Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 17/12/2018, 12:33

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Topotipo



nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 30 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 1:48 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4055
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
Nel libro "Coleotteri Cetoniidae d'Italia", di Moreno Dutto, ho trovato il termine topotipo nella didascalia di una foto (di Aethiessa floralis)... Cosa significa?

Grazie :hi:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 7:52 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30914
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Daniele Maccapani ha scritto:
Nel libro "Coleotteri Cetoniidae d'Italia", di Moreno Dutto, ho trovato il termine topotipo nella didascalia di una foto (di Aethiessa floralis)... Cosa significa?

Grazie :hi:

Un topotipo è semplicemente un esemplare raccolto nella stessa località da cui proviene il tipo (o meglio, l'olotipo) della specie. Ma non essendo stato citato quel particolare esemplare nel lavoro di descrizione, non può essere considerato tra i paratipi.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 11:55 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8315
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Lascialo perdere a Julodis che spaccia notizie false e tendenziose :no:
Ecco l'originale e unico TOPOTIPO :gh:


TOPOTIPO.jpg


_________________
Francesco Izzillo
Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 15:11 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4055
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
f.izzillo ha scritto:
Ecco l'originale e unico TOPOTIPO

:roll: Probabilmente Moreno Dutto ha riferito la didascalia alla foto sbagliata, perche l'esemplare raffigurato non ha i baffi... Forse è maglio farglielo sapere, qulcuno è in contatto con lui? :gh:
Julodis ha scritto:
Un topotipo è semplicemente un esemplare raccolto nella stessa località da cui proviene il tipo (o meglio, l'olotipo) della specie. Ma non essendo stato citato quel particolare esemplare nel lavoro di descrizione, non può essere considerato tra i paratipi.

Solo per vedere se ho capito bene... Quindi se domani catturo un esemplre della specie X nella località in cui è stato raccolto l'olotipo 200 anni fa, il mio esemplare è un topotipo, giusto?

Grazie :hi:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 18:34 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7804
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
Daniele Maccapani ha scritto:
Solo per vedere se ho capito bene... Quindi se domani catturo un esemplre della specie X nella località in cui è stato raccolto l'olotipo 200 anni fa, il mio esemplare è un topotipo, giusto?


Esatto. In realtà la categoria "topotipo" non ha nessun valore tassonomico, ma può avere un senso quando si trattano gruppi di specie con forte tendenza alla speciazione e all'isolamento, o specie con molte sottospecie. Avere uno o più topotipi ti offre un parametro in più (ma non la certezza) per sapere che quell'esemplare appartiene alla specie (o alla sottospecie) descritta di quella località.

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 18:47 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8315
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Daniele Maccapani ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Ecco l'originale e unico TOPOTIPO

:roll: Probabilmente Moreno Dutto ha riferito la didascalia alla foto sbagliata, perche l'esemplare raffigurato non ha i baffi... Forse è maglio farglielo sapere, qulcuno è in contatto con lui? :gh:
Julodis ha scritto:
Un topotipo è semplicemente un esemplare raccolto nella stessa località da cui proviene il tipo (o meglio, l'olotipo) della specie. Ma non essendo stato citato quel particolare esemplare nel lavoro di descrizione, non può essere considerato tra i paratipi.

Solo per vedere se ho capito bene... Quindi se domani catturo un esemplre della specie X nella località in cui è stato raccolto l'olotipo 200 anni fa, il mio esemplare è un topotipo, giusto?

Grazie :hi:


Strano! :roll:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 19:51 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5643
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
f.izzillo ha scritto:
Lascialo perdere a Julodis che spaccia notizie false e tendenziose :no:
Ecco l'originale e unico TOPOTIPO :gh:

Secondo me il termine ha l'esatto significato indicato da Izzillo !
Non esiste un "topotipo", l'amico Dutto si è sicuramente confuso, esiste al massimo un esemplare "topotipico".
Questo per la precisione :gh: (vero Maurizio/Gomphus ?).

Roberto

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 20:11 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8315
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Hemerobius ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Lascialo perdere a Julodis che spaccia notizie false e tendenziose :no:
Ecco l'originale e unico TOPOTIPO :gh:

Secondo me il termine ha l'esatto significato indicato da Izzillo !
Non esiste un "topotipo", l'amico Dutto si è sicuramente confuso, esiste al massimo un esemplare "topotipico".
Questo per la precisione :gh: (vero Maurizio/Gomphus ?).

Roberto

:ok: Sante parole! Lo dicevo io che doveva avere i baffi!!! :gel2:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 20:21 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6686
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Hemerobius ha scritto:
...Non esiste un "topotipo", l'amico Dutto si è sicuramente confuso, esiste al massimo un esemplare "topotipico".
Questo per la precisione :gh: (vero Maurizio/Gomphus ?).

Roberto


Tuttavia, il glossario annesso al Codice Internazionale di nomenclatura zoologica riporta il termine, sia come sostantivo che come aggettivo:

topotype, n. (topotypic, a.)

A term, not regulated by the Code, for a specimen originating from the type locality of the species or subspecies to which it is thought to belong, whether or not the specimen is part of the type series.

All'interno del codice, l'unico punto in cui è riportato il termine "topotipico" (inteso qui come esemplare della serie tipica e della stessa località), è all'interno delle raccomandazioni nell''istituzione di un neotipo:

Recommendation 75A. Choice of neotypes. Authors are advised to choose neotypes from any surviving paratypes or paralectotypes unless there are compelling reasons to the contrary, such as data inadequate to meet taxonomic requirements, the poor condition of the specimens, or probable mixture of taxa. All things being equal, topotypic specimens (see Glossary) from the type series should be given preference.

_________________
:hi: Marcello Romano


"PERIODICI EUROPEI ATTIVI "OPEN ACCESS" CONTENENTI ARTICOLI ENTOMOLOGICI"


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 21:13 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5643
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Se lo dice il glossario del codice non farò certo così il saccente da dissentire :gh: !
Faccio solo notare che il codice dice che il "tipo" è il termine usato, da solo o in combinazione a formare un nome composto, per denotare un particolare "status" di un esemplare o di un taxon.
Ora tutti gli altri nomi composti derivanti da tipo indicano uno (allotipo, olotipo, lectotipo, neotipo) o alcuni esemplari (cotipo, sintipo, paratipo, paralectotipo). Anche nei casi di esemplari "plurimi" ne è comunque conosciuto il numero, in quanto il loro status di "tipi" è stato definito in un atto nomenclatoriale.
Caso a sé fanno i termini genotipo (che il codice dice di non utilizzare nella nomenclatura zoologica) e topotipo che è un non-senso. Mi volete dire che tutti gli esemplari di Myrmeleon mariaemathildae Pantaleoni et Cesaroni et Nicoli Aldini, 2010 viventi sulle dune di MariaPia ad Alghero (e vi assicuro che sono molte migliaia) hanno lo status di "topotipi"? I descrittori della specie (Carlo, Rinaldo ed io) hanno scelto MariaPia come LOCALITA' tipica e gli esemplari che vi vivono sono solo topotipici e non topotipi semplicemente perché, porelli, nessuno li ha designati come tipi.
Comunque se lo dice il codice ... :twisted:

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 21:33 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4055
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
Grazie a tutti del chiarimento :D; spero giungite ad una conclusione condivisa sulla questione topotipo/esemplare topotipico (sembra uno scioglilingua :mrgreen:), che mi ha incuriosito, ma intanto ne so già più di prima :)!

:hi:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 30/07/2012, 22:51 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7804
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
Hemerobius ha scritto:
Mi volete dire che tutti gli esemplari di Myrmeleon mariaemathildae Pantaleoni et Cesaroni et Nicoli Aldini, 2010 viventi sulle dune di MariaPia ad Alghero (e vi assicuro che sono molte migliaia) hanno lo status di "topotipi"?


Assolutamente no!!! In realtà hai ragione tu dicendo che è più corretto parlare di esemplari topotipici, ma alla fine vorrei capire cosa cambia utilizzare un aggettivo (che io riferirei al concetto generico di esemplare appartenente alla popolazione tipica, anche se non catturato) o un sostantivo (che molti intendono riferito agli esemplari catturati nella località tipica), se si è tutti d'accordo che non è uno status. Si potrebbe anche utilizzare la perifrasi "esemplari provenienti (o catturati, campionati, ecc.) dalla località tipica", o chiamarli "capostipiti", "antenati", o "vattelappesca": basta che ci sia unanimità su cosa si intende.
Comunque, come ho già sottolineato, avere a disposizione per sistematica una serie "topotipica" (composta da uno o più ...... topotipi :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: ) a volte è molto utile per fare dei confronti con esemplari di altre località. Il concetto ha poco senso per specie ubiquitarie, o comunque molto diffuse e poco variabili, ma nel caso, ad esempio, dei Trechini endogei (ma potrei anche citare gli Agrodiaetus, le Catasticta, alcune specie di Parnassius, molti Carabus s.l., ecc.), suppongo che poter confrontare esemplari di grotte differenti con quelli "topotipici" sia importante e molto utile.
E se chiedo a qualcuno di procurarmi dei topotipi di Catasticta abiseo Lamas & Bollino, 2004, so che riceverò materiale proveniente da Huicungo (Perù, San Martin, Parque Nacional Abiseo).
Alla fine è solo un codice per evitare equivoci, riferendosi con certezza a esemplari che hanno (o dovrebbero avere...) lo stesso patrimonio genetico e lo stesso pattern del tipo.

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 31/07/2012, 7:08 
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:32
Messaggi: 5643
Località: da Ferrara ad Alghero
Nome: Roberto A. Pantaleoni
Maurizio Bollino ha scritto:
Assolutamente no!!! In realtà hai ragione tu dicendo che è più corretto parlare di esemplari topotipici, ma alla fine vorrei capire cosa cambia utilizzare un aggettivo (che io riferirei al concetto generico di esemplare appartenente alla popolazione tipica, anche se non catturato) o un sostantivo (che molti intendono riferito agli esemplari catturati nella località tipica), se si è tutti d'accordo che non è uno status. Si potrebbe anche utilizzare la perifrasi "esemplari provenienti (o catturati, campionati, ecc.) dalla località tipica", o chiamarli "capostipiti", "antenati", o "vattelappesca": basta che ci sia unanimità su cosa si intende. ...

A domanda rispondo :gh: !
Vorrei chiarire che non ho nessuna intenzione di accanirmi sulla mia posizione, né di polemizzare, ma se mi viene chiesto di esprimermi credo sia più gentile da parte mia rispondere che tacere.

Intanto devo dare atto al forum che ogni tanto viene alla luce un argomento che mi permette di riflettere un po'. E la cosa mi piace molto, capire cosa faccio e perché lo faccio credo infatti mi sia molto salutare. Io non avevo idea che il codice riporta il termine topotipo e devo dire che mai in precedenza l'avevo trovato nella letteratura specializzata che frequento io. In un primo momento, dopo aver letto la discussione, stavo concordando con la definizione "ufficiale" ben spiegata da Maurizio/Julodis, poi ci ho riflettuto.

Secondo me è un termine sbagliato che ingenera confusione. Un conto è usare il termine "tipo" in senso comune, mi vengono in mente i termini genetici "genotipo, fenotipo, aplotipo, &c &c", un conto è usarlo in nomenclatura zoologica. In questo ambito non credo vi siano dubbi che tipo significhi "un individuo particolare designato come tale con un atto nomenclatoriale". Anche in casi nei quali non viene attribuito (o meglio non viene più attribuito) un valore tassonomico, come ad esempio l'allotipo ("l'altro" tipo, riferentesi al sesso opposto a quello del tipo), lo status di tipo viene designato da un autore con un atto nomenclatoriale sia pur invalido.
Topotipo non risponde a questa caratteristica "definente" ed è perciò sviante e foriero di confusione. Tra l'altro il termine deriva non dalla tipicità di un qualsivoglia esemplare ma dalla tipicità del locus (locus typicus). Quindi gli esemplari sono topotipici (provenienti dal locus typicus) ma non topotipi.

Concludendo: ognuno faccia come crede, tanto lo cita il codice stesso; io forse userò il termine in qualche SMS o nel titolo di qualche progetto europeo :gh: !

Roberto :to:

_________________
verum stabile cetera fumus


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 31/07/2012, 8:02 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30914
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Per fortuna tempo fa avevo scritto così! Altrimenti chi lo sentiva Roberto? :D

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Topotipo
MessaggioInviato: 31/07/2012, 11:13 
Avatar utente

Iscritto il: 04/04/2010, 22:20
Messaggi: 981
Località: Cormons
Nome: Alessandro Drago
Hemerobius ha scritto:
Tra l'altro il termine deriva non dalla tipicità di un qualsivoglia esemplare ma dalla tipicità del locus (locus typicus).


...se non erro il Lucanus cervus ha come locus typicus: "Europae"...quindi tutti (o quasi) i cervi volanti sono topotipici?....

_________________
- SoNo un PoMpIeRe -


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Pagina 1 di 2 [ 30 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: