Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 23/06/2017, 0:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Taphropeltus contractus (Herrich-Schäffer, 1835) versus Scolopostethus cf. decoratus (Hahn 1833), Lygaeidae. Sardegna



nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 9 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 30/10/2009, 16:26 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 8:59
Messaggi: 305
Località: Sassari
Nome: Laura Loru
A sn Belvì (Nu), 18/04/2007
Trappola a caduta in ciliegeto
Femmina, circa 3,5 mm

A dx Tonara (Nu), 11/10/2007
Trappola a caduta in noceto
Maschio, circa 3 mm

Ad Eremicus sembrerà che ho fatto la scoperta dell'acqua calda (ed in effetti è così :lol1: ) ma voglio condividere con voi tutti questa famigerata scoperta!
Allora, stamattina, come al solito, ero alle prese con smistamento e identificazione dei miei amici eterotteri :lov3: . In particolare dei ligeidi.
Sono incappata in una serie di boccette ciascuna con un solo esemplare, quindi vedevo e mettevo via le bestioline senza confrontarle. Si trattava in particolare del famigerato (per me :x ) genere Scolopostethus (alla vostra dx) o almeno in parte :lol1:
Quando ad in certo punto (per favore Eremicus non svenire per il fatto che non mi sono accorta subito :x ) mi è sembrato che qualcosa non tornava e quindi ho avuto la "brillante" idea di tirare fuori tutti gli esemplari che avevo visto separatamente (una decina) per confrontarli. E' stato allora che ho capito che c'era un genere intruso, alla vostra sn, che ha provato a farmi credere di essere uno Scolopostethus, ma non ci è riuscito :lol1:
Guardandoli insieme è chiaro che si tratta di due cose diverse, ma, almeno ad un occhio non esperto come il mio, guardandoli in ordine sparso e non contemporaneamente, possono confondere. E anche le dimensioni sono circa le stesse. Chissà se sono stata convincente :lol1:
Insomma il soggetto alla vostra sn è il Taphropeltus propendo più per andrei piuttosto che per il contractus.
Mentre alla vostra dx c'è il famigerato Scolopostethus probabilmente decoratus come ci insegna il buon Eremicus viewtopic.php?f=93&t=3018
Per concludere, mi sembra sia il caso :lol1: , morale della favola non fidatevi mai di un ligeide che sembra uno Scolopostethus ma che ha le antenne unicolore e il primo antennomero che supera l'apice del clipeo per più della metà della sua lunghezza. :hi:


Taphropeltus_VS_Scolopostethus.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 31/10/2009, 14:57 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:36
Messaggi: 741
Nome: Attilio Carapezza
Rendersi conto di un genere di cui non si conosceva l'esistenza è sempre una bella soddisfazione. La specie, comunque, è Taphropeltus contractus (Herrich-Schäffer, 1835).


Top
profilo
MessaggioInviato: 31/10/2009, 15:43 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:34
Messaggi: 816
Località: Sondrio - Lombardia - Italia
Nome: Paride Dioli
D'accordo sul Taphropeltus contractus, resta il dubbio sullo Scolopostethus. Forse, per risolvere il problema, potresti aggiungere, alle foto in visione dorsale, anche una foto in visione ventrale-laterale in cui si veda la regione meso-toracica che, per gli Scolopostethus ha notevole importanza nella individuazione dei due gruppi principali di specie.
Analogamente, nella preparazione a secco su cartellino, quando ti capita una serie di Scolopostethus uguali della medesima località e micro-habitat, ti consiglio di metterne uno rovesciato, così ti sarà più facile studiarlo nel momento della classificazione. :D

_________________
Link: http://www.ndsu.nodak.edu/ndsu/rider/Pentatomoidea/Researchers/Dioli_Paride.htm
Papers in PDF format: https://www.researchgate.net/profile/Paride_Dioli/?ev=hdr_xprf/


Top
profilo
MessaggioInviato: 31/10/2009, 16:30 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 8:59
Messaggi: 305
Località: Sassari
Nome: Laura Loru
eremicus ha scritto:
Rendersi conto di un genere di cui non si conosceva l'esistenza è sempre una bella soddisfazione.

E allora, visto che stò muovendo ancora i primi passi, mi sà che di soddisfazioni in futuro nè avrò in gran numero :lol1:
Dioli ha scritto:
Forse, per risolvere il problema, potresti aggiungere, alle foto in visione dorsale, anche una foto in visione ventrale-laterale in cui si veda la regione meso-toracica che, per gli Scolopostethus ha notevole importanza nella individuazione dei due gruppi principali di specie.

:ok: lunedì allegherò la foto richiesta, e grazie per i suggerimenti........
Laura


Top
profilo
MessaggioInviato: 31/10/2009, 16:53 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:34
Messaggi: 816
Località: Sondrio - Lombardia - Italia
Nome: Paride Dioli
... negli S.decoratus, infatti, si dovrebbero vedere degli uncini sternali :ok:

_________________
Link: http://www.ndsu.nodak.edu/ndsu/rider/Pentatomoidea/Researchers/Dioli_Paride.htm
Papers in PDF format: https://www.researchgate.net/profile/Paride_Dioli/?ev=hdr_xprf/


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/11/2009, 16:19 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 8:59
Messaggi: 305
Località: Sassari
Nome: Laura Loru
Questa foto può andare bene?
Altrimenti provvederò.........

Ciao Laura


Profilo_Scolopostethus.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 03/11/2009, 19:08 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:36
Messaggi: 741
Nome: Attilio Carapezza
La localizzazione del dettaglio anatomico che Paride ti ha chiesto di fotografare non coincide esattamente con la parte del corpo che hai evidenziata; i due uncini si trovano ai lati del canale rostrale delle mesopleure. Per capire esattamente dove sono questi "uncini" (presenti soltanto in S. grandis e affinis), dovresti guardare la fig. 245 a-b del 2° vol. dei Lygaeidae della Faune de France (mi pare di ricordare che disponi dell'opera; altrimenti fammelo sapere e ti mando le immagini).


Top
profilo
MessaggioInviato: 03/11/2009, 22:11 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 8:59
Messaggi: 305
Località: Sassari
Nome: Laura Loru
Beh si effettivamente allora non coincide con il dettaglio che mi ha chiesto di fotografare Paride!
Si, ho il volume e conosco perfettamente la figura alla quale ti riferisci! Però leggendo nella chiave che la presenza degli uncini indica o lo S. grandis o lo S affinis e quindi non il decoratus ho pensato che non fossero quelli gli uncini a cui si riferiva Paride. A questo punto probabilmente si è trattato di un lapsus di Paride! Provvederò quanto prima a postare la nuova foto.
Grazie
Laura


Top
profilo
MessaggioInviato: 06/11/2009, 14:19 
Avatar utente

Iscritto il: 06/02/2009, 8:59
Messaggi: 305
Località: Sassari
Nome: Laura Loru
Allora, questa foto può andare? Effettivamente non riguarda l'esemplare di sopra a dx, ma l'esemplare di cui allego la foto intera e che reputo della stessa specie (si tratta in tal caso di una femmina). La testa è nella parte sn della foto, le zampe le ho drasticamente amputate!

Laura


Uncino_Scol.jpg

Scol_Uncino.jpg

Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 9 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: