Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 18/07/2019, 3:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Apidae Nomadinae

15.IX.2011 - ITALIA - Toscana - PO, Montemurlo


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 17 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Apidae Nomadinae
MessaggioInviato: 10/01/2012, 23:30 
 

Iscritto il: 11/10/2011, 22:54
Messaggi: 8
Nome: Marco Ruggeri
Salve,
potreste aiutarmi nell'identificazione di questo insetto?

Grazie e Saluti.
M.R.


DSC_2654_poor.jpg

Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 0:47 
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2010, 0:10
Messaggi: 3603
Località: Liguria, Genova
Nome: Giovanni Ratto
Hymenoptera Apocrita, Apoidea, Megachilidae....però di più non so...! :D

:hi:

_________________
ImmagineGiovanni
Pactolinus gigas (Paykull, 1811)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 0:56 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31105
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
E' morto stecchito a causa dell'attacco di qualche fungo?

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 1:02 
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2009, 16:38
Messaggi: 3618
Nome: luigi lenzini
No. Dorme al sicuro da formiche, ragni e altri predatori notturni.
A volte gli animali dormono in posizioni che ci sembrano scomode, ma per loro non lo sono ... :D
:hi: luigi


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 9:42 
Avatar utente

Iscritto il: 17/02/2009, 0:05
Messaggi: 8392
Località: Isola d'Elba - Arcipelago Toscano
Nome: Leonardo Forbicioni
Questi imenotteri hanno infatti la strana abitudine di attaccarsi con le mandibole agli steli e "appisolarsi" in quella posizione, ma in questo caso, il dubbio che sia morto, come suggerisce Maurizio, mi è sorto anche a me. Quello che me lo ha fatto ipotizzare è la presenza della tela sulle antenne dell'esemplare.....che in effetti sembra sia fermo lì da un sacco di tempo ( a meno0 che la tela non l'abbia trasportata il vento)! :? :? :?

_________________
"Stay hungry, stay foolish".
Steve Jobs, 2005
___________________
jjuniper8(at)gmail.com
Twitter: @weevil_forbix
cell. 339/5275910
___________________


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 13:44 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 22:26
Messaggi: 4736
Località: Viterbo
Nome: Marco Selis
Anche la posizione dei tarsi mi fa pensare che sia morto :?


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 16:27 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:10
Messaggi: 569
Nome: Maurizio Mei
:oops: Mi dispiace dover correggere Pactolinus, ma non è un megachilide...
E' una nomadina (Apidae Nomadinae), un maschio (13 articoli antennali), ma sono indeciso se del genere Pasites o Epeolus (è parecchio spelacchiato, a dir la verità...). Molti imenotteri si mettono a dormire così, ma concordo sul fatto che questo potrebbe essere anche morto...
Hai per caso un'altra foto, magari con vista dorsale?
Ciao!
maurizio


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 11/01/2012, 19:44 
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2010, 0:10
Messaggi: 3603
Località: Liguria, Genova
Nome: Giovanni Ratto
mauriziomei ha scritto:
:oops: Mi dispiace dover correggere Pactolinus, ma non è un megachilide...

Ci mancherebbe...!
Si tratta di bestiole completamente fuori dalle mie conoscenze.
Pensavo che questo strano modo di Dormire fosse tipico dei Megachilidae e quindi, vista anche la somiglianza, l'ho sparata! :gun:
Comunque anche a me sembra che, per questo esemplare, il riposo sia....eterno!!! :lol: :lol: :lol:

:birra: :hi:

_________________
ImmagineGiovanni
Pactolinus gigas (Paykull, 1811)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 15/01/2012, 14:05 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:34
Messaggi: 828
Località: Sondrio - Lombardia - Italia
Nome: Paride Dioli
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.

_________________
Link: http://www.ndsu.nodak.edu/ndsu/rider/Pentatomoidea/Researchers/Dioli_Paride.htm
Papers in PDF format: https://www.researchgate.net/profile/Paride_Dioli/?ev=hdr_xprf/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 15/01/2012, 14:14 
Avatar utente

Iscritto il: 21/02/2011, 15:25
Messaggi: 3647
Località: Montecchio Emilia (RE)
Nome: Violi Michele
Dioli ha scritto:
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.
Se fosse così sarebbe fantastico! Però mi sembra strano che soltanto volandoci contro, quella spina sia riuscita a conficcarsi nell'esoscheltro così coriaceo!

_________________
Michele :D


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 15/01/2012, 14:37 
Avatar utente

Iscritto il: 28/05/2011, 21:10
Messaggi: 1981
Nome: Umberto Devincenzo
Dioli ha scritto:
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.


Io non ci sarei mai arrivato! Però, forse non potrebbe aver mai resistito tanto tempo alle intemperie (ammesso che probabilmente sia accaduto in periodo estivo o autunnale) attaccata solo con le mandibole ad un rametto.

_________________
"La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali, è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono."
Charles Darwin


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 15/01/2012, 14:55 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 22:26
Messaggi: 4736
Località: Viterbo
Nome: Marco Selis
Dioli ha scritto:
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.


Non credo, mi è capitato molte volte di vedere Imenotteri attaccati ai rametti di lavanda con le mandibole e andandoli a raccogliere erano invece già morti e si sgretolavano tra le mani e non erano infilzati.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 16/01/2012, 23:16 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:10
Messaggi: 569
Nome: Maurizio Mei
Dioli ha scritto:
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.


credo che Paride stesse scherzando, però ce n'avete di fantasia su 'sto forum...! ;)
Ciao
Maurizio


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 17/01/2012, 8:20 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31105
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
mauriziomei ha scritto:
Dioli ha scritto:
:o fotografia interessantissima che documenta un dramma... l'imenottero, volando, è rimasto infilzato in questo aculeo spinoso e ha cercato, inutilmente, di tranciare con le mandibole quell'arma letale.


credo che Paride stesse scherzando, però ce n'avete di fantasia su 'sto forum...! ;)
Ciao
Maurizio

La spiegazione scherzosa di Paride potrebbe anche non essere troppo lontana dal vero.
Secondo me, se era effettivamente morto, ci sono tre possibilità:
1 - è morto a causa di un fungo, come dicevo all'inizio, anche se ancora non è fuoriuscito dall'insetto
2 - era sullo stelo a riposare per la notte, ma la temperatura si è abbassata più del previsto ed è morto così
3 - è effettivamente infilzato sullo stelo (la punta di questo sembra entrare nel torace, attraversando la membrana tra testa e protorace), non per averci sbattuto in volo, ma potrebbe essere il lavoro di un'averla. L'insetto, prima di morire, ha cercato di liberarsi tagliando lo stelo con le mandibole ed è morto così.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Richiesta identificazione
MessaggioInviato: 17/01/2012, 13:12 
 

Iscritto il: 27/11/2009, 10:40
Messaggi: 2635
Nome: Fabrizio Fanti
l'ipotesi averla è possibile anche per me , però non escluderei affatto il ferimento accidentale, tempo fa mi è capitato in diretta con una cicala che è rimasta profondamente impigliata in una spina di cardo dei lanaioli...o era bardana :roll:

semplice appassionato
Fabrizio

_________________
Fabrizio
semplice appassionato
Fabre----Fabricius----Fabrizio = L'evoluzione dell'entomologo (F. F., 17.V.2014)
studio i canta(e)ridi, i lampi(e)ridi...insomma sia che c'è il sole o piove sono sempre allegro (F. Fanti, 30.V.2014)


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 17 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: