Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 19/09/2019, 17:43

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Lampyris ambigena Jacquelin du Val, 1860 (cf.) larva - Lampyridae

30.XII.2011 - ITALIA - Sicilia - EN, Barrafranca


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 01/03/2012, 7:58 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2011, 14:02
Messaggi: 1460
Località: Barrafranca (EN) - Belpasso (CT)
Nome: Salvatore Capici
grazie in anticipo


f1.jpg


_________________
Salvatore Capici
Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 8:09 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31212
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Larva di Lampyridae. Forse proprio la comune Lampyris noctiluca Linnaeus, 1767

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 8:25 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2011, 14:02
Messaggi: 1460
Località: Barrafranca (EN) - Belpasso (CT)
Nome: Salvatore Capici
Wow,
mi sono sempre lamentato di non aver mai visto una lucciola, ne ho avuta una in mano ma non me ne sono accorto!
Se ci sono le larve allora ho la speranza di poterne vedere una prima o poi.
Grazie

_________________
Salvatore Capici


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 8:47 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31212
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
skapc66 ha scritto:
Wow,
mi sono sempre lamentato di non aver mai visto una lucciola, ne ho avuta una in mano ma non me ne sono accorto!
Se ci sono le larve allora ho la speranza di poterne vedere una prima o poi.
Grazie

Certamente si. Nella stagione giusta (penso verso giugno, da te), appena si fa buio dovrebbero vedersi soprattutto nelle zone più buie della campagna. Tendono ad evitare i punti più illuminati.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 8:58 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2011, 14:02
Messaggi: 1460
Località: Barrafranca (EN) - Belpasso (CT)
Nome: Salvatore Capici
:hp: :hp: :hp:

Mio papa' mi ha sempre detto di averne viste molte quando era giovane ma che da molti anni (diciamo pure decenni) non ne ha piu' visto. Credevo fossero sparite dalla mia zona ... questo ritrovamento casuale (un grazie a mio figlio che a 7 anni mi aiuta a trovare "insetti strani" per fotografarli) mi lascia ben sperare ... forse ne vedro' una.

_________________
Salvatore Capici


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 14:11 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31212
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Certamente si sono molto ridotte nel corso degli ultimi decenni. L'illuminazione artificiale di cui facciamo tanto uso per loro è un grosso problema, perchè rende meno visibili i loro segnali luminosi e riduce le possibilità di incontro tra maschio e femmina. In conclusione, si riproducono meno. Però in genere, più che scomparire, si riducono di numero. Scompaiono solo dalle zone più intensamente antropizzate. E' poi possibile che ci siano altri fattori che non conosciamo in grado di provocare fluttuazioni numeriche nel corso delle generazioni, come del resto capita un po' con ogni specie.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 14:18 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8706
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Julodis ha scritto:
Certamente si sono molto ridotte nel corso degli ultimi decenni. L'illuminazione artificiale di cui facciamo tanto uso per loro è un grosso problema, perchè rende meno visibili i loro segnali luminosi e riduce le possibilità di incontro tra maschio e femmina. In conclusione, si riproducono meno. Però in genere, più che scomparire, si riducono di numero. Scompaiono solo dalle zone più intensamente antropizzate. E' poi possibile che ci siano altri fattori che non conosciamo in grado di provocare fluttuazioni numeriche nel corso delle generazioni, come del resto capita un po' con ogni specie.

Giusto. Va anche detto che sono animali abbastanza legati ai luoghi umidi e questi ultimi vanno drasticamente a diminuire. Inoltre soffrono molto i pesticidi.

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 14:21 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31212
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
f.izzillo ha scritto:
Inoltre soffrono molto i pesticidi.

Anche l'Izzillo non sopporta bene i pesticidi, ma non è in via di estinzione! :to:

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 14:31 
Avatar utente

Iscritto il: 09/07/2011, 13:43
Messaggi: 2209
Località: Marmirolo (MN)
Nome: Maura Bocci
Le lucciole non sopportano bene l'inquinamento in generale, infatti la loro scomparsa è considerata un indicatore di degrado ambientale... e la loro ricomparsa lascia ben sperare :D

_________________
Maura
(Mitakuye oyasin)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 14:47 
 

Iscritto il: 27/11/2009, 10:40
Messaggi: 2635
Nome: Fabrizio Fanti
Lampyris si ma non è la noctiluca,
comunque s evai nei campi intono alla citt
à ne trovi sicuramente diverse ancora
semplice appassionato
Fabrizio

_________________
Fabrizio
semplice appassionato
Fabre----Fabricius----Fabrizio = L'evoluzione dell'entomologo (F. F., 17.V.2014)
studio i canta(e)ridi, i lampi(e)ridi...insomma sia che c'è il sole o piove sono sempre allegro (F. Fanti, 30.V.2014)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 16:46 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2011, 14:02
Messaggi: 1460
Località: Barrafranca (EN) - Belpasso (CT)
Nome: Salvatore Capici
Se non e' la noctiluca cosa potrebbe essere ?
grazie per tutti i contributi

_________________
Salvatore Capici


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 17:19 
 

Iscritto il: 27/11/2009, 10:40
Messaggi: 2635
Nome: Fabrizio Fanti
Lampyris sp. spiacente ma non credo proprio si possa andare oltre o perlomeno io no
a meno che poi risulti presente una sola specie in sicila bisognerebbe controllare faunaeur, comq sarebbe solo per un fatto geografico e non di differenze(sempre per quel poco che so io).
semplice appassionato
Fabrizio

_________________
Fabrizio
semplice appassionato
Fabre----Fabricius----Fabrizio = L'evoluzione dell'entomologo (F. F., 17.V.2014)
studio i canta(e)ridi, i lampi(e)ridi...insomma sia che c'è il sole o piove sono sempre allegro (F. Fanti, 30.V.2014)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 17:34 
Avatar utente

Iscritto il: 09/11/2011, 14:02
Messaggi: 1460
Località: Barrafranca (EN) - Belpasso (CT)
Nome: Salvatore Capici
Quindi, se ho ben capito, la noctiluca non e' presente in Sicilia e quindi e' da escludere che questa sia lei?
Scusa se faccio molte domande ma ne approfitto per imparare qualcosa

_________________
Salvatore Capici


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 19:11 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31212
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Le specie di Lampyris citate di Sicilia sono solo due:

Lampyris ambigena Jacquelin du Val, 1860 (Si) [E]
Lampyris noctiluca Linnaeus, 1767 (N, S, Si, Sa)

Se la tua non è la noctiluca (non ho larve in collezione, ma girando sul web vedo che le larve di noctiluca hanno solo due macchie sul protorace, non 4 come questa, ma non so se si tratta di un carattere specifico o variabilità individuale) dovrebbe essere la ambigena, di cui non ho trovato immagini identificate con certezza.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Da identificare
MessaggioInviato: 01/03/2012, 19:14 
 

Iscritto il: 27/11/2009, 10:40
Messaggi: 2635
Nome: Fabrizio Fanti
esatto la noctiluca ha solo due macchiette mentre le altre quattro.
bisogna controllare fauuna eur però sulle specie sicilianeù
semplice appassionato
Fabrizio

_________________
Fabrizio
semplice appassionato
Fabre----Fabricius----Fabrizio = L'evoluzione dell'entomologo (F. F., 17.V.2014)
studio i canta(e)ridi, i lampi(e)ridi...insomma sia che c'è il sole o piove sono sempre allegro (F. Fanti, 30.V.2014)


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: