Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 24/07/2019, 3:05

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Bembidino delle Alpi Orobie valtellinesi 1.

30.VI.2011 - ITALIA - Lombardia - SO, Alpi Orobie Centrali


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 15/10/2011, 19:07 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:34
Messaggi: 828
Località: Sondrio - Lombardia - Italia
Nome: Paride Dioli
Alpi Orobie Centrali (comune di Teglio -SO), m 1900 ca


IMG_2728 - Copia.JPG


_________________
Link: http://www.ndsu.nodak.edu/ndsu/rider/Pentatomoidea/Researchers/Dioli_Paride.htm
Papers in PDF format: https://www.researchgate.net/profile/Paride_Dioli/?ev=hdr_xprf/
Top
profilo
MessaggioInviato: 15/10/2011, 19:13 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2010, 19:52
Messaggi: 4218
Località: Brescia
Nome: Luca Bodei
mm :roll: ...a volte possono essere utili ;) :hi:

_________________
Tc70


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/10/2011, 20:22 
 

Iscritto il: 30/07/2010, 8:40
Messaggi: 556
Nome: vittorino.monzini
:hi: ciao Paride, io direi che è un Bembionetolitzkya, sembrerebbe Ocydromus tibialis


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/10/2011, 22:22 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:34
Messaggi: 828
Località: Sondrio - Lombardia - Italia
Nome: Paride Dioli
Grazie, immagino che sia del tutto normale la presenza di questa specie nelle Orobie valtellinesi, in ambiente perinivale.

_________________
Link: http://www.ndsu.nodak.edu/ndsu/rider/Pentatomoidea/Researchers/Dioli_Paride.htm
Papers in PDF format: https://www.researchgate.net/profile/Paride_Dioli/?ev=hdr_xprf/


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/10/2011, 0:33 
Avatar utente

Iscritto il: 08/11/2010, 12:40
Messaggi: 1722
Località: Brescia
Nome: Mauro Agosti
Gli Ocydromus (Bembidionetolitzkya) (o Bembidion ((Bembidionetolitzkya) a seconda della scuola di pensiero che si vuole seguire sulla sistematica di questo genere) sono un gruppo non sempre di immediato riconoscimento, fatta salva l'estrazione dell'edeago.
Come detto da Luca (Tc70) le dimensioni potrebbero aiutare in alcuni casi, ma non sempre. Meglio comunque saperle. ;)
Nel caso di questa e dell'altra specie per avere ulteriori elementi a supporto delle determinazioni già proposte, oltre alle dimensioni a mio avviso sarebbe utile una foto del capo presa con la testa ben orizzontale, per vedere come sono le tempie e magari un particolare dell'apice delle elitre per vedere se sono squadrate (O. tibialis) o meno (altre specie), anche se questo carattere dipende in parte anche dal sesso e non è sempre di immediata comprensione.
Vedi anche questa discussione per ulteriori chiarimenti.
Per la mia esperienza si tratta comunque di specie comuni dei torrenti e dei fiumi alpini, a volte conviventi.
:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/10/2011, 11:25 
 

Iscritto il: 30/07/2010, 8:40
Messaggi: 556
Nome: vittorino.monzini
direi di si, sono ambedue molto comuni sulle Alpi Orobie. O. tibialis scende anche a quote molto basse, mentre O. complanatus, generalmente lo si ritrova oltre i 1000 metri


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: