Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 24/02/2020, 14:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Anomala vitis (Fabricius, 1775) - Rutelidae

27.VI.2012 - ITALIA - Piemonte - TO, San Damiano d'Asti


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 28/02/2013, 11:20 
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2010, 23:44
Messaggi: 1778
Località: Roma
Nome: Valerio Viglioglia
Ho cercato un po' sul forum e su internet prima di pubblicare.
Sulla carta le differenze tra le specie si vedono, sulle bestie un po' meno.
Soprattutto perchè ho poco materiale di confronto. Solo una o forse due devota e due ausonia verosimili, oltre alle due quì proposte che presumo siano della stessa specie, ma di sessi diversi.

habitus Primo esemplare, maschio se non erro, come si vede dall'ingrandimento dell'unghia. 17 mm
IMG_4349 b.jpg


clipeo (che già permetterebbe di distinguere tra ausonia e dubia (ma ignoro in che modo)
e antenna di colore bruno scuro (sono le più scure tra gli esemplari che ho. Ma abbastanza scure per la dubia, oppure no per cui ancora ausonia/vitis?)
IMG_4339.JPG


Bordo posteriore del pronoto. Io vedo il ribordo che si attenua al centro, quindi sarebbe vitis?
IMG_4343.JPG


Pigidio: qualche pelo c'è, ma è peloso da ausonia oppure setoloso da vitis o ancora poco peloso da dubia?
IMG_4344.JPG


Femore posteriore, ci sono abbastanza setole per dire ausonia? La serie di peli parallela al bordo posteriore c'è, ma ce l'hanno tutte? Ho un paio di ausonia e la setolosità mi sembra molto simile. Ci sono delle setole sul margine anteriore e poche e piccole alla base del femore.
IMG_4347.JPG



habitus Secondo esemplare, femmina sempre se non erro. 16 mm, ma ha il capo e pronoto più reclinati.
IMG_4350.JPG


clipeo e antenna sempre di colore bruno scuro (forse leggermente meno che non nel maschio)
IMG_4352.JPG


Bordo posteriore del pronoto con la stessa ribordatura che si attenua al centro
IMG_4354.JPG


Pigidio: sempre qualche pelo soprattutto laterale e apicale
IMG_4356.JPG


Femore posteriore con la serie di peli parallela al bordo posteriore e la stessa setolosità scarsa del maschio
IMG_4358.JPG



Considerato anche la località piemontese, si escluderebbero definitivamente la devota (senza dubbio alcuno anche morfologicamente) e la ausonia.
Rimangono la dubia e la vitis.
La dubia dovrebbe essere di 11-15 mm, contro i 16 delle due fotografate, inoltre non dovrebbe avere il pronoto ribordato posteriormente.
La vitis dovrebbe essere sui 14-18 mm ed avere la clava antennale più chiara della dubia.
Mi convincerei quindi che sia una coppia di Anomala vitis, ma ogni conferma o smentita è fortemente gradita.

Grazie per l'attenzione

_________________
Valerio V


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Anomala dubia vs vitis
MessaggioInviato: 28/02/2013, 17:52 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31314
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Boh! A me il primo esemplare (maschio) sembra Anomala vitis, il secondo mi pare più Anomala dubia!

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Anomala dubia vs vitis
MessaggioInviato: 01/03/2013, 9:16 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2845
Nome: Marco Uliana
Sono entrambe Anomala vitis, la forma del clipeo permette di escludere A. dubia e la peluria dei femori permette di escludere A. ausonia


Top
profilo
MessaggioInviato: 01/03/2013, 21:06 
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2010, 23:44
Messaggi: 1778
Località: Roma
Nome: Valerio Viglioglia
Grazie mille.
Qual'è la differenza tra il clipeo delle due specie?

_________________
Valerio V


Top
profilo
MessaggioInviato: 01/03/2013, 22:12 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2845
Nome: Marco Uliana
In A. dubia è più squadrato, gli angoli hanno una curva più stretta.
Devo ammettere che nel tentativo di descriverti accuratamente questa differenza sono andato a vedermi un po' di esemplari in collezione e la differenza c'è ma si vede in certi esemplari di più e in altri di meno e quindi non è poi tanta quanto si vorrebbe.
Comunque, il pronoto ribordato, le grandi dimensioni e la clava antennale chiara tolgono di mezzo la dubia senza dubbio


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: