Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 22/10/2020, 16:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

cena darwiniana



nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 37 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 28/01/2020, 9:58 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 976
Nome: Gianfranco Curletti
Autarcontes ha scritto:
Richard Shelton ha scritto:
Presente!


Sabato scorso Federico me l'aveva anticipato. Ti aspettiamo


A proposito, dimenticavo. Ci sarà anche Domenico di Castelnuovo d. B.: lui di Calodema ha una discreta collezione, così sarà un'occasione per conoscerlo, se ancora non lo hai contattato


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 02/02/2020, 12:24 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 206
Nome: Enzo Funghini
Ciao Gianfranco,
grazie mille per l'informazione, l'iniziativa è davvero strepitosa: un'ottima occasione per ritrovarsi e trascorrere insieme una bellissima serata condividendo passioni e interessi che ci accomunano!
Mi piacerebbe tanto partecipare, ma per adesso la vedo dura...anche se non è detta l'ultima parola: mai dire mai. ;)
Peccato soltanto che non abbiano ancora inventato la "macchina del tempo": in tal caso, potremmo dar vita al celebre pranzo passato ormai alla storia (alcune fonti parlano di cena) che si svolse a casa di Darwin, e che vide protagonisti vari pensatori dell'epoca. ;)
Anzi, visto che la cena si svolge a Carmagnola, avremmo potuto invitare anche...il celebre Conte di manzoniana memoria :lol: :lol1: ...

https://www.amazon.it/atei-prete-agnost ... oks&sr=1-1

Scherzi a parte, ti chiedo una cosa: potrei postare il link e la locandina sul nostro Forum gemello (Natura Mediterraneo)? Credo che potrebbero esserci diversi interessati, considerando che molti utenti sono delle vicinanze.
Grazie ancora!

Enzo :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 02/02/2020, 12:42 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 206
Nome: Enzo Funghini
Clickie ha scritto:
Cita:
Buona la scusa, altro che Darwin! E' tutto un magna magna! :gh:


D'altra parte, come ricordava Telmo Pievani in un suo saggio, durante il viaggio del Beagle Darwin aveva coagulato attorno a sé una combriccola di goliardi epuloni, che si sfidavano a mangiare le bestie più diverse, talvolta ripugnanti, e ne traevano quella che si potrebbe definire una "tassonomia gastro-comparativa".

Parte delle ossa ed ossicini degli uccelli sottoposte agli ornitologi al rientro in porto del brigantino, erano avanzi dei pasti più o meno ben ripuliti. A.


E' verissimo quello che dici: Darwin era anche un buongustaio che, complice anche la sua straordinaria curiosità scientifica a 360° da cui era animato costantemente, amava assaggiare di tutto.
Tuttavia, sfortunatamente, questa fase durò poco: rientrato in Inghilterra, i suoi numerosi acciacchi di probabile origine psicosomatica che lo afflissero per il resto della sua vita, lo costrinsero purtroppo a una dieta estremamente frugale e castigata.

A proposito del connubio Darwin-gastronomia, di recente mi ha incuriosito questo libro: qualcuno di voi l'ha letto?

Enzo :hi:

https://www.bollatiboringhieri.it/libri ... 833929576/
https://pikaia.eu/recensione-di-a-cena-con-darwin/
https://www.amazon.it/cena-Darwin-Cibo- ... 893&sr=8-1


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 02/02/2020, 13:18 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 5635
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
d-001.jpg



Eccomi! Non poteva mancare questo libro in una tale discussione. Dello stesso autore avevo segnalato il bel libro sui semi. Anche questo l'ho trovato molto piacevole e pieno di informazioni interessanti e talora curiose. Non aspettatevi tanto Darwin, mentre se avete interesse per il cibo, ne trovate un bel po'.
Buona lettura e buon appetito!

:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 02/02/2020, 23:08 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1288
Nome: Andrea Liberto
Cita:
….Tuttavia, sfortunatamente, questa fase durò poco: rientrato in Inghilterra, i suoi numerosi acciacchi di probabile origine psicosomatica che lo afflissero per il resto della sua vita, lo costrinsero purtroppo a una dieta estremamente frugale e castigata.


Come non ripescare l'immenso Achille Campanile, con una delle sue "tragedie in due battute":

- Il paziente bussa timidamente alla porta del luminare, poi si introduce a metà… "Disturbo ?".
- Il luminare, sollevando lo sguardo al disopra dei mezzi occhiali e fissandolo severamente: "Gastrico ?"

Darwin ebbe guai a non finire nella sua isola natìa, una volta tornato dalla grande avventura del brigantino. La morte della figlia, il lungo lavorìo sui taccuini, l'abbandono della teodicèa, certo non un passo facile nell'Inghilterra vittoriana. Ma tenne duro e ci consegnò tutto, cambiando la storia del pensiero. E questo lo sappiamo.

Ma certo, se torni in un paese il cui gioiello gastronomico è la patata lessata e condita con burro fuso, le cose possono diventare monotone. Magari qualche eccesso precedente, quell'iguana poco cotta o un pelo di vigogna rimasto nello spezzatino, avranno contribuito.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 03/02/2020, 0:46 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 206
Nome: Enzo Funghini
Clickie ha scritto:
Cita:
….Tuttavia, sfortunatamente, questa fase durò poco: rientrato in Inghilterra, i suoi numerosi acciacchi di probabile origine psicosomatica che lo afflissero per il resto della sua vita, lo costrinsero purtroppo a una dieta estremamente frugale e castigata.


Come non ripescare l'immenso Achille Campanile, con una delle sue "tragedie in due battute":

- Il paziente bussa timidamente alla porta del luminare, poi si introduce a metà… "Disturbo ?".
- Il luminare, sollevando lo sguardo al disopra dei mezzi occhiali e fissandolo severamente: "Gastrico ?"

Darwin ebbe guai a non finire nella sua isola natìa, una volta tornato dalla grande avventura del brigantino. La morte della figlia, il lungo lavorìo sui taccuini, l'abbandono della teodicèa, certo non un passo facile nell'Inghilterra vittoriana. Ma tenne duro e ci consegnò tutto, cambiando la storia del pensiero. E questo lo sappiamo.

Ma certo, se torni in un paese il cui gioiello gastronomico è la patata lessata e condita con burro fuso, le cose possono diventare monotone. Magari qualche eccesso precedente, quell'iguana poco cotta o un pelo di vigogna rimasto nello spezzatino, avranno contribuito.


Ciao Andrea,
sinceramente, credo che la malattia misteriosa del padre dell'evoluzionismo sia destinata a restare, almeno in parte, un enigma oscuro ed insoluto. Anche in futuro, dubito fortemente che riusciremo a far completamente luce sul problema, malgrado gli studi, le ricerche e le ipotesi che vanno ad accumularsi progressivamente di decennio in decennio.
Indubbiamente la componente psicosomatica, i drammi e i conflitti interiori che hanno sempre accompagnato la vita personale dello studioso hanno avuto un ruolo tutt'altro che secondario.
Per non parlare poi del mistero del "morbo di Chagas", mai escluso e mai confermato definitivamente. Secondo alcuni studiosi, Darwin avrebbe contratto la malattia (solitamente mortale) in una forma molto lieve, tanto da consentirgli la sopravvivenza fino a un'età relativamente avanzata senza tuttavia risparmiargli i terribili sintomi e malesseri che tutti conosciamo.
A questo proposito, ecco un interessante articolo che avevo salvato tempo fa:

Enzo :hi:

https://st.ilsole24ore.com/art/cultura/ ... id=AD10ngF


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 03/02/2020, 1:23 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1288
Nome: Andrea Liberto
Cercavo un "tono" più "leggero".

Ma leggerò tutto quel che suggerisci. E comunque il mio giudizio sulla gastronomia britannica, non cambierà.

A. :birra: Almeno, la birra più o meno sanno come si fa.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 03/02/2020, 1:46 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 206
Nome: Enzo Funghini
Hai ragione: mi sono lasciato prendere la mano ;): ma quando un argomento mi appassiona, a volte esagero...Quando poi si parla di Darwin, "tutto fa brodo" (tanto per rimanere nel linguaggio culinario ;) ...)
Sicuramente l'aspetto gastronomico inglese di cui parli ha avuto il suo peso.
Non sono un intenditore, ma quanto a birra, mi risulta che sanno il fatto loro. :birra:

Enzo :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 04/02/2020, 1:04 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1288
Nome: Andrea Liberto
Continuiamo, doverosamente a rendere omaggio a Darwin, ne parliamo, è giustamente il nostro nume tutelare.
Andrà avanti a lungo. Non si fanno cene "Linneane", mentre si fanno cene "Darwiniane".
Il perché non ha bisogno di commenti né di giustificazioni.

Ma a me manca l'affondo. Una cosa del tutto personale, di scarso interesse forse. Oppure, come credo, di interesse generale.
Ammettiamo che si tratti di una questione puramente privata, il che mi regala una enorme libertà di espressione. Anche se non avevo alcun bisogno mi fosse regalata, è mia dalla nascita.

Uno dei nuclei della riflessione Darwiniana insiste duramente sul "Mexican stand off" tra scienza e religione. Due pistoleri nel deserto del New Mexico, le pistole puntate, difficile uscirne senza sangue.

In un precedente post, sono già stato diffidato dal "resuscitare" simili discussioni, ed ho taciuto.

Ma il problema resta aperto. Non riesco a considerare alcuna convivenza tra Darwinismo ed una qualunque religione (sottolineo "qualunque"). Capisco che su un siffatto sentiero si incontrino, necessariamente, varie suscettibilità.

Ma insisto, il problema resta aperto. Non tanto in generale (molti contributi, da Dawkins a Pievani argomentano, riepilogano, prendono posizione o non la prendono, ecc.), quanto proprio qui sul forum.

A cosa dovrebbe servire un forum se non ad accapigliarsi e fare fuoco e fiamme in appassionate discussioni ?

Buona cena Darwiniana à tùlemond, e scusate (anzi, ignorate) i miei crucci epistemologo-religio-gastro ecc.

A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 11/02/2020, 15:09 
Avatar utente

Iscritto il: 14/10/2016, 16:39
Messaggi: 407
Località: Settimo Torinese (TO)
Nome: Federico Rosso
Autarcontes ha scritto:
Richard Shelton ha scritto:
Presente!


Sabato scorso Federico me l'aveva anticipato. Ti aspettiamo


Ciao, mi riferivo ad Eugenio, non Richard Shelton, fa niente dai :to:
:hi:

_________________
Federico Rosso

Come sa ogni ricercatore, lo sforzo della ricerca è così noioso e costa così tanto tempo, che quando il lavoro di ricerca cessa di essere divertente non c'è alcun senso a continuare. (S. J. Gould)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 11/02/2020, 15:52 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 976
Nome: Gianfranco Curletti
Enzo, scusa, solo ora leggo la tua richiesta che mi era sfuggita. Quella di estendere l'invito al forum Natura Mediterraneo era un'ottima idea, ma temo che ormai sia tardi.
Comunque la partecipazione sarà folta, ad oggi siamo più di ottanta partecipanti. una bolgia.
Magari qualcuno posterà qualche foto per gli assenti interessati.
Piatto forte dovrebbe essere cinghiale al cacao. So che il pecari al cacao sarebbe stato più indicato, ma bisognerà accontentarsi. Oltre al vino offerto da Boano il neo pensionato ex direttore del museo.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 11/02/2020, 16:40 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 6524
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Vista la quantità dei partecipanti, spero per il "Boa" che non voglia offrire vini piemontesi :gh: :gh:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 11/02/2020, 17:05 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 976
Nome: Gianfranco Curletti
Plagionotus ha scritto:
Vista la quantità dei partecipanti, spero per il "Boa" che non voglia offrire vini piemontesi :gh: :gh:


In effetti sarebbe utile quello di Cana, ma dato il tema della serata dubito che vorrà contribuire :lol:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 12/02/2020, 14:17 
 

Iscritto il: 17/01/2013, 13:22
Messaggi: 206
Nome: Enzo Funghini
Autarcontes ha scritto:
Enzo, scusa, solo ora leggo la tua richiesta che mi era sfuggita. Quella di estendere l'invito al forum Natura Mediterraneo era un'ottima idea, ma temo che ormai sia tardi.
Comunque la partecipazione sarà folta, ad oggi siamo più di ottanta partecipanti. una bolgia.
Magari qualcuno posterà qualche foto per gli assenti interessati.
Piatto forte dovrebbe essere cinghiale al cacao. So che il pecari al cacao sarebbe stato più indicato, ma bisognerà accontentarsi. Oltre al vino offerto da Boano il neo pensionato ex direttore del museo.


Ciao Granfranco,
vedo soltanto ora la tua risposta, grazie mille!
Avevo pensato che sarebbe stata una buona idea, considerando soprattutto che alcuni amici di Natura Mediterraneo sono di Carmagnola, o comunque delle vicinanze ma, prima di postare il link e la locandina di mia iniziativa, mi sembrava corretto chiedertelo.
Come puoi immaginare, io purtroppo non potrò esserci. Ho comunque inviato un MP a Paola, che è di Carmagnola, e mi ha detto che ne era a conoscenza e che vi siete già sentiti.
Concordo in pieno con te: in linea con lo spirito curioso del naturalista-esploratore, bel un pecari al cacao sarebbe stata la portata ideale! ;)
Scherzi a parte, mi farebbe molto piacere vedere delle foto.
A presto!

Enzo :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: cena darwiniana
MessaggioInviato: 12/02/2020, 14:47 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 976
Nome: Gianfranco Curletti
Ciao Enzo
già, purtroppo Paola non sarà dei nostri anche se spero ci ripensi impegni permettendo.
Comunque stasera sarà mia cura fare qualche foto e girarle sul forum domattina passata l'eventuale sbornia (tanto il vino è gratis grazie a Boano) :lol:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 37 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: