Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 12/08/2020, 8:58

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Larve di Ceratopogonidi (?) .. 'astuccio' o uova?

16.II.2018 - ITALIA - Calabria - CS, Santa Domenica Talao, Magaroti


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 14 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 21/02/2018, 12:22 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Buondì,
quesito su queste larve.
Ambiente: acqua piovana stagnante con foglie (intradosso di un coperchio di un serbatoio esterno in campagna).
Riprese fotografiche a pelo d'acqua (esterne)
Apodi e sottili, di dimensione variabile a seconda del soggetto, ma non più di 1-1,5 cm; spessore (diam.): decimo di mm.
Si possono notare di due colorazioni: biancastri (più grandi) e rossastri (più piccolo)
Quello più grosso e chiaro si dimenava fortemente. Sembrava volesse liberarsi dal 'guscio-astuccio' sottile e lungo al quale sembra essere legato (la "mucillagine" ha impedito di fatto di capire).
Non dovrebbero uscire da uova? La "mucillagine" è parte delle uova?
Poi, il corpo chiaro che sembra un contenitore organico di... è altro? (ditter_4)
Ed un elemento, indicato con freccia, tra la mucillagine (in basso a sn guardando, foto:ditter_3) che sembra avere protuberanze è uno stadio precedente o altro?
Grazie, :hi:
Luigi.


ditter_3.jpg

ditter_5.jpg

ditter_4.jpg

ditter1_EI.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 22/02/2018, 21:22 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2425
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ciao Luigi,
perdonami, ma sia le foto che le descrizioni dei soggetti non sono sufficientemente chiare :oops: .

Andiamo per gradi:

1. Le dimensioni. Sono lunghi 1-1,5 cm o 1-1,5 mm? Il diametro in millimetri o in decimi di millimetro? Così come ai scritto i conti non tornano nel rapporto lunghezza - larghezza.
La misura in centimetri escluderebbe l'ipotesi Ceratopogonidi, che sono insetti di piccole (se non piccolissime) dimensioni, mentre, al contrario, quella in millimetri la avvalorerebbe.

2. La mucillagine non mi pare sia costituita da uova. Inoltre le uova in questo gruppo (nematoceri) sono di forma allungata e ben definita.

3. In quanto ai "gusci, astucci e contenitori" non sono riconoscibili come tali, e credo che potrebbero essere qualsiasi altra cosa.
Quello che indichi con la freccia nella prima foto invece, sembra più interessante, anche se non si capisce cosa sia.

4. In conclusione non possiamo dire molto, se non che sono delle larve (acquatiche :to: ) di ditteri nematoceri.
Per provare ad andare oltre ci servirebbero delle foto più chiare (innanzitutto senza tutta quella mucillagine :gh: ), in cui si possa almeno apprezzare se sono effettivamente apode (assenza di prozampe) e che tipo di apparato respiratorio caudale possiedono.


Top
profilo
MessaggioInviato: 23/02/2018, 10:43 
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2009, 16:38
Messaggi: 3962
Nome: luigi lenzini
Il fatto che la larva grande si muovesse come se si volesse liberare del suo astuccio (movimenti ondulatori) mi fa pensare al movimento tipico delle larve di Chironomidae.
Sono fuori strada?


Top
profilo
MessaggioInviato: 23/02/2018, 14:54 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Alessio89 ha scritto:
Ciao Luigi,
perdonami, ma sia le foto che le descrizioni dei soggetti non sono sufficientemente chiare :oops: .

Andiamo per gradi:

1. Le dimensioni. Sono lunghi 1-1,5 cm o 1-1,5 mm? Il diametro in millimetri o in decimi di millimetro? Così come ai scritto i conti non tornano nel rapporto lunghezza - larghezza.
La misura in centimetri escluderebbe l'ipotesi Ceratopogonidi, che sono insetti di piccole (se non piccolissime) dimensioni, mentre, al contrario, quella in millimetri la avvalorerebbe.

2. La mucillagine non mi pare sia costituita da uova. Inoltre le uova in questo gruppo (nematoceri) sono di forma allungata e ben definita.

3. In quanto ai "gusci, astucci e contenitori" non sono riconoscibili come tali, e credo che potrebbero essere qualsiasi altra cosa.
Quello che indichi con la freccia nella prima foto invece, sembra più interessante, anche se non si capisce cosa sia.

4. In conclusione non possiamo dire molto, se non che sono delle larve (acquatiche :to: ) di ditteri nematoceri.
Per provare ad andare oltre ci servirebbero delle foto più chiare (innanzitutto senza tutta quella mucillagine :gh: ), in cui si possa almeno apprezzare se sono effettivamente apode (assenza di prozampe) e che tipo di apparato respiratorio caudale possiedono.


Alessio89,
ho fatto i compiti a casa! :cap: .. tornato sul posto per verificare le misure.
in effetti sono più piccoli..
ho incontrato anche il più piccolo che appare diverso, ha testa simile in colore, con antenne ma gli anelli sono evidenziati ciascuno da una sorta di doppia 'pinna', con peli. Coda diversa.
Potrebbe trattarsi dello stesso ma in età più giovane?
Spero vada meglio. Thanks! :hi:


cbaby2_EI.jpg

cbaby1_EI.jpg

ceratopogonide_1S_EI.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 23/02/2018, 15:54 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
E bene specificare che l'esemplare che in foto è più lungo (di 3 mm.) è da considerarsi di lunghezza media tra quelli presenti simili (non il più lungo).


Top
profilo
MessaggioInviato: 23/02/2018, 16:34 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2425
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Grazie Luigi,
Decisamente meglio :hp: .

Per l'assenza di prozampe proporrei anch'io Ceratopogonidae per entrambi i tipi di larve, seppur con qualche perplessità per quanto riguarda quelle più grandi.
Mentre brancolavo nel buio, sono arrivato a questa pubblicazione, dove vengono illustrati molti più habiti larvali di Ceratopogonidae di quelli che ci sono nella chiave che sto seguendo (Handbooks for identification of British Insects).
La larva rossastra nella prima foto, con tutte quelle sporgenze e ventose (?) potrebbe essere quella del gen. Atrichopogon :roll: (o comunque un qualche genere vicino).

Atrichopogon.jpg



Per le altre mi sento di escludere i Chironomidae, per le dimensioni, colore, e assenza di prozampe (si dovrebbero osservare dettagli più minuti, come ad es. gli spiracoli anteriori e posteriori), ma non mi sento neppure di confermare definitivamente Ceratopogonidae dato che non corrispondono agli habiti tipici di questa famiglia :oops: .

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 23/02/2018, 23:11 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Alessio89 ha scritto:
Grazie Luigi,
Decisamente meglio :hp: .

Per l'assenza di prozampe proporrei anch'io Ceratopogonidae per entrambi i tipi di larve, seppur con qualche perplessità per quanto riguarda quelle più grandi.
Mentre brancolavo nel buio, sono arrivato a questa pubblicazione, dove vengono illustrati molti più habiti larvali di Ceratopogonidae di quelli che ci sono nella chiave che sto seguendo (Handbooks for identification of British Insects).
La larva rossastra nella prima foto, con tutte quelle sporgenze e ventose (?) potrebbe essere quella del gen. Atrichopogon :roll: (o comunque un qualche genere vicino).

Atrichopogon.jpg


Per le altre mi sento di escludere i Chironomidae, per le dimensioni, colore, e assenza di prozampe (si dovrebbero osservare dettagli più minuti, come ad es. gli spiracoli anteriori e posteriori), ma non mi sento neppure di confermare definitivamente Ceratopogonidae dato che non corrispondono agli habiti tipici di questa famiglia :oops: .

:hi:


Alessio89 ho visto il link. dalle immagini e descrizione degli esempi lì riportati concordo su Atrichopogan. per quanto riguarda l'altro propenderei per Dasyheleine. In realtà penso che l'ultimo segmento Fig4-part.4 può essere usato per ancorarsi (..mucillagine o altro).. Spero di fornire un breve video più in là e/o il particolare del pseudoponia (anche se sono ai limiti dei miei mezzi)
Thanks :birra: :hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/02/2018, 19:39 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2425
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ho ricontrollato la chiave e sono del tuo stesso parere :ok: .

Atrichopogon sp. e Dasyheleinae sp. - Ceratopogonidae - Larve

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 16/03/2018, 13:29 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Alessio89 ha scritto:
Ho ricontrollato la chiave e sono del tuo stesso parere :ok: .

Atrichopogon sp. e Dasyheleinae sp. - Ceratopogonidae - Larve

:hi:


Ciao Alessio89, ieri (15-marzo) sono ritornato a controllare.. ed ho trovato (almeno credo) pupe e giovanissimo esemplare maschio di Ceratopogonidae .. che ne pensi?
Nella foto delle pupe ho indicato il livello d'acqua al momento dello scatto.
:hi:


DITT_EI_T2.jpg

DITT_ei_T1.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 17/03/2018, 9:26 
 

Iscritto il: 10/08/2010, 14:39
Messaggi: 2367
Località: Milano
Nome: Carlo Monari
I dettagli sono molto confusi ma l'adulto a me fa venire in mente più un Chironomidae.

_________________
Ciao

Carlo


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/03/2018, 11:37 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Carlo Monari ha scritto:
I dettagli sono molto confusi ma l'adulto a me fa venire in mente più un Chironomidae.

Grazie Carlo, purtroppo non posso aggiungere altri elementi. Cercherò di mettere a fuoco meglio la prox volta.
:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/03/2018, 22:38 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2425
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ciao Luigi :D ,
concordo decisamente con Carlo. L'adulto alato che ci stai mostrando è un Chironomide, non un Ceratopogonide.
In genere i Chironomidi sono anche più grandi dei Ceratopogonidi.

Per quanto mi riguarda questo non pregiudica i risultati a cui siamo giunti riguardo i primi 2 tipi di larve.
Sono sicuro che a questa specie di Chironomide è associata una terza tipologia larvale che non hai ancora individuato nella medesima raccolta d'acqua.

Un consiglio. Se vuoi essere sicuro che le larve e gli adulti che stai osservando appartengono o meno alla stessa specie, ti conviene allevare singolarmente le larve, cercando di ricreare per quanto possibile le condizioni ambientali in cui si sviluppano, fino ad arrivare allo sfarfallamento delle immagini.
In questo modo puoi ottenere risultati decisamente più precisi.

Così invece possiamo fare solo supposizioni.

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/03/2018, 10:09 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Alessio89 ha scritto:
Ciao Luigi :D ,
concordo decisamente con Carlo. L'adulto alato che ci stai mostrando è un Chironomide, non un Ceratopogonide.
In genere i Chironomidi sono anche più grandi dei Ceratopogonidi.

Per quanto mi riguarda questo non pregiudica i risultati a cui siamo giunti riguardo i primi 2 tipi di larve.
Sono sicuro che a questa specie di Chironomide è associata una terza tipologia larvale che non hai ancora individuato nella medesima raccolta d'acqua.

Un consiglio. Se vuoi essere sicuro che le larve e gli adulti che stai osservando appartengono o meno alla stessa specie, ti conviene allevare singolarmente le larve, cercando di ricreare per quanto possibile le condizioni ambientali in cui si sviluppano, fino ad arrivare allo sfarfallamento delle immagini.
In questo modo puoi ottenere risultati decisamente più precisi.

Così invece possiamo fare solo supposizioni.

:hi:


Ciao Alessio,
ti ringrazio per il giusto consiglio e le informazioni. Come ben sai essendo esserini di piccole dimensioni non è sempre facile riprenderli o semplicemente distinguerli. Penso di procedere per gradi: proverò a far meglio migliorando il supporto tecnico e ..l'abilità e le dovute conoscenze del fotografo! 8-)
Poi l'allevamento.

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/07/2018, 14:04 
 

Iscritto il: 11/11/2017, 13:00
Messaggi: 119
Località: Golfo di Policastro
Nome: Luigi Campagna
Alessio89 ha scritto:
Per quanto mi riguarda questo non pregiudica i risultati a cui siamo giunti riguardo i primi 2 tipi di larve.
Sono sicuro che a questa specie di Chironomide è associata una terza tipologia larvale che non hai ancora individuato nella medesima raccolta d'acqua.


link video, con un pò di ritardo :oops: !! https://vimeo.com/279814704
forse è possibile individuare un terzo tipo! non è evidenziato.. :hi:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 14 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: