Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 23/09/2020, 21:45

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Buprestidi teratologici



nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 2:38 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31478
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Ho letto alcuni interventi su esemplari teratologici di Coleotteri.

Date un'occhiata a questi due esemplari di Chrysochroa rajah thailandica Kurosawa, 1978, e ditemi che ci vedete di strano :gh:

Cominciamo col sig. Ottozampe
Chrysochroa_rajah_teratologica_01.jpg


particolare da sotto
Chrysochroa_rajah_teratologica_02.jpg


ancora più ingrandito
Chrysochroa_rajah_teratologica_02b.jpg



Poi abbiamo il sig. tre-antenne-e-mezza
Chrysochroa_rajah_teratologica_03.jpg


più in particolare
Chrysochroa_rajah_teratologica_03b.jpg



Vengono entrambi dalla stessa località:
Thailandia, Doi Ithanon, agosto 1998

Ma che diavolo di schifezze avranno buttato da quelle parti?

Ciao

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 14:25 
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2009, 16:54
Messaggi: 1056
Località: Casalecchio di Reno (BO)
Nome: Iuri Zappi
Fantastici gli esemplari e bellissime le foto!!! Complimenti!!
Veramente interessanti!!!

Però non capisco perchè dici "Ma che diavolo di schifezze avranno buttato da quelle parti?"
Sono stato sul Doi Inthanon nel 2006 (dopo la I ci vuole la "n") e ho girato il parco in lungo e in largo. E' bellissimo!! Un vero paradiso terrestre. Molto protetto. Ho dormito al campo base dei guardiaparco e mi sono sembrati molto attenti alla protezione della natura e competenti da ogni punto di vista. I risultati si vedono!!! E' una delle ultime foreste della Thailandia dove se ti perdi col cavolo che ti ritrovano e l'unico modo per arrivare in certi punti è seguendo il corso di un torrente perchè la foresta è veramente un muro impenetrabile. E' vero che vi sono zone con i sentierini per i turisti....
Certo che se tali esemplari sono da allevamento, allora il discorso cambia completamente. Ho visto uno di questi allevamenti e non mi meraviglio che possa saltar fuori di tutto, se penso a come trattano le larve e gli adulti.
Molti dei coleotteri belli e grossi che arrivano dalla Thailandia in quantità, sono allevati da anni a Chiang Mai e dintorni ma riportano come località quella del loro avo, magari raccolto tanti anni prima sul Doi Inthanon.
Chi è il raccoglitore? Ti garantisco che non lo dirò ai guardiaparco!!! ;) ;)
Scappo a pranzo.

_________________
:hi: :hi: :hi:
Iuri


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 16:01 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31478
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Enoplium ha scritto:
Però non capisco perchè dici "Ma che diavolo di schifezze avranno buttato da quelle parti?"

Mi riferivo al fatto che è strano trovare due esemplari della stessa specie con una teratologia così evidente, provenienti dallo stesso posto e stesso mese. QUindi pensavo a qualche fattore che potesse aumentare la frequenza di esemplari malformati, come diserbanti, pesticidi e chissà che altro, magari usati più a monte e portati lì dai fiumi, quindi assorbiti dalle radici e depositati nel legno degli alberi. Non sono mai stato nell'Asia sud-orientale, quindi non conosco il posto.

Enoplium ha scritto:
Sono stato sul Doi Inthanon nel 2006 (dopo la I ci vuole la "n")

Beato te! La n è saltata mentre scrivevo.

Enoplium ha scritto:
Certo che se tali esemplari sono da allevamento, allora il discorso cambia completamente. Ho visto uno di questi allevamenti e non mi meraviglio che possa saltar fuori di tutto, se penso a come trattano le larve e gli adulti.
Molti dei coleotteri belli e grossi che arrivano dalla Thailandia in quantità, sono allevati da anni a Chiang Mai e dintorni ma riportano come località quella del loro avo, magari raccolto tanti anni prima sul Doi Inthanon. Chi è il raccoglitore? Ti garantisco che non lo dirò ai guardiaparco!!!

Chi sia il raccoglitore non è dato sapere. Li ho avuti anni fa in un lotto di Buprestidi comprati. Può anche essere che siano da allevamento, ma ne dubito molto. Non sono cetoniini o Lucanidi. La maggior parte delle larve dei Buprestidi vive nel legno vivo o morto da poco, e le larve sono molto più delicate e schizzinose. Inoltre questa specie deve essere molto comune, da quelle parti. Credo facciano prima a prenderli in natura che ad allevarli. Di solito, quando larve e soprattutto pupe di Buprestidi sono "trattate male" si hanno due risultati: o muoiono o nascono deformi (zampe ricurve, elitre rattrappite, buchi sulla cuticola, soprattutto sulle elitre, arti mancanti, ecc), ma non con parti soprannumerarie. A meno che non le sottopongano volutamente a radiazioni o sostanze teratogene! Tutto è possibile :?

Ciao

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 16:47 
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2009, 16:54
Messaggi: 1056
Località: Casalecchio di Reno (BO)
Nome: Iuri Zappi
Julodis ha scritto:
Enoplium ha scritto:
Però non capisco perchè dici "Ma che diavolo di schifezze avranno buttato da quelle parti?"

Mi riferivo al fatto che è strano trovare due esemplari della stessa specie con una teratologia così evidente, provenienti dallo stesso posto e stesso mese. QUindi pensavo a qualche fattore che potesse aumentare la frequenza di esemplari malformati, come diserbanti, pesticidi e chissà che altro, magari usati più a monte e portati lì dai fiumi, quindi assorbiti dalle radici e depositati nel legno degli alberi. Non sono mai stato nell'Asia sud-orientale, quindi non conosco il posto.

Il Doi Inthanon è il monte più alto della Thailandia, certo alle sue pendici coltivano di tutto e anche in certe zone che sono all'interno dei confini del parco.
Come giustamente dici, può essere di tutto......

_________________
:hi: :hi: :hi:
Iuri


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 17:01 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31478
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Senza considerare che scrivono Doi Inthanon e magari è roba presa a 100 km da lì, se va bene!

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidi teratologici
MessaggioInviato: 20/01/2010, 17:32 
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2009, 16:54
Messaggi: 1056
Località: Casalecchio di Reno (BO)
Nome: Iuri Zappi
:ok:

_________________
:hi: :hi: :hi:
Iuri


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: