Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 23/03/2019, 5:58

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Latipalpis (Latipalpis) plana plana (A. G. Olivier, 1790) Dettagli della specie

12.VIII.2017 - ITALIA - Sardegna - CI, Sentiero tra Su Mannau e il tempio di Antas


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 18/08/2017, 17:11 
 

Iscritto il: 19/09/2015, 11:51
Messaggi: 13
Nome: Cesare Brizio
Cari tutti,
ho trovato questo vistoso buprestide di 16.5 mm morto sul sentiero che congiunge le grotte di Su Mannau al tempio di Antas, quindi in zona di querce (lecci e altre).
Da un post su "Natura Mediterraneo" ho visto una specie simile, Latipalpis plana.
Potrei avere raccolto la stessa specie?
Grazie e a risentirci


Possibile Latipalpis plana trovata morta su sentiero Antas
Latipalpis plana 1024x620.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 18/08/2017, 17:17 
Avatar utente

Iscritto il: 20/07/2009, 16:32
Messaggi: 4252
Località: Tempio P. (OT)
Nome: Mauro Doneddu
:ok: direi di si.

_________________
:hi:
Mauro


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/08/2017, 22:45 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31017
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Certamente si. In Italia non c'è niente con cui sia possibile confonderla.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 31/08/2017, 14:52 
Avatar utente

Iscritto il: 14/10/2016, 16:39
Messaggi: 270
Località: Settimo Torinese (TO)
Nome: Federico Rosso
Infatti, è l'unica specie del genere Latipalpis che abbiamo in Italia, e se non erro Latipalpis plana è l'unica Latipalpis europea.

_________________
Federico Rosso

Come sa ogni ricercatore, lo sforzo della ricerca è così noioso e costa così tanto tempo, che quando il lavoro di ricerca cessa di essere divertente non c'è alcun senso a continuare. (S. J. Gould)


Top
profilo
MessaggioInviato: 31/08/2017, 15:54 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 4845
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Lucanus cervus ha scritto:
Infatti, è l'unica specie del genere Latipalpis che abbiamo in Italia, e se non erro Latipalpis plana è l'unica Latipalpis europea.


In Italia c'è solo lei, ma in Europa ci sono altre due Latipalpis: Latipalpis (Latipalpis) margotana di Creta e Latipalpis (Palpilatis) stellio della penisola balcanica.

:hi:

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
MessaggioInviato: 04/09/2017, 12:00 
Avatar utente

Iscritto il: 14/10/2016, 16:39
Messaggi: 270
Località: Settimo Torinese (TO)
Nome: Federico Rosso
Ah, non me le ricordavo! :no1:
Grazie Marco per la correzione :birra: :bln:

_________________
Federico Rosso

Come sa ogni ricercatore, lo sforzo della ricerca è così noioso e costa così tanto tempo, che quando il lavoro di ricerca cessa di essere divertente non c'è alcun senso a continuare. (S. J. Gould)


Top
profilo
MessaggioInviato: 04/09/2017, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31017
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Se consideriamo che Latipalpis plana plana sta in Italia, Francia e Spagna, Latipalpis plana berytensis in Libano, Siria, ecc., Latipalpis margotana (molto affine a plana) è endemica dii Creta, e che la differenza tra margotana e plana è veramente minima (come potete vedere da questa foto), io non escluderei che sia tutto un unico taxon, con qualche differenza tra le popolazioni orientali, occidentali e di Creta, dovute all'isolamento.
Come ho già scritto da qualche parte, la mia personale idea è che il nucleo originario sia quello orientale, dove troviamo anche altre specie di Latipalpis, da cui sarebbero derivate le popolazioni di Creta e del Mediterraneo occidentale, sia che il tutto sia avvenuto in tempi lunghi, e la separazione tra Oriente ed Occidente sia avvenuta per motivi naturali, sia che derivino da importazione antropica involontaria dal Libano o Palestina in tempi storici (Fenici? o magari anche dopo: Crociate, repubbliche marinare, ecc.). Questo è uno di quei casi in cui l'analisi genetica potrebbe essere d'aiuto.

Le Latipalpis del sottogenere Palpilatis sono invece abbastanza diverse da queste.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/10/2017, 8:53 
 

Iscritto il: 19/09/2015, 11:51
Messaggi: 13
Nome: Cesare Brizio
Scusandomi per la tardiva ripresa di contatti (il rientro dalle ferie è stato piuttosto traumatico!), ringrazio tutti coloro che hanno confermato la determinazione dell'esemplare che ho fotografato.
Un caro saluto a tutti!


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: