Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 16/10/2018, 14:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Nematomorpha Gordioidei parassiti di artropodi

7.VI.2013 - ITALIA - Veneto - BL, Lentiai


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 35 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 27/03/2014, 15:20 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30913
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Visto che non c'è una sezione sistematica per questi, che non sono artropodi, io la metterei in Entomologia generale, che mi sembra la sezione più adatta.

Intanto ho cambiato il titolo.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/03/2014, 18:57 
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 15:14
Messaggi: 1296
Località: Verona
Nome: Alessandro Pinna
Aggiungo alcune osservazioni personali a questa interessante discussione.
Queste bestiole sono discretamente comuni in alcuni rorrenti e ruscelli della Carnia (Alto Friuli). Le ho spessissimo osservate in acqua, solitarie oppure aggregate. In questo secondo caso, alla luce di quanto scritto, erano presumibilmente in riproduzione.
La cosa più interessante è che, le rare volte in cui ho trattenuto qualche trota che avevo pescato in questi torrenti (al 99.9% pesco no kill) aprendone lo stomaco per analizzarne il contenuto ho frequentemente rinvenuto grosse matasse di questi vermi. Ora, non so se le trote se ne siano nutrite spontaneamente come pensavo allora, oppure se avessero ingoiato invertebrati parassitati.
:hi:

_________________
AleP


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/03/2014, 20:27 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30913
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
AleP ha scritto:
La cosa più interessante è che, le rare volte in cui ho trattenuto qualche trota che avevo pescato in questi torrenti (al 99.9% pesco no kill) aprendone lo stomaco per analizzarne il contenuto ho frequentemente rinvenuto grosse matasse di questi vermi. Ora, non so se le trote se ne siano nutrite spontaneamente come pensavo allora, oppure se avessero ingoiato invertebrati parassitati.
:hi:

E se invece quelli fossero Acanthocephala, che è un gruppo vicino ai Gordiacei, che allo stato adulto vive nell'apparato digerente di vari vertebrati? Mi risulta che in Italia ci siano almeno una ventina di specie che attaccamo i pesci, e in diverse di queste gli adulti hanno un aspetto simile a quello dei Gordiacei, e formano matasse proprio nel canale alimentare.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/03/2014, 22:38 
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 21:45
Messaggi: 873
Località: Lugano (Ti/CH)
Nome: Mattia Bianchini
Questo coleottero è parassitato dai nematomorpha, o semplicemente il gonfiore ha fatto uscire parti interne dell'insetto?

Grazie, :hi:
1.jpg



2.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 27/03/2014, 22:45 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 22:26
Messaggi: 4676
Località: Viterbo
Nome: Marco Selis
gio ha scritto:
Questo coleottero è parassitato dai nematomorpha, o semplicemente il gonfiore ha fatto uscire parti interne dell'insetto?


La seconda ;)


Top
profilo
MessaggioInviato: 27/03/2014, 22:54 
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 21:45
Messaggi: 873
Località: Lugano (Ti/CH)
Nome: Mattia Bianchini
Andricus ha scritto:
gio ha scritto:
Questo coleottero è parassitato dai nematomorpha, o semplicemente il gonfiore ha fatto uscire parti interne dell'insetto?


La seconda ;)


Grazie, :hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 1:45 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4027
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
Julodis ha scritto:
E se invece quelli fossero Acanthocephala, che è un gruppo vicino ai Gordiacei, che allo stato adulto vive nell'apparato digerente di vari vertebrati? Mi risulta che in Italia ci siano almeno una ventina di specie che attaccamo i pesci, e in diverse di queste gli adulti hanno un aspetto simile a quello dei Gordiacei, e formano matasse proprio nel canale alimentare.

Ne sei sicuro? :roll:
Dall'esame di zoologia è già passato qualche anno, quindi è facile che ricordi male... Ma gli acantocefali me li ricordo con tutt'altro aspetto, o almeno non così sottile e allungato come nei nematomorfi...
(poi sai... E' uno di quei gruppi "secondari" che il mio prof, essendo etologo, e quindi non proprio studioso di invertebrati, ha trattato in modo veloce... Magari abbiamo visto un "caso tipo", ma in realtà esistono specie con aspetto ben diverso...)

:hi:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 7:59 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30913
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Daniele Maccapani ha scritto:
Ne sei sicuro? :roll:
Dall'esame di zoologia è già passato qualche anno, quindi è facile che ricordi male... Ma gli acantocefali me li ricordo con tutt'altro aspetto, o almeno non così sottile e allungato come nei nematomorfi...


Dal mio esame di zoologia di anni ne sono passati parecchi (36, per la precisione), per cui sicuro non sono di certo. La mia è solo una ipotesi. Tra l'altro, tutti questi Phyla "vermiformi" non erano tra quelli che risvegliassero in me il massimo interesse, se devo essere sincero, specialmente i parassiti. Per cui, potrei aver facilmente detto una fesseria.

Comunque, se guardi la forma tipica degli Acanthocephali, che di solito è illustrata sui libri, non c'entrano niente, perchè sono degli strani piccoli "vermi" tozzi con una specie di rostro spinoso, tipo questo.
Allo stadio adulto ve ne sono però di aspetto più "nematomorfo", come questo, anche se in questo caso non è una specie che attacca i pesci.

Tra quelli che attaccano i pesci ce ne sono alcuni che, in massa, possono avere un aspetto simile a quello descritto da Alessandro. Guarda ad esempio questi Neoechinorhynchus, genere di cui in Nord Italia è presente almeno una specie.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 8:21 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 4746
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
gio ha scritto:
Questo coleottero

Mattia, questo coleottero, che non distinguo bene dalla foto, mi incuriosisce un po'. Ce ne puoi dire qualcosa?

_________________



Silvano


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 8:36 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 30913
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Apoderus ha scritto:
gio ha scritto:
Questo coleottero

Mattia, questo coleottero, che non distinguo bene dalla foto, mi incuriosisce un po'. Ce ne puoi dire qualcosa?

Vedi qui.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 9:42 
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 15:14
Messaggi: 1296
Località: Verona
Nome: Alessandro Pinna
Non essendo un appassionato di questi vermi e risalendo le mie osservazioni a qualche anno fa non posso giurarci al 100%, ma secondo me quelli nello stomaco delle trote erano proprio Gordiacei. Infatti il loro aspetto era identico a quello dei Gordiacei che osservavo in acqua, inoltre avevano un esoscheletro robusto, non quello poco rigido tipico dei parassiti.
La mia conclusione, al tempo, era stata che le trote li mangiassero, infatti erano sicuramente già morti quando aprivo lo stomaco. Se fossero stati parassiti li avrei trovati vivi, credo. Inoltre erano nello stomaco e mai in altre parti del pesce, ulteriore dato a supporto del fatto che fossero stati ingeriti. Il dubbio che mi è venuto ora è se appunto le trote li ingeriscano volontariamente o se invece siano il frutto dell'ingestione degli invertebrati parassitati.

_________________
AleP


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 9:53 
Avatar utente

Iscritto il: 09/06/2012, 20:57
Messaggi: 4027
Località: Mesola (FE)
Nome: Daniele Maccapani
Julodis ha scritto:
Comunque, se guardi la forma tipica degli Acanthocephali, che di solito è illustrata sui libri, non c'entrano niente, perchè sono degli strani piccoli "vermi" tozzi con una specie di rostro spinoso, tipo questo.
Allo stadio adulto ve ne sono però di aspetto più "nematomorfo", come questo, anche se in questo caso non è una specie che attacca i pesci.

Tra quelli che attaccano i pesci ce ne sono alcuni che, in massa, possono avere un aspetto simile a quello descritto da Alessandro. Guarda ad esempio questi Neoechinorhynchus, genere di cui in Nord Italia è presente almeno una specie.

Effettivamente avevo in mente solo la forma del primo link, non credo di averne mai visti come quelli successivi! :o
Che forum, qui si può imparare qualcosa perfino sugli acantocefali!! :D :birra:

:hi:

_________________
"Lasciate questo mondo un po' migliore di come lo avete trovato" (Sir Robert Baden Powell)
Immagine Daniele


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 11:13 
Avatar utente

Iscritto il: 08/06/2009, 0:06
Messaggi: 3416
Località: Feltre(BL)
Nome: Nicola Dal Zotto
Quelli che ho trovato nella pancia delle trote, che pesca mio nonno e che io metto alla griglia o al forno :mrgreen:, erano diversi da quelli che trovo negli insetti, più "vermi" e molto meno duri... appena ne trovo altri li confronto per bene:D

_________________
Nicola Dal Zotto


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 11:33 
Avatar utente

Iscritto il: 10/10/2011, 22:02
Messaggi: 1329
Località: Reggio Emilia
Nome: Malavasi Marco
per chi lo volesse ho uno pterostichus multipunctatus parassitato
ho estratto il parassita ( esageratamente :mrgreen: lungo rispetto all'ospite ) e messo entrambi in provetta
non saprei che farmene non so come facesse a stare all'internop la bestiola era vivissima quando l'ho presa
grazie

_________________
http://www.entomoalex-gr.com


Top
profilo
MessaggioInviato: 28/03/2014, 13:10 
Avatar utente

Iscritto il: 08/02/2010, 23:01
Messaggi: 4746
Località: Vicenza
Nome: Silvano Biondi
Julodis ha scritto:
Apoderus ha scritto:
gio ha scritto:
Questo coleottero

Mattia, questo coleottero, che non distinguo bene dalla foto, mi incuriosisce un po'. Ce ne puoi dire qualcosa?

Vedi qui.

Grazie Maurizio. Nella foto di fianco poteva sembrare uno dei miei prediletti.

:hi:

_________________



Silvano


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Pagina 2 di 3 [ 35 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: