Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 22/11/2019, 15:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Imenottero Tifide parassita di larve di Tenebrionidi

7.IX.1997 - ITALIA - Sardegna - SS, Dune di Portoferro


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 43 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 11/02/2009, 18:54 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Intanto mi preparo Immagine !

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 11/02/2009, 22:42 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6726
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Le specie di Tiphiidae fino ad oggi note di Sardegna non sono molte, dunque con un po' di pazienza penso che potremo arrivare a determinare quelle proposte nelle ultime immagini da Roberto, che sembrerebbero proprio due specie diverse.
Generani & Scaramozzino (2002) in un lavoro presente in rete ne indicano cinque:

Meria caspica
Meria dorsalis
Meria tripunctata
Poecilotiphia rousselii
Tiphia femorata


In bibliografia vedo riportato un lavoro di D. Guiglia (1961), pubblicato sulle Memorie della SEI, che dovrei avere in biblioteca (domani ci guardo).
Un altro articolo interessante che dovremo procurarci (e credo non sarà difficile per qualcuno di voi) è quello pubblicato da Boni Bartalucci (1997) sugli Annali del Museo Doria.
L'anonimato di questi Tiphiidae ha, secondo me, i giorni contati ;)

_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
MessaggioInviato: 11/02/2009, 23:11 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6726
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Devo aggiungere, all'elenco precedente di cinque specie di Tiphiidae note per la Sardegna, un sesto taxon:
Methocha latronum (Guichard, 1972).
I Tiphiidae Methochinae sono però da alcuni Autori considerati Famiglia a sé stante: Methochidae.

Un bellissimo lavoro sul genere Methocha in Europa e sulla scoperta in Sardegna di questa specie, nota per il solo sesso femminile, è stato scritto dall'amico Gian Luca Agnoli nel 2005 ed è presente in rete qui.
Lo stesso Agnoli, nel suo sito chrysis.net, dedica al Genere Methocha un'intera pagina, dove ha radunato un'ampia documentazione bibliografica e altre interessanti informazioni che riguardano questo genere.

_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
MessaggioInviato: 12/02/2009, 15:16 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
:sma:

Venatura dell'ala anteriore
image31_2.jpg



Coxe mediane
image31_4x.jpg



Unghie
image31_5x.jpg



Direi proprio che è un Tifide, ma non una Meria di cui riporto una foto di un esemplare di Pietro (non ho però i dati di raccolta, sicuramente Porto Ferro).
image31_1x.jpg




Ciao Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 12/02/2009, 17:36 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8662
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
hai ragione, probabilmente è un Tiphiidae (o qualcosa che io non sono in grado di valutare :oops: ), cmq non certo un Bethylidae, quella venatura alare per i Chrysidoidea mi sembra assolutamente improponibile

attendo gli sviluppi... e vedo di procurare quanto ha elencato marcello ;)

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/02/2009, 0:05 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2130
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Per quanto riguarda i dati relativa alla cattura, si tratta di uno dei due esemplari fotografati in habitat dei quali ho riportato i dati.
La nervatura alare dell'esemplare di Roberto e della mia femmina sono molto simili, ne deduco che se non la specie almeno il genere é lo stesso.
Consultando quello di cui dispongo la nervatura concide con quella della femmina che viene descritta come Myzine tripunctata da faune de France (viene riportato il disegno della nervatura).
Aggiungo due temi di discussione che complicano le cose:
- ho trovato che tra la nomenclatura delle specie corrispondenti che la vecchia Myzine erythrura di Costa corrisponde alla Poecilotiphia rousselii
- segueno una chiave dicotomica riportata su THE CANADIAN ENTOMOLOGIST la femmina del genere Poecilotiphia dovrebbe avere (unico genere con queste caratteristiche) due cellule sub-marginali (o cubitali) la seconda delle quali riceve entrambi i nervi ricorrenti
- lo stesso giorno, sulla stessa pianta ho catturato anche tre maschi: due sono simili a quello fotografato ma il terzo ha molto meno bianco sulle tergiti, l'ultima tergite interamente rossa e non ha le due bande bianche sul torace (credo sia un'altra specie), di quest'ultimo ho trovato un'immagine su Insectarium virtuale identificata da Leopoldo Castro come Poecilotiphia sp., quale sarà il maschio corrispondente alla femmina?
Aspettiamo nuove da Marcello.

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/02/2009, 14:47 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6726
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Ho recuperato il lavoro di D. Guiglia (1961).
Riporto qui la tabella dicotomica per le Meria italiane.
Credo comunque sia un po' datata e la nomenclatura attuale mi pare in parte modificata.
Così, fra le specie indicate per la Sardegna da Scaramozziono, trovo Meria tripunctata e Poecilotiphia rousselii, mentre non c'è traccia (e non le trovo nemmeno su faunaeur) di Meria caspica e M. dorsalis peraltro presenti nella checklist della fauna italiana :?


Tabella Meria italiane.jpg


_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"
Top
profilo
MessaggioInviato: 13/02/2009, 16:02 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2130
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Grande Marcello!
Stasera mi cimenterò al binoculare con i miei esemplari. Farò poi delle foto per condividere con voi i mie incertezze e le mie impressioni.
Roberto farà senza dubbio altrettanto.
A presto!

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/02/2009, 23:15 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2130
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Con le riserve espresse da Marcello, relative alle specie non comprese nelle chiavi, ho testato i miei esemplari e sono arrivato molto facilmente alla specie, i caratteri sono ben accessibili al binoculare e perfettamente corrispondenti.
La mia femmina in preparato, quella con l'addome più rosso nelle foto in habitat, é una Poecilotiphia rousselii
Il maschio é invece una Meria tripunctata a conferma della diagnosi di Boni Bartalucci.
La diagnosi della femmina trova inoltre conferma dal fatto che uno dei tre maschi catturati lo stesso giorno e sulla stessa pianta ha l'ultimo sternite rosso ferrugineo e perfetta corrispondenza con Poecilotiphia rousselii.
Mi sembra che anche la femmina catturata da Roberto sia una Poecilotiphia rousselii ma non vedo benissimo gli ocelli.
Ho fatto delle foto (non eccezionali) ma non so se aggiungerle al post o aspettare altre conferme ed aprire dei post per specie nella sezione imenotteri.

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 9:34 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Pietro Niolu ha scritto:
...
La mia femmina in preparato, quella con l'addome più rosso nelle foto in habitat, é una Poecilotiphia rousselii
...

Intendi quella che abbiamo fotografato ed ... incollato?

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 9:43 
 

Iscritto il: 06/02/2009, 9:05
Messaggi: 2130
Località: Alghero
Nome: Pietro Niolu
Si Roberto,
la disposizione e la lunghezza dei segmenti inter-ocellari corrisponde.

_________________
Ciao
Pietro


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 18:32 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Provo a riassumere, seguendo la chiave della Guiglia, la situazione degli esemplari postati:
FF1.jpg


l'esemplare di Castiadas mi sembra corrisponda bene a Meria clindrica senso Guiglia. Più piccolo, completamente nero con capo più allungato
Castiadas_1968_D_x1,25_800.jpg


Meria-cylindrica_Capo.jpg




FF2.jpg


Qui non abbiamo nulla, teste rosse in giro non ne vedo!


FF3.jpg


Al primo punto, Meria tripunctata, corrisponde l'esemplare di Ostia (Lido di Roma)
Lido_di_Roma_1940_D_x1,0_800.jpg


Meria-tripunctata_Capo.jpg




Al secondo punto, Meria rousselii senso Guiglia, dovrebbe corrispondere l'esemplare di Pietro raccolto a Porto Ferro:
image31_1x.jpg


Poecilotiphia-rousselii_Capo.jpg


Ma le dimensioni sono più piccole di quelle "richieste" da Guiglia (simili invece a M. cylindrica o presunta tale). Però corrisponde bene sia con le foto in natura che con il maschio (che non abbiamo in foto). Naturalmente rimane l'incertezza per eventuali altre specie non prese in considerazione nella chiave.


Però io mi domando, a parte l'estrema somiglianza nella nervatura alare, il mio Tifide che c'azzecca con le Meria? Secondo me è proprio un'altra cosa, ma cosa?


Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 20:18 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8662
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
ciao ragazzi

ieri non ho avuto modo di consultare la nostra collezione di Tiphiidae... e tanto meno la biblioteca, dato che c'era una specie di sciopero... e le nostre bibliotecarie "stancanoviste" e bisognose di riposarsi non si sono lasciate sfuggire l'occasione

speriamo per lunedì... nel frattempo c'è qualcosa che non mi quadra nell'esemplare di castiadas, che dovrebbe essere la cylindrica; pronoto e base dell'addome non sono neri, sono bruno-rossicci scuri... danno l'impressione di una varietà melanica di una bestia con colorazione normalmente rossiccia, non di una "senza colorazione rossa"

ovviamente, posso sbagliarmi... se in collezione abbiamo le specie in questione (che se non ricordo male dovrebbero essere determinate da boni bartalucci) siamo a cavallo :hp:

p.s. roberto, circa le dimensioni del tuo esemplare, più piccole di quel che dovrebbero (e ferma restando l'incertezza su eventuali specie non incluse nella tacella), tieni conto che in vari parassitoidi & cleptoparassiti non è insolito trovare occasionalmente esemplari molto più piccoli della norma

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 20:24 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5644
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Volevo chiedertelo di dare uno sguardo alla collezione :hp: .
Aspetteremo !

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/02/2009, 20:31 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6726
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Vorrei tornare all'identificazione, a livello di Famiglia, del primo esemplare postato da Roberto.
Abbiamo accertato che non è un Bethylidae, ma non ho ancora capito quali sono i caratteri che vi inducono a considerarlo un Tiphiidae.
Farei ancora un passo indietro, fino al bivio che porta a due superfamiglie, quella dei Chrysidoidea e quella dei Vespoidea.
Roberto, Maurizio, mi aiutate ad interpretare questi caratteri, utili per distinguere le due superfamiglie?
Da Gauld & Bolton, 1988 (The Hymenoptera):

Chrysidoidea.jpg



In particolare volevo capire insieme a voi il carattere riguardante il settimo tergite della femmina, che non mi è chiaro.
Non so perchè, ma sono ancora convinto che il primo esemplare non sia un Tiphiidae.
Fra i Chrysidoidea, a parte i Bethylidae, c'è una piccola famiglia: Sclerogibbidae. Qualcuno li conosce?
Hanno femmine alate?

_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 43 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: