Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 05/12/2020, 16:00

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Maurice Rémond - Memorie. Un entomologo al seguito di Napoleone



nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 10/02/2012, 20:47 
 

Iscritto il: 26/01/2010, 17:33
Messaggi: 145
Località: Bologna
Nome: Alfonso Iorio
Un caro amico entomologo non molto tempo fa mi ha segnalato l’esistenza di questo piccolo libro. Una breve pubblicazione, ma non per questo meno interessante ed intrigante per i diversi risvolti che la caratterizzano, a cominciare dal suo divenire tale. Se non fosse stato infatti per la passione da entomologo e da bibliofilo di Giovanni Fassio, nessuno sarebbe venuto a conoscenza dell’esistenza di Maurice Rémond, un entomologo francese, soldato di Napoleone nonché scrittore ed appassionato sperimentatore della nascente arte fotografica. Decisamente un libro insolito, ove importanti accadimenti storici si alternano all’entomologia e alle possibili implicazioni che da questa possono derivare, quali risvolti diplomatici di non poco conto. Un racconto ottocentesco, rinarrato alla luce di un’attualità che riserva colpi di scena ed una intensa suspense finale.

Maurice Rémond - Memorie. Un entomologo al seguito di Napoleone. (a cura di Giovanni Fassio)
Varzi 2006, Fiorina Edizioni, cm 13x20, brossura, pagine 157. Euro 12,00

Buona cultura a tutti!
Alfonso


maurice_remond_memorie.jpg


_________________
Alfonso Iorio
http://www.natura-edizioni.it


"L'uomo nella sua arroganza, si considera una grande opera, degna dell'intervento della divinità. Più umile e più verosimile è ritenerlo creato dagli animali" Charles Darwin
Top
profilo
MessaggioInviato: 11/02/2012, 0:25 
Avatar utente

Iscritto il: 17/07/2011, 15:03
Messaggi: 411
Località: Abbiategrasso
Nome: Renato Regalin
Ho letto il libro e si tratta di una vera perla. Una memoria inedita di un appassionato entomologo dove ci sono molte interessanti informazioni sul generale Dejean e sull’ambiente entomologico dell’epoca. Ma non solo, si tratta anche di un giallo che si risolve con il calligramma conclusivo. Quest’ultimo non è immediamente leggibile …. occorre avere a portata di mano uno specchio.
L’ho letto in treno e non disponendo di uno specchio, il finale l’ho letto poi a casa.
Complimenti a Giovanni Fassio per questo originale e geniale testo.


Top
profilo
MessaggioInviato: 10/11/2012, 9:04 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 11:11
Messaggi: 2696
Località: Cagliari
Nome: Gianpaolo Ruzzante
Avvincente :birra:


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/11/2012, 19:06 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Ho acquistato il libro (che mi sto godendo) direttamente da Giovanni Fassio (Fiorina Edizioni). Viste le difficoltà (relative) nello spedire anche un solo piccolo libro in questo nostro bislacco Paese, ho avuto gioco forza uno scambio epistolare di tipo "logistico" con lui. La comune passione per la storia dell'entomologia (sia pur da prospettive diverse) non ha però tardato ad accomunarci ed a farci chiaccherare.
Ho così saputo che l'edizione "Fiorina" è pressocché esaurita e che il volume è stato ristampato, con minime revisioni, per Fazi. Giovanni mi ha passato una locandina che pubblico qui, per chi fosse interessato a reperire l'opera.
Io mi sto divertendo un sacco a leggere questo volumetto, nell'edizione in mio possesso (quanto amo i libri ben stampati :lov3: ! c'è anche un segnalibro "personalizzato", personalizzato sul libro, non sul lettore :gh: , che mi ha fatto morire :p ) ci sono alcune chicche da amatore già nell'elenco delle persone che si ringraziano. Rifarei subito la spesa!

Locandina2.jpg



Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/11/2012, 21:30 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 11:11
Messaggi: 2696
Località: Cagliari
Nome: Gianpaolo Ruzzante
Hemerobius ha scritto:
Ho così saputo che l'edizione "Fiorina" è pressocché esaurita e che il volume è stato ristampato, con minime revisioni, per Fazi. :to:

Sono riuscito a procurarmelo usato tramite Ebay ad un prezzo irrisorio, ma la cosa interessante che prima dell'intervento di Roberto non riuscivo a capire era il fatto che il mio libro contiene diverse correzioni fatte sicuramente da un correttore bozze… mi domandavo che senso avesse l’intervento di un correttore bozze su un libro già stampato, ora con la nuova pubblicazione edita da Fazi riesco a comprendere… risolto il mistero
:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/12/2013, 1:52 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 211
Nome: Enzo Funghini
Ciao a tutti!!
Ho appena scoperto questa interessantissima discussione e ringrazio Alfonso per averci segnalato questo autentico gioiello. Lo metto sicuramente nella lista dei miei prossimi acquisti. A questo punto però, mi avete messo una pulce nell'orecchio ;) . Visto che ne esistono due edizioni e che, per quanto non recentissima, la prima edizione pubblicata da Fiorina (2006) non è impossibile da trovare, quale delle due edizioni mi consigliereste? Ho dato un'occhiata a entrambe le schede e mi sono reso conto che l'edizione Fazi è costituita da qualche pagina in più. Sono dovute alle revisioni di cui parla Roberto?
Roberto, hai detto "quanto amo i libri ben stampati :lov3: !". La prima edizione è superiore per caratteri e veste tipografica? Insomma, immagino che ciascuna delle due edizioni abbia i suoi pro e i suoi contro e che, come spesso accade, ci troviamo di fronte all'imbarazzo della scelta ;).

a presto!

Stregatto :hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/12/2013, 19:39 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 11:11
Messaggi: 2696
Località: Cagliari
Nome: Gianpaolo Ruzzante
Stregatto ha scritto:
Ciao a tutti!!
Ho appena scoperto questa interessantissima discussione e ringrazio Alfonso per averci segnalato questo autentico gioiello. Lo metto sicuramente nella lista dei miei prossimi acquisti. A questo punto però, mi avete messo una pulce nell'orecchio ;) . Visto che ne esistono due edizioni e che, per quanto non recentissima, la prima edizione pubblicata da Fiorina (2006) non è impossibile da trovare, quale delle due edizioni mi consigliereste? Ho dato un'occhiata a entrambe le schede e mi sono reso conto che l'edizione Fazi è costituita da qualche pagina in più. Sono dovute alle revisioni di cui parla Roberto?
Roberto, hai detto "quanto amo i libri ben stampati :lov3: !". La prima edizione è superiore per caratteri e veste tipografica? Insomma, immagino che ciascuna delle due edizioni abbia i suoi pro e i suoi contro e che, come spesso accade, ci troviamo di fronte all'imbarazzo della scelta ;).

a presto!

Stregatto :hi:

Come vedi posseggo entrambi le edizioni, la seconda edizione oltre ad avere qualche piccola revisione possiede sovracopertina e copertina rigida; ma vuoi mettere il fascino di una prima edizione :mrgreen:


P1070075.JPG

Top
profilo
MessaggioInviato: 27/12/2013, 21:40 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 211
Nome: Enzo Funghini
Ciao Gianpaolo, concordo pienamente con te! Il fascino di una prima edizione è assolutamente ineguagliabile!
Mi hai dato un'idea che risolverebbe ogni mio dubbio: alla fin fine, un'edizione...non esclude l'altra ;) . Anzi, possederle entrambe è un ottimo sistema per documentare l'evoluzione di un'opera. In fin dei conti, che c'è di strano? C'è gente che passa la vita a collezionare tutte le edizioni possibili e immaginabili di "Pinocchio" e ne possiede decine e decine di copie ;) .
Per quanto riguarda i caratteri di stampa, hai trovato differenze?

Buona serata!

Stregatto :hi:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: