Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 06/04/2020, 1:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Cleptes pronigritus Linsenmaier, 1968 (cf.) - femmina - Chrysididae Cleptinae

4.V.2011 - GRECIA - EE, Ahaia - Kalogria


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 31 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 15:34 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
Gian Luca in bocca al lupo,

ma temo sia troppo tardi.
Un solo esemplare femmina in un piattino significa che le schiuse sono già passate :(

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 15:36 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
La colorazione gialla dei piattini è fondamentale.
Ora non ho tempo di cercare il dato, ma ho scritto da qualche parte il tipo e numero di colore RAL da utilizzare, sperimentato sul campo.
Proprio confrontando i diversi 'gialli' con Gomphus abbiamo scoperto che le diverse tonalità di giallo fanno la differenza!

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 17:19 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7969
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
Gian Luca Agnoli ha scritto:
La prossima settimana io sono a Kalogria.
:hj:


E noi siamo sui Chelmos per due giorni a partire da giovedì, poi ci spostiamo sul Parnaso e Ossa.

OT: Gian Luca, se dormi da Pedros, e ti piace l'aglio, fatti cucinare dalla moglie il baccalà con la purea di patate all'aglio. UNA COSA MITICAAAAAAAAAAAAA

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 17:23 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8996
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Euchroeus ha scritto:
La colorazione gialla dei piattini è fondamentale.
Ora non ho tempo di cercare il dato, ma ho scritto da qualche parte il tipo e numero di colore RAL da utilizzare, sperimentato sul campo.
Proprio confrontando i diversi 'gialli' con Gomphus abbiamo scoperto che le diverse tonalità di giallo fanno la differenza!


Nessun dubbio, ovviamente, per quanto dici; da parte mia posso solo chiarire che il colore dei miei piatti lo scelsi, all'epoca, per i Buprestidi ed è il giallo che ho trovato il più possibile simile alla tonalità delle liguliflore. Per intenderci è di un giallo canarino decisamente più chiaro di quelli di Maurizio che definirei giallo ocra intenso. Debbo anche aggiungere che, apparentemente, i Crisidi a Kalogria cadevano indifferentemente sia nei piattini di Maurizio che nei miei. Che poi qualche specie preferisca questo o quel giallo...ai posteri l'ardua sentenza... :lol1:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 17:25 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8996
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Maurizio Bollino ha scritto:
Gian Luca Agnoli ha scritto:
La prossima settimana io sono a Kalogria.
:hj:


E noi siamo sui Chelmos per due giorni a partire da giovedì, poi ci spostiamo sul Parnaso e Ossa.

OT: Gian Luca, se dormi da Pedros, e ti piace l'aglio, fatti cucinare dalla moglie il baccalà con la purea di patate all'aglio. UNA COSA MITICAAAAAAAAAAAAA


Direi: indifferentemente dal colore del piatto! :gh:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 17:59 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8751
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
f.izzillo ha scritto:
Nessun dubbio, ovviamente, per quanto dici; da parte mia posso solo chiarire che il colore dei miei piatti lo scelsi, all'epoca, per i Buprestidi ed è il giallo che ho trovato il più possibile simile alla tonalità delle liguliflore. Per intenderci è di un giallo canarino decisamente più chiaro di quelli di Maurizio che definirei giallo ocra intenso. Debbo anche aggiungere che, apparentemente, i Crisidi a Kalogria cadevano indifferentemente sia nei piattini di Maurizio che nei miei. Che poi qualche specie preferisca questo o quel giallo...ai posteri l'ardua sentenza... :lol1:

devo aggiungere che a suo tempo, quando io usavo i piatti giallo limone e paolo quelli giallo uovo, ogni volta lui prendeva un sacco di roba più di me... vabbé, sarà che lui sceglie meglio i posti

a un certo punto, però, mi è venuto un dubbio, così ho provato a mettere in tutti i punti scelti una coppia di piatti affiancati, uno giallo chiaro e uno giallo arancione; bene, in tutti i casi in quello arancione c'era il doppio di roba (crisidi e altri imenotteri) che nell'altro

d'altra parte, nei miei (oltre ad altri crisidi) i Cleptes in altre occasioni ci sono andati eccome, quindi direi che più o meno funzionano :D ; ovviamente è possibile che qualche specie abbia preferenze diverse, ma su un singolo esemplare finito in un piatto piuttosto che in un altro non credo si possa dir molto

secondo me, piuttosto che di colore, si tratta di qualcos'altro, anche se pure quello comincia per c...

infine: sicuramente franco ha ragione, che il colore da lui scelto è quello che somiglia di più a quello dei fiori frequentati dai buprestidi, ma per i crisidi non è detto che valga la stessa cosa, dato che molti frequentano più il fogliame che i fiori (oltre a posarsi su rami morti, terreno, sassi... ma non certo per cercarvi da mangiare :mrgreen: )

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 18:09 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7969
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
gomphus ha scritto:
devo aggiungere che a suo tempo, quando io usavo i piatti giallo limone e paolo quelli giallo uovo, ogni volta lui prendeva un sacco di roba più di me... vabbé, sarà che lui sceglie meglio i posti

a un certo punto, però, mi è venuto un dubbio, così ho provato a mettere in tutti i punti scelti una coppia di piatti affiancati, uno giallo chiaro e uno giallo arancione; bene, in tutti i casi in quello arancione c'era il doppio di roba (crisidi e altri imenotteri) che nell'altro


Personalmente sto usando sia quelli giallo arancio che mi hai lasciato, che i miei giallo fluorescente con bordo bianco, e i pochi Crisidi presi sono caduti tutti nei miei piatti. Anche le Anthaxia sembrano preferire il mio giallo fluo. E' possibile che le preferenze cromatiche varino in funzione della località e, forse, della flora dominante?

gomphus ha scritto:

piuttosto che di colore, si tratta di qualcos'altro, anche se pure quello comincia per c...


Su questo, invece, suggerirei di aprire un topic ad hoc!!!!

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 18:16 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8751
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
Maurizio Bollino ha scritto:
Personalmente sto usando sia quelli giallo arancio che mi hai lasciato, che i miei giallo fluorescente con bordo bianco, e i pochi Crisidi presi sono caduti tutti nei miei piatti. Anche le Anthaxia sembrano preferire il mio giallo fluo. E' possibile che le preferenze cromatiche varino in funzione della località e, forse, della flora dominante?...

è anche possibilissimo che quelli gialli che usavo io e quelli che usi tu, anche se a me sembra fossero abbastanza simili, agli occhi di un criside non lo siano affatto

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 18:38 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8996
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
gomphus ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Nessun dubbio, ovviamente, per quanto dici; da parte mia posso solo chiarire che il colore dei miei piatti lo scelsi, all'epoca, per i Buprestidi ed è il giallo che ho trovato il più possibile simile alla tonalità delle liguliflore. Per intenderci è di un giallo canarino decisamente più chiaro di quelli di Maurizio che definirei giallo ocra intenso. Debbo anche aggiungere che, apparentemente, i Crisidi a Kalogria cadevano indifferentemente sia nei piattini di Maurizio che nei miei. Che poi qualche specie preferisca questo o quel giallo...ai posteri l'ardua sentenza... :lol1:

devo aggiungere che a suo tempo, quando io usavo i piatti giallo limone e paolo quelli giallo uovo, ogni volta lui prendeva un sacco di roba più di me... vabbé, sarà che lui sceglie meglio i posti

a un certo punto, però, mi è venuto un dubbio, così ho provato a mettere in tutti i punti scelti una coppia di piatti affiancati, uno giallo chiaro e uno giallo arancione; bene, in tutti i casi in quello arancione c'era il doppio di roba (crisidi e altri imenotteri) che nell'altro

d'altra parte, nei miei (oltre ad altri crisidi) i Cleptes in altre occasioni ci sono andati eccome, quindi direi che più o meno funzionano :D ; ovviamente è possibile che qualche specie abbia preferenze diverse, ma su un singolo esemplare finito in un piatto piuttosto che in un altro non credo si possa dir molto

secondo me, piuttosto che di colore, si tratta di qualcos'altro, anche se pure quello comincia per c...

infine: sicuramente franco ha ragione, che il colore da lui scelto è quello che somiglia di più a quello dei fiori frequentati dai buprestidi, ma per i crisidi non è detto che valga la stessa cosa, dato che molti frequentano più il fogliame che i fiori (oltre a posarsi su rami morti, terreno, sassi... ma non certo per cercarvi da mangiare :mrgreen: )

Sarà sicuramente così, non ho motivo di dubitarne. La mia era solo una dissertazione senza precisi fini se non quello, forse, di arrivare alla tua stessa conclusione: spesso è solo una questione di C... . :bln:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/05/2011, 20:01 
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2009, 9:31
Messaggi: 7969
Località: Lecce
Nome: Maurizio Bollino
Mi sono fatto inviare da Franco il file sorgente e ho cercato, nel limite del possibile, di ritoccarla con Photoshop. Meglio di così non riesco ad ottenere, ma qualche cosa in più si vede.

Cleptes sp.jpg



Incidentalmente, visto che l'unica considerazione sistematica è questa, perchè è stata taxata come cf. pronigritus?

_________________
Maurizio Bollino


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Femmina di Cleptes?
MessaggioInviato: 24/05/2011, 20:54 
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2009, 22:32
Messaggi: 202
Località: Bologna
Nome: Gian Luca Agnoli
Maurizio Bollino ha scritto:
E noi siamo sui Chelmos per due giorni a partire da giovedì, poi ci spostiamo sul Parnaso e Ossa.
OT: Gian Luca, se dormi da Pedros, e ti piace l'aglio, fatti cucinare dalla moglie il baccalà con la purea di patate all'aglio. UNA COSA MITICAAAAAAAAAAAAA

Eh, Maurizio, grazie! Chelmos dovrebbe essere l'ultima mia tappa, quindi fra due settimane... Mhmmmmm... aglio? :p Dove rimane pure Pedros?

Maurizio Bollino ha scritto:
E' possibile che le preferenze cromatiche varino in funzione della località e, forse, della flora dominante?

Secondo me il fattore colore c'entra ma in base alla stagione, come il colore del fogliame su cui si posano i Crisidi che varia dalla primavera all'autunno, più che come il colore dei fiori. Ma nel dubbio stenderò piattini giallo canarino chiaro e piattini giallo "emoticon" :D

_________________
Immagine Gian Luca Agnoli - http://www.chrysis.net


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/05/2011, 20:55 
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 0:24
Messaggi: 3807
Località: Asciano (Siena)
Nome: Andrea Petrioli
Maurizio Bollino ha scritto:
Mi sono fatto inviare da Franco il file sorgente e ho cercato, nel limite del possibile, di ritoccarla con Photoshop. Meglio di così non riesco ad ottenere, ma qualche cosa in più si vede.

Cleptes sp.jpg


Incidentalmente, visto che l'unica considerazione sistematica è questa, perchè è stata taxata come cf. pronigritus?



Scusa Maurizio :oops:

...non capisco il collegamento che hai fatto :oops: :roll:

...non è che hai incollato un indirizzo al posto di un altro?

_________________
:hi:
______
Andrea


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/05/2011, 20:58 
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2009, 0:24
Messaggi: 3807
Località: Asciano (Siena)
Nome: Andrea Petrioli
Anillus ha scritto:
Maurizio Bollino ha scritto:
Mi sono fatto inviare da Franco il file sorgente e ho cercato, nel limite del possibile, di ritoccarla con Photoshop. Meglio di così non riesco ad ottenere, ma qualche cosa in più si vede.

Cleptes sp.jpg


Incidentalmente, visto che l'unica considerazione sistematica è questa, perchè è stata taxata come cf. pronigritus?



Scusa Maurizio :oops:

...non capisco il collegamento che hai fatto :oops: :roll:

...non è che hai incollato un indirizzo al posto di un altro?



....... :oops: :oops: :oops: :oops: ho capito....... con un po' di ritado :oops: :oops: :oops: :oops: :oops:

_________________
:hi:
______
Andrea


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/05/2011, 21:01 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
Ciao,

rispondo io per Maurizio.
Oggi ci siamo confrontati riguardo a questo esemplare e abbiamo raggiunto una comune interpretazione che, se non si tratta di un taxon nuovo, la specie probabilmente più affine è proprio Cleptes pronigritus, anche per una questione biogeografica. Ad ogni modo, rimarrà il cfr. fino a quando non sarà possibile esaminare direttamente l'esemplare.

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
MessaggioInviato: 24/05/2011, 21:54 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8751
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
ciao ragazzi

riassumo all'osso la discussione in merito fra me e paolo

preciso che si tratta di considerazioni basate sulle descrizioni, dato che le bestie in collezione non le abbiamo (io ho un singolo es. probabilmente nigritus, ma per valutare la variabilità non serve a molto)

e dato che:

- sia nigritus che triestensis dovrebbero avere almeno il 1° segmento addominale rossiccio

- le affinità faunistiche fra peloponneso e anatolia occidentale ci sono

- per un esemplare preso a kalogria, fra una specie, nigritus, nota per l'italia meridionale di località montane (in sila) e una, pronigritus, descritta della costa mediterranea anatolica (il triestensis dovrebbe essere vicariante nord-orientale del nigritus), io propendo per la seconda

onde per cui :mrgreen:

in attesa di elementi più probanti, io ritengo che se non è l'izzilloi, sia più probabilmente il pronigritus che non qualcos'altro

e per saperlo, bisognerà non solo esaminare direttamente l'esemplare, il che di per sé non porterebbe da nessuna parte, ma soprattutto poterlo confrontare con il vero pronigritus, cosa al momento non fattibile

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 31 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: