Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 22/03/2019, 9:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

A. Carlo

23.II.2014 - ITALIA - Marche - PU, Collina Baratoff


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 11 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: A. Carlo
MessaggioInviato: 23/02/2014, 19:13 
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2009, 20:54
Messaggi: 4608
Località: Pesaro
Nome: Marco Paglialunga
Anch'io oggi come Carlo son stato al passo dei sambuchi (ce ne sono diversi nella mia collina :D ).
Mentre facevo legna per il camino, un pino mi si è sfaldato in mano ed era pieno Sino dentron :devil: il midollo di buchi e cellette, piene di fantastici mosconi parassiti :lol: :lol: :lol: :lol:
P1210160.JPG

P1210159.JPG

P1210158.JPG


_________________
O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani
(InfeRRno - canto IX - vv. 61-63)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 23/02/2014, 19:57 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2356
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Per un attimo ho pensato a delle cominissime Buprestis :( :dead: :sick: . Tanto meglio dei bei mosconi grigi, sporchi e bagnaticci, non trovi? :sma: :lol1: .

Forse Tachinidae, la prima famiglia di ditteri parassiti che mi è venuta in mente :roll: , ma di cosa si saranno nutrite :?.
Tutte tu le trovi comunque :ohno .
:lov2:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 23/02/2014, 21:38 
Avatar utente

Iscritto il: 06/11/2011, 23:59
Messaggi: 1010
Località: Casola Valsenio
Nome: Carlo Arrigo Casadio
Grazie per la dedica :lov2: :lov2:

Dalla foto sembra che la mosca sia su di un Buprestis....possibile :roll:
Sempre oggi ho trovato alcune strane larve sempre nel legno marcio dei faggi; sembravano larve di ditteri ma lunghe 2/3 cm :? :?
Sulle prime avevo pensato di prenderle, poi guardandole meglio non mi ispiravano affatto :no: ed ho preferito lasciarle sul posto.

_________________
Carlo Arrigo

"Solo un entomologo può capire il piacere da me provato nel cacciare per ore in qua e in là, sotto il sole cocente, tra i rami e i ramoscelli e la corteccia degli alberi caduti"
Alfred Russel Wallace


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 23/02/2014, 23:46 
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2009, 20:54
Messaggi: 4608
Località: Pesaro
Nome: Marco Paglialunga
Buprestis? magari, mai viste quì :(
Quello che rimane di quelli che sembrerebbero ben quattro mosconi appiccicati e bagnaticci tutti morti stipati in un sol buco :mrgreen:
P1210164.JPG



P1210165.JPG


_________________
O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani
(InfeRRno - canto IX - vv. 61-63)
Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 23/02/2014, 23:49 
Avatar utente

Iscritto il: 01/07/2010, 22:26
Messaggi: 4701
Località: Viterbo
Nome: Marco Selis
Lavori del genere li fanno alcuni Crabronidi, ad esempio gli Ectemnius :hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 24/02/2014, 0:10 
Avatar utente

Iscritto il: 06/11/2011, 23:59
Messaggi: 1010
Località: Casola Valsenio
Nome: Carlo Arrigo Casadio
Pensavo che i Buprestis novemaculata ci fossero anche dalle tue parti :oops: :oops:

_________________
Carlo Arrigo

"Solo un entomologo può capire il piacere da me provato nel cacciare per ore in qua e in là, sotto il sole cocente, tra i rami e i ramoscelli e la corteccia degli alberi caduti"
Alfred Russel Wallace


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 25/02/2014, 18:31 
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2009, 20:54
Messaggi: 4608
Località: Pesaro
Nome: Marco Paglialunga
Qualcuno è scampato ai mosconi e, oggi, spaccando i ciocchi della stessa pianta (Pinus halepensis), ma più in alto (il marciume era solo a livello radicale, son cascate delle larve...saranno i soliti Arhopalus :roll:


P1210185.JPG

P1210186.JPG


_________________
O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani
(InfeRRno - canto IX - vv. 61-63)
Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 25/02/2014, 21:37 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2356
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Io ci provo :gun: .
Allora Marco, se le foto non mi ingannano, direi che queste non sono larve di Arhopalus. Non so esattamente cosa sono, ma di certo non appartengono a quel genere (e forse nemmeno a quella sottofamiglia).
Non posso far a meno di notare quegli strani urogonfi, per lo meno questo mi sembrano, presenti all'estremità dell'addome sia nella seconda che nella terza larva della prima foto. Finora delle strutture così conformate le ho viste soltanto nei lepturini, a cui però non credo appartengano queste larve :roll: .
Mi confermi che quelle cerchiate in rosso sono realmente gli urogonfi?

Le zampe a quanto vedo ci sono.

277_615568d4a5b92f3ecab01cd.jpg


Qui una larva di Arhopalus ferus, se vuoi fare un confronto con le tue. Gli scleriti toracici e gli urogonfi a mio giudizio sono differenti ;) .

Aspettiamo i boss che sono curioso.
:hi:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 26/02/2014, 19:34 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2356
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Scusa, devo ricredermi sul genere :no1: , forse si tratta proprio di Arhopalus (avevi ragione tu), ma di sicuro non è A. ferus (se intendevi questo per "i soliti Arhopalus"), bensì A. syriacus, almeno da quello che mi pare di aver capito leggendo il " Cerambycoid larvae of Europe and Soviet Union. Part I. (SVACHA P., DANILEVSKY M.L., 1987.)" :o .

Riporto la descrizione della larva e la relativa iconografia:

Cranium rather pale, mouthframe dark ferrugineous, frons and ventral sclerite occasionally almost not darker than epicranium. Epistomal margin relatively Iow, may be abruptly declivous, but very often only obliquely roundly sloping. Clypeus ± microreticulate (basal half feebly so, sometimes almost smooth). Labrum long, cord-ate, even in very young larvae almost as long as broad. Ventral sclerite relatively short (about 2.5 —3.0 in later instar larvae, often far over 3 in young larvae). Hypo-stomal lines reaching postoccipital line. Gula very feebly raised, medial gular line inconspicuous, hardly reaching anterior margin. Main antennal sensillum at most slightly longer than broad, third segment usually about twice as long as broad, far overreaching main sensillum. Third segment of maxillary palp almost twice shorter than second. Ligula with ventral setae not separated from dorsal ones, ventral sclerot-ized spot ± absent.

Setae relatively dense, anterior praesternal lobe bearing at most very few scattered minutę setae, in young larvae glabrous. Microscopic spines distinct, pronotum with smooth spots distinct, less numerous than in A. rusticus (cf. Fig. 30D). Mediopraester-num without medial smooth area. Marginal chambers few, very smali, up to about 10 chambers present. Urogomphi rather peculiar (Fig. 32H). Largest available larva 30 mm.


Plate 32: A — Asemum striatum, later instar, microspiculate area of pronotum. B — Arhopalus rusticus, maturę, second dorsal ambulatory ampulla. C to J — end of abdomen with urogomphi: C Megasemum ąuadricostulatum, posteroventral view. D — Spondylis buprestoides, dtto. E — Asemum punctulatum, dtto. F — As. striatum, dtto. G — As. tenuicorne, posteroventral (left) and lateral (right) views. H — Arhopalus syriacus. lateral (left) and dorsal (right) views. I — Arh. tristis, posteroventral view. J — Arh. rusticus, dtto. (The figurę, although drawn from

Arhopalus syriacus.jpg



Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 26/02/2014, 21:57 
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2009, 20:54
Messaggi: 4608
Località: Pesaro
Nome: Marco Paglialunga
Grazie Alessio...io per il solito Arhopalus intendevo proprio il syriacus :lol: :lol: :lol: come già dicevo quì viewtopic.php?f=313&t=19046&hilit=syriacus

Le larvozze l'ho messe sotto corteccia in un ciocco in vasca terrario se i prossimi giorni li ritrovo gli faccio una foto sotto lo stereo all'urogonfio :gh:

_________________
O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani
(InfeRRno - canto IX - vv. 61-63)


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: A. Carlo
MessaggioInviato: 27/02/2014, 11:12 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2356
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
marco paglialunga ha scritto:
Grazie Alessio...io per il solito Arhopalus intendevo proprio il syriacus come già dicevo quì viewtopic.php?f=313&t=19046&hilit=syriacus

:oooner: Quindi va a finire che da te l'Arhopalus ferus è raro! :shock:
Bene, se dovessero capitartene ancora tienimi/tienici presenti :mrgreen: .

:hi:

P.S. Intanto ho imparato a riconoscere la larva del syriacus :sma: , non l'avrei mai detto che fosse così diversa! Se vuoi riprovare a fotografarla, oltre che aggiungere i particolari degli urogonfi ( :lol1: ), ti consiglierei di aprire una discussione a parte, e inserire lì le nuove foto, in modo da avere un post dedicato alla larva di questa specie ;) .


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 11 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: