrarla. :p :mrgreen: :p
Nella mia ultima uscita :cry: fatta con gli amici Bastianini, Degiovanni e Magrini (in rigoroso ordine alfabetico), abbiamo passato alcune ore sul M.te Sant'Angelo (LT). In particolare con Augusto ci siamo spinti con l'auto verso la vetta fino a quando un grosso faggio abbattuto non ci ha bloccato la starda. Istintivamente ci siamo messi a scortecciare l'albero; mai viste tante larve di xilofagi insieme........ :shock: :shock: :shock:
Molte larve di Cerambycidi, di dimensioni variabili circa 1-3 cm, risultavano strettamente subcorticicole, altre (2-3 cm) attaccavano l'albero scavando gallerie verso il centro del tronco; numerose erano anche le larve di Buprestidi (1-2 cm) sempre subcorticicole.
Passano pochi minuti e finalmente Augusto trova il primo Acanthocinus xanthoneurus (Mulsant & Rey, 1852). Un maschietto sempre all'interno della sua celletta pupale. :hp: :hp: :hp:
Intensificando le ricerche riusciamo a reperire 4 adulti (3 maschi e 1 femmina) e 6 pupe (femmine) che con estrema cura vengono riposte in un recipiente.
Purtroppo delle 6 pupe solo 2 sfarfallano regolarmente (..o quasi :D ), altre marciscono e altre non riescono a termine la trasformazione :( :dead: :(
Sicuramente ho sbagliato qualcosa sul come e dove andavano mantenute :roll: :?: :roll: :oops: magari qualcuno può darmi qualche buon consiglio :D
Per la cronaca avevo raccolto alcune larve di Cerambycide di quelle subcorticicole, tre mi si sono impupate, di queste due si sono trasformate in Morimus asper (Sulzer 1776) (ma solo una ha compiuto una regolare metamorfosi); ma in questo caso credo di aver compreso il problema.....
Segue documentazione fotografica realizzata a casa dato che non avevo la macchina fotografica a portata di mano durante l'uscita :sick:


I dati di cattura sono:

19 VII 2010 LAZIO
M.te Sant'Angelo (LT) m 1100


Acantridotta.jpg

Acantrovinati.jpg

Morirovinati.jpg


_________________
:hi:
______
Andrea
Top
profilo
MessaggioInviato: 10/10/2010, 16:03 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31392
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Bel ritrovamento! Non so nemmeno se era noto per gli Aurunci.
Le larve subcorticicole di Buprestidi erano probabilmente di Chrysoborhris affinis o/e Agrilus sp.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 10/10/2010, 16:27 
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 0:24
Messaggi: 3828
Località: Asciano (Siena)
Nome: Andrea Petrioli
Abbiamo raccolto anche alcuni Agrilus sp.; nonostante l'estrazione non sono riuscito a giungere ad una identificazione certa :oops: :oops: :oops: . Appena potrò effettuare una foto come si deve posterò anche questi esemplari ;) .

_________________
:hi:
______
Andrea


Top
profilo
MessaggioInviato: 10/10/2010, 17:20 
Avatar utente

Iscritto il: 05/08/2009, 18:02
Messaggi: 2230
Nome: Marcello Benelli
Personalmente faccio cosi': estraggo le pupe di xanthoneurus e le ripongo in un "panino " fatto artigianalmente accostando due pezzi di corteccia legati da nastro adesivo, avendo prima ricavato con il coltello una celletta artificiale in uno dei due pezzi di corteccia, mentre l'altro funge da tappo.
Nel 90% dei casi gli adulti sfarfallano senza danni.
Occhio all'umidità.

_________________
Marci
"S'i fosse fuoco, arderei 'l mondo,
S'i fosse vento, lo tempesterei,
S'i fosse acqua, i' l'annegherei
s'i fosse dio, mandereil' en profondo" ( Cecco Angiolieri).


Top
profilo
MessaggioInviato: 10/10/2010, 21:55 
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 0:24
Messaggi: 3828
Località: Asciano (Siena)
Nome: Andrea Petrioli
Grazie Marcello per il consiglio :ok:

_________________
:hi:
______
Andrea


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: