Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 08/08/2020, 2:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Aclees sp. - Curculionidae - temo nuova segnalazione per le Marche

31.VIII.2018 - ITALIA - Marche - AN, Ancona


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 12 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/08/2018, 21:52 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Questo è un messaggio che avrei preferito non scrivere. Temo sia una nuova segnalazione per le Marche di questo alloctono legato al fico.

Me ne è entrato uno in volo in casa e sono corso fuori a controllare i fichi dove ne ho trovato un altro ed ho visto rosura uscire dalla corteccia.

20180831_211823.jpg


20180831_211821.jpg



20180831_211900.jpg



Ciao :)

_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 01/09/2018, 15:06 
 

Iscritto il: 23/02/2011, 15:57
Messaggi: 355
Nome: fabrizio fabbriciani
Ciao Giacomo è un coleottero davvero infestante.Due giorni fa me lo sono trovato anche io in giardino.Le piante di fico nelle campagne vicino a dove abito sono devastate.Sapevo della sua presenza in Toscana ma non pensavo fosse così distruttivo.È di gran lunga peggio del punteruolo visto che le piante di Ficus carica in Italia centrale sono ovunque.


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/09/2018, 13:48 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Ciao Fabrizio. :birra:

Sto tenendo sotto controllo le piante (anche perché fanno tanti fichi buonissimi :p e mi dispiacerebbe molto perderle :cry: ) e per ora non ne ho visti altri.
Ho dato un occhio anche in una zona vicina dove ci sono alcuni alberi molto grossi e non curati dove però non ho visto segni di attacco.
Speriamo bene! :sick:

Chi mi sa dire per quale altre regioni è noto oltre a Lazio, Liguria, Toscana e ora Marche? :roll:

Poi non ricordo sono un complex di specie difficilmente determinabili?
Per ora sto tenendo gli exx vivi per far ricrescere la pruinosità che avevano perso quando li ho maneggiati.

Ciao :)

_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/09/2018, 17:20 
 

Iscritto il: 23/02/2011, 15:57
Messaggi: 355
Nome: fabrizio fabbriciani
Ciao Giacomo,non so se è stato segnalato di altre regioni.Non mi stupirei se apparisse ancora più a sud.Da quello che ho letto sia sul forum che su vari articoli la specie non e' ancora determinata con chiarezza.La pruinosità effettivamente è ben visibile sugli esemplari freschi(probabilmente una generazione sfarfalla adesso a fine estate).I miei esemplari ancora ne hanno un accenno ma appena li maneggi e li tratti in acetato scompare. :hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/09/2018, 21:24 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
La situazione è molto peggio del previsto!!! :o

Solo un'ora fa, gironzolando massimo trenta minuti, ne ho presi 27 su un albero e 1 su un altro!!! :shock:
Praticamente non facevo in tempo a finire di girare il fico che ne saltavano fuori da dove prima non c'era niente!!!

Molti li ho trovati alla base tra la terra ed alcuni erano sporchi di fango, il che mi fa presumere che spupino da sotto terra ed escano all'imbrunire.

Posto una carrellata per far vedere la variabilità.

20180903_195519.jpg


20180903_195540.jpg


20180903_195551.jpg


20180903_195921.jpg


20180903_200006.jpg


20180903_200724.jpg


20180903_201226.jpg


20180903_201633.jpg


20180903_202008.jpg


20180903_202649.jpg


20180903_203002.jpg



Ciao

_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/09/2018, 22:29 
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2015, 21:43
Messaggi: 378
Località: Firenze
Nome: Lorenzo Pancini
Qui un interessante articolo sul ''nostro'' Aclees,viene determinato come A.cribratus,anche se un importante (molto) curculionidaro italiano tempo fa mi ha detto che per determinare la specie presente sul nostro territorio sarebbe necessario uno studio a livello genetico.

http://www.cespevi.it/servfito/pdf/Fico47069.pdf

_________________
Lorenzo


Top
profilo
MessaggioInviato: 04/09/2018, 17:16 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Grazie mille! :D

_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 04/09/2018, 21:08 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Anche se non vi interessa io continuo imperterrito! :lol:

Ho potuto confermare di persona quanto scritto in quell'articolo. Sulla pianta non ci sono evidenti segni di attacchi che su verificano nella zona radicale e proprio dalla base del tronco emergono gli adulti che su questo si arrampicano e si accoppiano.
Gli esemplari si attivano al calar del sole e poco prima che tramontasse, quando ancora c'era luce non ne ho trovato nessuno, poi girando con la torcia altri 5 tra cui una coppia in copula!!! :no1:

20180904_203626(0).jpg


20180904_203652.jpg


20180904_203724.jpg


20180904_204621.jpg


_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 04/09/2018, 21:57 
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2015, 21:43
Messaggi: 378
Località: Firenze
Nome: Lorenzo Pancini
Invece a me interessa,anche se poi sono sempre le stesse foto...Eh si... questi fichi sono proprio infestatissimi! A questi ritmi potranno reggere un altro paio d'anni,dipende da quanto sono grandi,credo.
A costo di fare l'avvocato del diavolo voglio dire che poverini...fanno quello che è nella loro natura...distruggere i Ficus!
Devo anche dire che a parte la loro pericolosità per dette piante sono bellissimi,a guardarli bene sono deliziosamente esotici,e io adoro i curculionidi esotici,in particolare quelli asiatici.
Questo non vuol dire che sia contento che specie aliene entrino a far parte della nostra fauna,ma se nessuno ce li ha portati di proposito,ma sono arrivati qui seguendo l'uomo e i suoi commerci (ed è nella natura dell'uomo viaggiare e commerciare) allora forse è normale-naturale che ci sia. ho detto una bischerata?
:hi:

_________________
Lorenzo


Top
profilo
MessaggioInviato: 05/09/2018, 21:17 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Giuro che è l'ultimo post.

Fase trofica. Su 38 exx presi solo uno era intento a nutrirsi.

20180905_203013.jpg


20180905_203003.jpg


_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 09/07/2019, 21:23 
Avatar utente

Iscritto il: 10/05/2009, 15:30
Messaggi: 6368
Località: Ancona
Nome: Giacomo Giovagnoli
Sono già usciti anche se i trattamenti che ho fatto smuovendo la terra a livello delle radici, spaccando le gallerie visibili e innaffiandole col verderame pare abbiano funzionato almeno in parte perché per ora solo uno -anche se ho notato due tre punti di rosura fresca uscire dalle radici ma provvederò ad utilizzare un trattamento insetticida sistemico-

Ieri, 08.VII.2019
20190708_214732.jpg


_________________
Immagine Giacomo


Top
profilo
MessaggioInviato: 30/04/2020, 11:21 
Avatar utente

Iscritto il: 29/08/2011, 10:28
Messaggi: 455
Nome: Massimo Meregalli
E' uscito oggi il primo di una serie (si spera!) di lavori sui Curculionidi del genere Aclees. Questo è la semplice tipificazione delle specie di Aclees descritte da Kȏno, e si è reso necessario per chiarire una volta per tutte l'identificazione della specie introdotta in Italia e Francia, che è Aclees taiwanensis. Il lavoro non è open access, quindi non posso caricarlo qui, ma sarò iieto di inviare il pdf a chi ne farà richiesta.
Meregalli et al., 2020. Review of the species of Aclees described by Kȏno (Coleoptera: Curculionidae: Molytinae). Zootaxa 4768: 146-150.


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 12 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: