Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 26/10/2020, 21:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Alla ricerca del Vesperus xatarti



nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 21 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 11/02/2020, 18:25 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 6524
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Come qualcuno già sa, per qualche mese sono in Francia meridionale, per motivi di studio, a fare un Erasmus traineeship. Ovviamente, vista la fauna entomologica interessante e ricchissima di queste zone, ho già pianificato la stagione in modo da non farmi sfuggire (quasi) niente :gh: .
Cominciando con le specie invernali, ho cercato di organizzare il 2 febbraio una giornata per cercare il Vesperus xatarti, specie presente in Spagna e in Francia nei Pirenei Orientali. Un entomologo francese mi aveva dato indicazioni su come trovarli: i maschi si trovano anche di giorno, attratti dalle trappole a feromoni piazzate nelle vigne, le femmine invece bisogna cercarle di notte, facendo una lampada e guardandosi intorno. Parto quindi abbastanza presto, facendomi due ore di macchina sotto la pioggia, con auspici non buonissimi :sick: , alle 10 quando arrivo a Port Vendres, dopo poco esce il sole.
Incoraggiato, comincio a girare per le vigne in cerca di queste trappole, dopo due ore di ricerca infruttuosa parlo con un contadino che sta potando le piante e mi dice "nessuno usa più quelle trappole ormai, non c'è n'è più bisogno". Incoraggiato dall'intervista ( :oooner: ) mi dedico a occupazioni più gratificanti, come scartare il panino con formaggio di capra e speck che mi ero portato da casa :gh: .
Dopo pranzo, decido di fare un giro del paese, molto bello, e di cercare un po' di legna. Trovo una larva di Parmena in un fusto secco di Euphorbia e alcune tracce di attività sulle ginestre, probabilmente di Niphona picticornis. In più, noto che sono già uscite le Oxythyrea funesta :shock: .
2.jpg



Port Vendres
5.jpg


3.jpg



La sera, verso le 6, ceno in modo da essere pronto per la caccia al lume, e alle 6:30 accendo la lampada.
4.jpg



Mi avvio verso la stradina per cercare con la torcia eventuali femmine di passaggio, dopo una decina di minuti torno a controllare la lampada e...c'è un Vesperus!! Mi dico "se già ne è arrivato uno, ne arriveranno sicuramente molti altri", così continuo a perlustrare le stradine in cerca di femmine e a ritornare alla lampada.
DSC_9399 1bf.jpg



Ovviamente il primo Vesperus rimane l'unico!
In ogni caso, bellissima giornata in mezzo alle colline, calda (troppo) e piacevolissima.

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 11/02/2020, 21:40 
Avatar utente

Iscritto il: 03/04/2016, 15:25
Messaggi: 496
Località: Creazzo (VI)
Nome: Giulio Montanaro
Bel reportage Riccardo, e bello il Vesperus.
In questi giorni di sessione vedere le tue foto e immaginare le belle lande francesi è un toccasana :D

_________________
:hi:

Giulio


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 11/02/2020, 23:58 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Belle foto, bel risultato.

Invidia vivissima, la Francia è sempre la Francia.
Dello speck non voglio sapere nulla, mentre già il formaggio sembra ben più interessante. Interroga le papille per nostro conto e fatti dire se valeva la pena, poi dillo pure a noi.

Cheese… pardon, cheers, Un abbraccio, A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 12/02/2020, 10:35 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 6524
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Ne valeva la pena, fidati :gh: . Le contaminazioni italo-francesi sono molto interessanti, a parte quando mi dicono che fanno la carbonara con cipolle, panna e pancetta, allora mi si chiude lo stomaco per una settimana :sick:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 12/02/2020, 23:47 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Giusto. Non si capisce perché dovrebbero cimentarsi con carbonare e amatriciane quando già possiedono la loro cucina.

Ottima, ricca di anatroccole (una volta assaggiata l'anatra, si rinuncia per sempre al pollo o al tacchino).

Considerando poi che pure a Roma, ormai, sbranare una carbonara decente è diventato un problema.

Io ed altri veterani abbiamo assistito con crescente sconforto al ritiro e/o pensionamento di molti osti che sapevano il fatto loro.

E mò i giovani virgulti, gli chef cresciuti nell'ansia delle stelle Michelin o nell'euforia delle trasmissioni televisive dedicate alla cucina, "rivisitano".

Ma che diavolo vuoi rivisitare ? La carbonara ? Mah. A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 14:42 
Avatar utente

Iscritto il: 14/03/2009, 12:59
Messaggi: 2594
Località: Milano
Nome: Gabriele Franzini
Rivisitare?

Qualche giorno fa ho visto in TV uno chef che proponeva la "carbonara in negativo": dei raviolini con la pasta fuori e il sugo di carbonara come ripieno, vedi tu...

:hi: :hi: G.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 15:51 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 6524
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Clickie ha scritto:
Considerando poi che pure a Roma, ormai, sbranare una carbonara decente è diventato un problema.


Se accetti un consiglio da un forestiero, di fronte alla facoltà di Roma 3, c'è una trattoria ancora molto "genuina" che fa una carbonara buonissima e...soprattutto, abbondante! Non un disco volante con in mezzo 7 spaghetti arrotolati con la forchetta e un pezzo di guanciale sopra). Si chiama "dall'omo". Provare per credere, già che ci sei secondo me è molto buona anche la cacio e pepe :gh:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 19:30 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:44
Messaggi: 2321
Località: Garbagnate Milanese
Nome: Augusto Franzini
I dischi volanti con solo tre spaghetti alieni arrotolati dentro innervosiscono :x anche me.
:hi:

_________________
Augusto (aug)
Prediction is very difficult, especially about the future (Niels Bohr, fisico)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 23:16 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Cita:
I dischi volanti con solo tre spaghetti alieni arrotolati dentro innervosiscono :x anche me.
:hi:


Non solo: recuperando una divertente locuzione di Stefano Benni, ti servono "porzioni da convento di suore nane".

L'arte "per sottrazione" riesce solo ai grandi, tipo Eduardo che verso la fine recitava solo inarcando un sopracciglio.

Qui ne siamo ben lontani, ed allora propaghiamo tra noi i segreti del mangiare bene, e dove.

Diamo allora agli osti le nostre "coccinelle", NON Michelin.

Izzillo astenersi o proporre altro coleottero stellare. A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 23:30 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Cita:
Se accetti un consiglio da un forestiero, di fronte alla facoltà di Roma 3, c'è una trattoria ancora molto "genuina" che fa una carbonara buonissima e...soprattutto, abbondante!


Carissimo Riccardo, ti pare che possa non saperlo ? La diagnosi è giusta, ci sono stato ed è effettivamente un buon posto, la carbonara onestissima, anzi qualcosa di più. Già solo per aver citato quel posto e per l'apprezzamento che ne hai fatto, meriti la cittapappadinanza onoraria. E sia.

Quella che preoccupa non è però la diagnosi, bensì la prognosi. Infausta.

Sta prevalendo la carbonara turistica e/o il ritiro di chi sa farla. Una nicchia trofica che va a scomparire.

Inoltre, se ne parla sui giornali, e questo solitamente fa presagire catastrofi, come quando scoprono la Basilicata od il Molise e ne parlano nelle pagine dedicate al "tempo libero"… fortunatamente, nessuno ne ha, tutti a lavorare come somari per comprare il nuovo "qualcosa" tecnologico, mentre Molise e Basilicata continuano a navigare silenti tra Tirreno ed Adriatico....

Ma a proposito di pappatoria: Immagina una collaboratrice del Corsera che viene incaricata di scrivere un "pezzo" di cronaca romana sui locali della carbonara. Immagina inoltre che abbia tra i 20 e i 30, e che sia di conseguenza tendenzialmente "vegana"; immagina che non abbia vere fonti di informazione, causa spocchia e pretenziosità che contraddistinguono le nuove leve di giornalai (pardòn, giornalisti….); Voilà, una mappa sbagliata, e ti ritrovi a mangiare carbonara con la panna. O con la manna (Fraxinus ornus….)

Buona Francia, acchiappa, taglia fieno finché c'è il sole. A. :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 13/02/2020, 23:51 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Aggiungo solo che, purtroppo, il locale che citi è dannatamente "equilontanissimo" da tutti noi.

Roma è grandicella e trafficata.

Quel locale va benissimo dopo una giornata passata a Roma 3, per gli ospiti ed il personale, ma andarci apposta diventa un Golgota per chiunque altro.

Di recente avevamo un locale di riferimento in cui un oste, oggi ritiratosi (mi chiedo cosa faccia di meglio del lasciare beati i suoi clienti…), faceva una carbonara assolutamente superiore. Possibile ? Possibile.

Andato, starà lì a vezzeggiare i nipotini. Ben gliene incolga. Ma che disgrazia, per noi….. A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 14/02/2020, 10:26 
Avatar utente

Iscritto il: 21/05/2009, 14:59
Messaggi: 6524
Località: Casinalbo (MO)
Nome: Riccardo Poloni
Clickie ha scritto:
Già solo per aver citato quel posto e per l'apprezzamento che ne hai fatto, meriti la cittapappadinanza onoraria. E sia.

:lol1: :lol1: accetto di buon grado

Già, anche io ho l'impressione che ormai prevalga una certa "falsa raffinatezza culinaria" in giro. Non che non rispetti l'alta cucina, per carità, ma credo che cenare in un ristorante stellato sia più un'esperienza che una cena. Ma non basta mettere una forchettata di pasta in un piatto del diametro di una ruota da macchina per fare l'alta cucina, se la pasta è scotta e il sugo è chimico, fa schifo comunque. E poi, mica si può mangiare in un ristorante stellato tutte le volte che esci con gli amici, a meno che tu non sia Flavio Briatore, e allora un bel piatto di pasta mi sembra adeguato.

Un saluto :hi:

_________________
Riccardo Poloni
La dignità degli elementi
la libertà della poesia,
al di là dei tradimenti degli uomini
è magia, è magia, è magia...
Negrita, Rotolando verso sud


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 15/02/2020, 1:04 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Cita:
...se la pasta è scotta..


La vera tragedia contemporanea mi sembra (ed invito tutti a smentirmi o sottoscrivere), che la "tendenza" sia al contrario la "pasta cruda".

Certe volte gli spaghetti, per riuscire a mangiarli, mi è toccato ucciderli uno per uno tanto erano vispi.

A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 15/02/2020, 1:10 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1292
Nome: Andrea Liberto
Cita:
….cenare in un ristorante stellato sia più un'esperienza che una cena...


E' che di solito, a fine giornata, non desidero altre esperienze. Solo una cena.

Ed immagino valga per molti di noi che spandono calorie per i monti.

Insomma, oste della malora, portaci la pappatoria, senza voler passare alla storia.
Basta che io poi passi alla cassa, ma intanto fammi mangiare. Oste. Della. Malora.

A.


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Alla ricerca del Vesperus xatarti
MessaggioInviato: 16/02/2020, 19:30 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31492
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Ma andate da Zio Mauro a Maccarese! Con pochi euro vi fate una pappata come si deve, su tavolacci e panche di legno, tra camionisti nerboruti e bagnanti sperduti, E a 3 minuti da una delle più belle zone entomologiche d'Italia

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 21 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: