Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 06/04/2020, 11:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Il boschetto di Alfonsine



nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
Pagina 1 di 8 [ 114 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 19/02/2014, 21:43 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Circa 1 mese fa sono partito per l'esplorazione della mia provincia in bici. Poco fuori dal mio paese, Alfonsine, ho trovato un boschetto di circa 2 km X 0,5 km, con accanto un laghetto. Privo di barattoli, ho rimandato un'ulteriore ispezione a caccia d'insetti. Circa una settimana dopo, sono tornato sul luogo armato di barattoli e coltellino svizzero, alla ricerca di insetti. :p Il laghetto, di dimensioni modeste, e sicuramente artificiale, ospita diversi pennuti acquatici, che però non ho potuto fotografare.
foto430pj 049.JPG


Al margine di questo, crescevano in gran quantità rovi, rose, ailanti e altre essenze minori che non sono riuscito ad identificare. Per il resto, la vegetazione era composta da Quercus, Acer, Pupulus, e altre essenze come Edera. Dato il periodo, mi sono concentrato sullo scortecciamento di alcune querce.... ed ecco il legno coperto di gallerie!
Queste di scotilidi
foto430pj 011.JPG


Queste invece sembrano di Cerambycidae... (spero)
foto430pj 012.JPG


Qui un lumacone lungo come un'indice
foto430pj 015.JPG


Attraverso dei passaggi si potevano raggiungere alcune penisole di avvistamento, e sui lati c'era un boschetto molto fitto.
foto430pj 026.JPG


Attaccato alla corteccia di un'albero c'era un bizzarro fungo violaceo, l'ho staccato, ma dentro non c'era nulla :(
foto430pj 020.JPG


Andando verso est la vegetazione diminuiva, ma al margine del laghetto c'era ancora qualcosa di interessante...
Un'albero cariato, un buon luogo per un certo coleottero nero e rugoso il cui nome inizia per O...
foto430pj 069.JPG


Ho cercato e ricercato nella rosura...
foto430pj 071.JPG


Ma non ho trovato niente di interessante :cry:
Solo 2 Phosphuga atrata atrata e centinaia di Nalassus dryanophiles (?).
Scoraggiato dal misero (di specie, non in numero) raccolto della giornata, ho messo nella borraccia della bici un po dela rosura del cavo e un po del terriccio prelevato dal boschetto. Arrivato a casa ho esaminato il contenuto della borraccia: 1 Ouela melanopus, 1 larva di Carabidae indeterminata, altri Nalassus ( :no1: ), 1 Philonthus (cf.) sp. e un Parophonus mendax.
Ecco una visione d'insieme (i Nalassus in foto sono solo una piccola parte di quelli che ho raccolto, che sono una piccola parte di quelli che ho trovato):
foto430pj 078.JPG


Seguiranno i resoconti delle prossime spedizioni

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 19/02/2014, 22:26 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 5302
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
Bel resoconto, Marco. Tra un mesetto proverei a battere con l'ombrello (o un qualsiasi telo bianco) quegli intrichi di vegetazione in parte secca. Potrebbero venir giù un po' di curculionidi, antribidi ecc.
Facci sapere.

:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 20/02/2014, 1:28 
Avatar utente

Iscritto il: 08/07/2010, 10:53
Messaggi: 3163
Località: Matera
Nome: Domenico Cardinale
Bel reportage Marco, complimenti!!! :ok: :ok:

_________________
Saluti :hi: Mimmo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 20/02/2014, 7:48 
Avatar utente

Iscritto il: 27/02/2009, 19:34
Messaggi: 799
Località: Belluno
Nome: Enzo GATTI
La galleria di Scolitide che hai fotografato dovrebbe essere Scolytus sp.

Ciao
Enzo :)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 20/02/2014, 13:11 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31340
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Apoderus ha scritto:
Bel resoconto, Marco. Tra un mesetto proverei a battere con l'ombrello (o un qualsiasi telo bianco) quegli intrichi di vegetazione in parte secca. Potrebbero venir giù un po' di curculionidi, antribidi ecc.
Facci sapere.

:hi:

Gli Acalles in particolare. In una situazione simile, battendo, mi è capitato pure qualche Salpingidae.

Molta di quella ramaglia apparentemente secca sembrerebbe costituita da fusti di Clematis vitalba, e/o di Smilax aspera. I fusti lianosi secchi della prima sono spesso attaccati da una miriade di piccoli xilofagi, per cui a volte ci si possono trovare dei bei Cleridae che li predano.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 20/02/2014, 14:35 
Avatar utente

Iscritto il: 27/02/2009, 19:34
Messaggi: 799
Località: Belluno
Nome: Enzo GATTI
Julodis ha scritto:
Apoderus ha scritto:
Bel resoconto, Marco. Tra un mesetto proverei a battere con l'ombrello (o un qualsiasi telo bianco) quegli intrichi di vegetazione in parte secca. Potrebbero venir giù un po' di curculionidi, antribidi ecc.
Facci sapere.

:hi:

Gli Acalles in particolare. In una situazione simile, battendo, mi è capitato pure qualche Salpingidae.

Molta di quella ramaglia apparentemente secca sembrerebbe costituita da fusti di Clematis vitalba, e/o di Smilax aspera. I fusti lianosi secchi della prima sono spesso attaccati da una miriade di piccoli xilofagi, per cui a volte ci si possono trovare dei bei Cleridae che li predano.


....ed anche ottenere, in numero, esemplari dello Scolytidae Xylocleptes bispinus

Enzo :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 23/02/2014, 10:38 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Grazie :) Ieri sono tornato sul posto, soprattutto per ricontrollare l'alberello cavo. Dopo averlo letteralmente aperto di due, nemmeno una larvetta di Osmoderma :( Però ho trovato migliaia di larvette nel legno, lunghe circa 1 cm e sottilissime, insieme a queste tanti piccoli curculionidi brunastri che cercherò di identificare. Cercando tra i rami marci ho anche trovato delle larve di Cerambycidae e altre Phosphuga.
Mi è però capitata un'esperienza davvero pericolosa: mi stavo addentrando nel fitto della boscaglia, per scavalcare un avvallamento mi sono aggrappato ad un albero, mi sembrava un normalissimo albero... fino a quando l'ho sentito cedere! :shock: Una maestosa quercia di 15 metri, con tronco di 60 cm di diametro mi stava per cadere addosso! Sono fortunatamente riuscito a reggerla per un secondo e quindi spostarmi. Ma la ricompensa è arrivata dopo... alla base del tronco 2-3 larvette di Cerambycidae, una lunga 3 cm, le altre poco meno, e due larve di Dorcus o Lucanus. :hp:
Non avevo pensato di raccogliere quella ramaglia, ma la prossima volta provvederò ;)

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 23/02/2014, 10:41 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Herzog ha scritto:
La galleria di Scolitide che hai fotografato dovrebbe essere Scolytus sp.

Ciao
Enzo :)


Grazie :birra:

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 24/02/2014, 0:30 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31340
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Ma che forza hai per abbattere una quercia solo poggiandoti?
Immagine



marco villa ha scritto:
Non avevo pensato di raccogliere quella ramaglia, ma la prossima volta provvederò ;)

Non è necessario raccoglierla. Basta batterla bene con sotto un telo o il retino da falcio. Gli Acalles e molte altre bestiole interessanti cadono sul telo. Attento perché gli Acalles rattrappiti in tanatosi sono quasi invisibili. Quando un giorno li ho cercati con Roberto Casalini, all'inizio non li vedevo proprio, e seguivo il suo dito che me li indicava sul telo, poi ho imparato a riconoscerli anche io. E sono anche divertenti da trovare.
Se invece vuoi trovare i piccoli xilofagi che ci vivono, conviene prelevare i rami

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 25/02/2014, 21:24 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Il tronco era già completamente marcio all'interno, e non so come, ma stava ancora in piedi.

Tornerò sul posto sabato, vediamo cosa trovo...

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 25/02/2014, 22:04 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 5302
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
marco villa ha scritto:
Tornerò sul posto sabato, vediamo cosa trovo...

bene, ma ...
images7O6RXBSC.jpg



:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 27/02/2014, 15:26 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
ahahahah :mrgreen: :ok:

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 05/03/2014, 15:45 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5061
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
come promesso, sono tornato sul posto con l'ombrello, ma battendo non ho trovato niente... sarà troppo presto. Nell'ultima uscita mi sono dedicato principalmente all'esplorazione di un intricatissimo boschetto al lato del sentiero, pieno di rovi, ma anche pieno di tronchetti marci da esaminare.
gko 012.JPG


Nei rametti ho trovato diverse larve, e centinaia di Julidae in letargo. Qui una larvetta che credo sia di Lepidoptera:
gko 014.JPG


Attraversando dei piccoli ruscelli, mi sono imbattuto un'area aperta, dove ho intravisto diverse lepri, vive e.....
gko 011.JPG


(l'autore di ciò credo sia la volpe)
Sotto la testa c'erano migliaia di larve di Ditteri, stafilinidi, 1 Thanotophilus rugosus e un Tenebrionidae indeterminato.
Procedendo ancora verso nord, ricominciava un boschetto umido, che in alcune parti dell'anno, suppongo, si allaga. Qui. niente di niente, eccetto i fagiani. Scontento, sono tornato in dietro, cercando tra la ramaglia. Mi sono subito concentrato su un tronco a cui non davo molta attenzione, nonostante lo avessi già visto, ma mi pareva troppo robusto e bagniato per ciò che cercavo. E invece no, l'ho rovesciato e sono subito uscite 2 larve di cetoniidae, un Valgus hemipterus in cella e due Protaetia (Potosia) cuprea obscura, che non immaginavo fosse presente nella mia zona (ho sempre visto solo le P. c. cuprea). Ormai soddisfatto, mi sono diretto verso il lago per darmi una lavata alle mani (avrei dovuto portare i guanti... :no1: odoravano di conigli e humus :sick: ), qui ho osservato nell'acqua diversi Hydrophilidae (?) di piccole dimensioni, che non ho neppure tentato di catturare.
scusate la qualità, se ne vede uno in alto a destra...
gko 035.JPG


Sulla sponda vi erano diversi resti di Procambarus.
gko 040.JPG



Presto altre foto...

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 05/03/2014, 18:46 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2398
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ciao Marco, la larvetta sembrerebbe essere più un dittero che un lepidottero.
A prima vista l'avevo scambiata per una larva di Trichomyia sp. (Psychodidae), ma si tratta certamente di altro, forse Nematocera Tipulomorpha.
:hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Il boschetto di Alfonsine
MessaggioInviato: 05/03/2014, 19:40 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 5302
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
marco villa ha scritto:
sono tornato sul posto con l'ombrello, ma battendo non ho trovato niente... sarà troppo presto

credo proprio di sì, Marco. Per questo tipo di caccia, a meno di casi eccezionali, devi aspettare ancora qualche settimana.

:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
Pagina 1 di 8 [ 114 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: