Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 18/10/2021, 16:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Sondaggio sul declino dell'entomofauna in Italia



nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Pagina 2 di 4 [ 52 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 05/07/2021, 18:53 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Un suggerimento per chi ancora deve compilare il sondaggio.
Nell'elenco delle possibili cause di declino (quesito 7), potete o semplicemente spuntare una o più caselle, oppure indicare all'interno della(e) casella(e) che corrispondono alla vostra risposta, un valore percentuale (la casella è piccola, ma un numero, anche di due cifre, si riesce a scrivere).

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 05/07/2021, 19:00 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:01
Messaggi: 4836
Località: Castel Mella (Brescia)
Nome: Livio Mola
Velvet Ant ha scritto:
(la casella è piccola, ma un numero, anche di due cifre, si riesce a scrivere)

Se serve ci vuole un attimo ad ingrandirla

_________________
L'oca è ritenuto l'animale simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.


Top
profilo
MessaggioInviato: 05/07/2021, 19:37 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Livio ha scritto:
Velvet Ant ha scritto:
(la casella è piccola, ma un numero, anche di due cifre, si riesce a scrivere)

Se serve ci vuole un attimo ad ingrandirla


Pensa che stavo per scriverti in privato per chiedertelo: ma tu mi hai preceduto :lov2:
Forse sarebbe anche utile indicare nel sondaggio, al punto 7, che nelle caselle che si intendono spuntare può essere inserito un numero che indichi il "peso percentuale" attribuito alla(e) causa(e) prescelte.

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 7:39 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:01
Messaggi: 4836
Località: Castel Mella (Brescia)
Nome: Livio Mola
Così può andare?
Altrimenti mandami una nota in MsWord e provvedo ad inserire :)
Questionario FEI.pdf [67.69 KiB]
Scaricato 38 volte

_________________
L'oca è ritenuto l'animale simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 7:46 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Livio ha scritto:
Così può andare?
Altrimenti mandami una nota in MsWord e provvedo ad inserire :)
Questionario FEI.pdf


:ok:

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 15:26 
Avatar utente

Iscritto il: 20/07/2009, 16:32
Messaggi: 5277
Località: Tempio P. (OT)
Nome: Mauro Doneddu
Ho compilato e inviato il questionario.
A parte una valutazione generale per la quale il questionario proposto va benissimo, vorrei esternare qualche sfumatura che non può essere espressa rispondendo alle domande secche. La principale di queste sfumature è che il calo numerico non interessa tutte le specie o non le interessa in maniera equivalente: a fianco di specie che divengono via via meno frequenti, altre sembrano in aumento. Ma queste non necessariamente sono specie alloctone o precedentemente molto comuni (e ad ampia valenza ecologica), e apparentemente non sono in competizione con quelle in diminuzione, quindi non mi pare le si possa inquadrare nella domanda 4.

_________________
:hi:
Mauro


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 17:32 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Mauro ha scritto:
Ho compilato e inviato il questionario.
A parte una valutazione generale per la quale il questionario proposto va benissimo, vorrei esternare qualche sfumatura che non può essere espressa rispondendo alle domande secche. La principale di queste sfumature è che il calo numerico non interessa tutte le specie o non le interessa in maniera equivalente: a fianco di specie che divengono via via meno frequenti, altre sembrano in aumento. Ma queste non necessariamente sono specie alloctone o precedentemente molto comuni (e ad ampia valenza ecologica), e apparentemente non sono in competizione con quelle in diminuzione, quindi non mi pare le si possa inquadrare nella domanda 4.


Hai ragione Mauro, il questionario che ho impostato è certamente schematico, ma non volevo appesantirlo troppo. Hai fatto bene a scrivere qui, più nel dettaglio, le tue osservazioni e spero che altri seguano il tuo esempio. La discussione qui nasce appunto con lo scopo di aprire un confronto fra noi su questo tema così delicato e, a mio avviso, ancora poco compreso.
Se ho capito bene quello che scrivi, pur avvertendo in qualche caso una diminuzione, tu noti maggiormente una "naturale" (?) fluttuazione fra le varie specie, anche non necessariamente in competizione.

Intanto attendo speranzoso i tanti che ancora mancano all'appello ;)

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 18:42 
Avatar utente

Iscritto il: 20/07/2009, 16:32
Messaggi: 5277
Località: Tempio P. (OT)
Nome: Mauro Doneddu
Più che altro noto che alcune fluttuazioni sono inspiegabili (o meglio io non so spiegarmele). In generale noto una tendenza alla diminuzione della maggior parte delle specie, ma alcune, una minoranza, controcorrente, aumentano.
Un esempio: sul Monte Limbara un tempo la Vanessa atalanta era comunissima sino alla banalità, ora è, non dico rara, ma occasionale. Per contro Aglais io che era poco comune, sembra in aumento. Eppure credo abbiano una biologia simile (le ho allevate entrambe).
Un altro esempio: le 4 specie presenti sul Limbara che si nutrono di violette, 15 anni fa in ordine di rarità erano:
1. Argynnis elisa
2. Issoria lathonia
3. Argynnis pandora
4. Argynnis paphia
Ora, sempre in ordine dalla più rara alla più comune, sono:
1. Argynnis pandora
2. Argynnis elisa
3. Issoria lathonia
4. Argynnis paphia
Le piante nutrici sono sempre abbondanti come 15 anni fa, e io non sono in grado di spiegare perché alcune specie si sono contratte molto, e altre molto meno. Di sicuro ci sono altri fattori oltre a quelli a cui riusciamo a pensare.
In poche parole temo che i fattori che causano la contrazione del numero degli insetti siano parecchi, non solo quelli che prendiamo in considerazione abitualmente.

_________________
:hi:
Mauro


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 19:10 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 9:01
Messaggi: 4836
Località: Castel Mella (Brescia)
Nome: Livio Mola
Non me ne vogliano gli amici lepidotterologi: purtroppo, non ho particolari interessi verso le farfalle. Anzi. :oops:
Però ... ci sono due ninfalidi che mi stimolano un particolare piacere (ed emozione!) ogni volta che mi capita di vederle: Inachis io e Vanessa atalanta.
Le trovo splendide ... :lov3:
Un tempo erano comunissime qui dalle mie parti (bassa bresciana) ma da diversi anni ne vedo poche, molto poche! :cry:
Penso che sia dovuto alla sempre più rarefazione dell'ortica, però i lepidotterologi sapranno darci una spiegazione più plausibile.
:hi:

_________________
L'oca è ritenuto l'animale simbolo della stupidità, a causa delle sciocchezze che gli uomini hanno scritto con le sue penne.


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 19:24 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
In base alle vostre indicazioni e con il fondamentale aiuto di Livio ho aggiunto, alla fine del questionario, uno spazio dove potete aggiungere con testo libero ulteriori vostre osservazioni e commenti.
Ho già sostituito Il precedente formato con quello nuovo nella discussione di apertura di questo post.

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2021, 22:10 
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2010, 18:21
Messaggi: 1477
Nome: Andrea Liberto
Vedo che si sono succedute rapidamente versioni diverse del questionario.

Aspetto un poco, inutile compilarne uno che verrà buttato via e sostituito da una versione più aggiornata.

Le importanti osservazioni di Apoderus: temo che comparare dati frutto di raccolte dello scorso secolo con quelle attuali possa essere estremamente fallace. Le tecniche di raccolta, per numerosi gruppi, sono cambiate tanto drasticamente da renderlo impossibile. Tanto per dire: allevamento passivo dei vegetali ospiti, per gli xilofagi; trappole dolci, sempre per loro (in senso lattissimo).

Comunque, messo a punto il questionario, dovrebbe davvero uscirne qualcosa in più di un'impressione condivisa.

Ben di più. Ciao, A.


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/07/2021, 8:55 
Avatar utente

Iscritto il: 05/05/2016, 11:22
Messaggi: 1500
Località: Santa Maria delle mole, Marino, Rm
Nome: Roberto Vanzini
Per quanto abbia sempre osservato la natura e quanto contiene, avendo iniziato a raccogliere da poco, non ho dati alla mano su cui basarmi. Provo ugualmente ad esprimere un pensiero.
È un campo molto vasto e sono così molteplici i fattori che potremo avere forse una traccia di quello che realmente è il fenomeno in corso.
Dimostrarlo con l'esclusività dei dati basati sulle raccolte è parziale. Chi è che raccoglie annualmente le C. septempunctata? Così come per altre specie molto comuni.
Il fenomeno si noterebbe solo per via dell'osservazione ma non potrebbe essere supportato da un dato scientifico.
Non so se sono riuscito ad esprimere correttamente quello che avevo in testa.

Poi in questi ultimi 15 anni assistiamo ad un peggioramento climatico in quanto a scarsità di precipitazioni che condiziona tantissimo il fenomeno. Ho notato sempre (riferito agli ultimi 6/7 anni) una diminuzione del numero di specie in relazione alle scarse precipitazioni, e questo purtroppo si accentuerà ulteriormente.
Quest'anno, alle latitudini di Roma il clima è stato equilibrato e infatti le specie mi sembrano essere più abbondanti rispetto agli ultimi 5 anni.
Ora che sono in Puglia ho trovato veramente poco e niente (sotto al Gargano). Mi hanno confermato che qui la stagione è stata particolarmente secca.

Questo discorso vale chiaramente alle nostre latitudini. Bisognerebbe vedere se anche altrove si assiste ad un fenomeno simile e cercarne le possibili cause comuni al di là del pesantissimo fattore antropico.

Spero di non aver detto troppe stupidaggini tutte insieme :hi:

_________________
Roberto Vanzini


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/07/2021, 17:23 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Grazie a tutti gli intervenuti fino ad ora :)
Hanno già compilato il questionario una dozzina di iscritti a FEI.
Pochini, per la verità, mi aspettavo una maggiore partecipazione.
Mi rivolgo a te che mi stai leggendo in questo momento: si, dico proprio a te!
Puoi dedicarmi qualche minuto e partecipare al sondaggio?
Credimi, il tuo parere è importante, non rimandare se no non lo farai mai.
Grazie ;)

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
MessaggioInviato: 09/07/2021, 8:57 
 

Iscritto il: 10/08/2010, 14:39
Messaggi: 2666
Località: Milano
Nome: Carlo Monari
Non sono in grado di rispondere compilando il questionario perché non raccolgo. Che l'entomofauna abbia subito un tracollo mi sembra comunque evidente: alcuni decenni fa non si poteva viaggiare in estate senza che svariate migliaia di insetti finissero miseramente spiaccicati sul parabrezza. Adesso alla fine del viaggio il parabrezza è solo punteggiato qua e la da pochi sfortunati volatori. Cambiamento climatico? Drastica riduzione degli ambienti non antropizzati? Pesticidi? Ho la sensazione che siano tutte concause e temo che l'uso sconsiderato dei pesticidi sia l'elemento prevalente.

_________________
Ciao

Carlo


Top
profilo
MessaggioInviato: 09/07/2021, 12:44 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 02/02/2009, 23:30
Messaggi: 6967
Località: Capaci (Pa)
Nome: Marcello Romano
Grazie Carlo!
Ottima osservazione quella della diminuzione di insetti spiaccicati sul parabrezza!
Purtroppo non sei il solo ad averlo notato :(

_________________
:hi: Marcello Romano


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Pagina 2 di 4 [ 52 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: