Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 25/06/2019, 2:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Chrysis cingulicornis (Forster, 1853), insidiato da ragno - Chrysididae - Lazio

6.VII.2010 - ITALIA - Lazio - FR, Serrone, Monte Scalambra, 1430 m


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 7 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 06/07/2010, 17:12 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31092
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Alla fine ce l'ha fatta ed è scappato all'ultimo secondo.

Lazio, Frosinone, Serrone, Monte Scalambra, 1430 m, 6.VII.2010

Chrysidae_1_Scalambra_6-VII-2010.jpg



Chrysidae_2_Scalambra_6-VII-2010.jpg



Chrysidae_3_Scalambra_6-VII-2010.jpg


_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/07/2010, 19:05 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
Complimenti!

veramente delle belle fotografie!
Il criside è difficile da determinare; appartiene al gruppo viridula, attualmente in fase di revisione; ho scoperto che alcuni tipi sono scambiati tra loro o nelle serie sintipiche vi sono specie oggi considerate differenti.
Ad occhio e croce direi Chrysis cingulicornis Foerster per il colore blu ampiamente diffuso ai lati del primo tergite. Purtroppo il tipo è perso e non c'è modo di confermarlo. Si tratta comunque di un taxon raro, più frequente nell'Italia centro meridionale.

Ciao
Paolo

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/07/2010, 17:18 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8541
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
ciao maurizio

probabilmente ha ragione paolo, ma... giusto per scrupolo :oops: , potresti indicare le dimensioni? non è che per caso era una bestia molto grossa, oltre il centimetro?

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/07/2010, 18:01 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
Ciao Maurizio,

so a cosa pensi: Chrysis cylindrica Eversmann,
secondo le mie ricerche una specie piuttosto frequente a Roma e nel Lazio (vedi la ricca collezione del Museo di Zoologia di Roma).

La femmina di Chrysis cylindrica, però, non ha i lati del T-I così ampiamente verdi, sono una caratteristica solo del maschio.
L'esemplare fotografato è una femmina con le parti visibilmente blu, mentre il maschio ha le rispettive parti molto verdi, verdi-azzurrate, per cui penso che non si tratti di una cylindrica

:hi:
Paolo

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/07/2010, 19:36 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31092
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Le dimensioni esatte non le so perchè ero senza aspiratore e senza retino (avevo portato mamma a fare una passeggiata e non avevo appresso tutto l'armamentario), e ovviamente, il mio tentativo di prenderlo a mano al volo, dopo che il ragno era scattato per prenderlo lui, è fallito miseramente. :sick: Non ho più i riflessi di una volta! :(
Comunque sarà stato sui 6 mm o poco più, certamente sotto il cm.

Se vi interessa penso di poterne prendere con le trappole gialle. In passato nello stesso posto ho preso dozzine di crisidi con questo sistema.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/07/2010, 9:29 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 20:48
Messaggi: 398
Località: Milano
Nome: Paolo Rosa
Ciao Maurizio,

questo esclude la possibilità che si tratti di Chrysis cylindrica.

Una domanda. E' possibile studiare il tuo materiale?
Qualche anno fa, riordinando la collezione del Museo Civico di Zoologia di Roma, ho trovato molte informazioni interessanti e non ancora pubblicate. Ho così iniziato un lavoro sui Crisidi del Lazio che ho momentaneamente accantonato, ma vorrei prima o poi riprenderlo.
Hai ancora i crisidi di cui parli? o sono 'volati' in cambi? ;)
Grazie
Paolo

_________________
______________________
Paolo
http://www.chrysis.net/forum/


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/07/2010, 13:10 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8541
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
ciao a tutti

come ha detto paolo :ok: , le dimensioni da sole escludono la cylindrica; inoltre, anche se non sarei così sicuro circa l'estensione della colorazione blu (o blu-verde) alla base dell'addome, che al limite potrebbe essere un po' variabile (la femmina di cylindrica ha cmq la base dell'addome blu o blu-verde, lateralmente fino agli angoli ant. del T-I; e questa è effettivamente una femmina, 1) per la forma del T-III, 2) perché i maschi sia di cylindrica che di cingulicornis hanno le antenne estesamente gialle)) rispetto a quel che si vede abbastanza bene nell'ultima foto, la cylindrica ha il pronoto più lungo e con una fossetta mediana molto larga e marcata, per cui con quelle caratteristiche di forma e colorazione resta solo la cingulicornis

premesso questo, non sono d'accordo sulla determinazione come "Chrysis cf. cingulicornis"; questa è chiaramente la specie correntemente intesa come cingulicornis secondo l'interpretazione di linsenmaier, quella a cui sostanzialmente si rifanno tutti; tanto più che a quanto ci dice paolo, qui al momento non è nemmeno reperibile un tipo che possa evt smentire tale interpretazione

secondo me, il "cf." andrebbe impiegato quando dalla foto si arriva a un gruppo di due o più specie simili, senza poter giungere a una conclusione sicura; e parlo di specie riconosciute valide e correntemente trattate come tali, perché quando invece si sa o si sospetta che una data specie sia in realtà un complesso di specie ancora da definire, secondo me è invece preferibile indicarla, ad es., come "Holopyga generosa s.l."

ma dato che non è nemmeno questo il caso, e che qui non vedo (avendo escluso con certezza, in base a quanto sopra, la cylindrica), allo stato attuale delle conoscenze, alcun motivo per pensare che questa sia qualcosa di diverso da quella che attualmente tutti chiamano cingulicornis

secondo me :) la determinazione corretta è Chrysis cingulicornis Forster, 1853

p.s.: + o - lo stesso vale per l'Holopyga generosa, ma quella sto per discuterla a parte

p.p.s.:

Julodis ha scritto:
... Se vi interessa penso di poterne prendere con le trappole gialle. In passato nello stesso posto ho preso dozzine di crisidi con questo sistema...
se ci interessa :p :hp: :ocup :bpj ???

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 7 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: