Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 16/09/2019, 1:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Agrilus (Agrilus) viridis viridis (Linnaeus, 1758) Dettagli della specie

26.I.2013 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Campo di Giove - ex larva raccolta il 27/XI/2012 (Carpinus sp.)


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 23 messaggi ]
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 18:20 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8695
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
FORBIX ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Leonà, non va bene: località, ex larva data di sfarfallamento, pianta ospite, prelievo del...., leg.tizio e caio. (Stessa località) :? Non ha senso: la località è ovviamente quella del prelievo se no è semplicemente un'altra!

Francè!!! :lol1: :lol1: :lol1: :lov2: :lov2:
Il problema è che non esiste un dato "preimpostato" che inserisce automaticamente la dicitura "ex larva", quindi la data che si inserirà in automatico nel menù a tendina è sottinteso essere quella di sfarfallamento ;) .
La data di raccolta/prelievo andrà inserita nella spazio "libero" insieme al legit ed alla pianta ospite! :oops:
Almeno credo che questa sia la soluzione migliore.
Per quanto riguarda "stessa località", hai ragione :ok: , è una ripetizione che non ha senso! :dead: :dead:
Sei/siete d'accordo?? :lov1:

Ho capito, tu tu ti riferivi a problemi "tecnici" del Forum...io semplicemente al modo corretto di scrivere i dati sul cartellino. Va beh, vedete un po' voi purché alla fine si capisca come, a mio avviso, vanno messi i dati sul cartellino. :hi:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 18:51 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31208
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Vi lascio soli qualche ora, e guarda che casino mi combinate!

Per quanto riguarda come indicare i dati sul Forum, io direi che come è scritto in questo momento, ovvero:
26.I.2013 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Campo di Giove - ex larva raccolta il 27/XI/2012 (Carpinus sp.)

va quasi bene.

A voler essere pignoli, per chiarezza sarebbe meglio scrivere così (almeno ci si uniforma su un determinato standard):

26.I.2013 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Campo di Giove - da Carpinus sp. raccolto il 27/XI/2012

(perchè ciò che sicuramente è stato raccolto sono i pezzi di Carpinus, se poi dentro c'erano larve, pupe o adulti svernanti in celletta, vallassape'!)

Per quanto riguarda il cartellino "reale" e non virtuale, io di solito mi regolo nel seguente modo (che non è necessariamente uguale a quello degli altri, ma la cosa veramente importante è che sia facilmente interpretabile, magari anche da chi parla altre lingue):
ITALIA - Abruzzo (L'Aquila), Campo di Giove, xxxx m, ex Carpinus sp., 27.XI.2012, A. Morelli legit, → 26.I.2013 (Pescara)

In questo modo, riducendo al massimo il testo da scrivere, si danno tutte le informazioni essenziali: località, altitudine e data di raccolta, pianta ospite, data di sfarfallamento e località in cui è avvenuta l'ultima parte dello sviluppo e sfarfallamento (perchè, e questo è uno di quei casi, una larva sviluppatasi in montagna, portata in una città di mare, e magari tenuta in casa, esce probabilmente in un periodo che non è il suo normale. Senza indicazioni del genere, chi non abbia personalmente raccolto l'esemplare potrebbe trarne indicazioni sbagliate sul periodo di sfarfallamento - a maggior ragione questo vale per allevamenti di specie raccolte all'estero, magari in paesi tropicali, e portate qui).

In passato scrivevo sf. o sfarf., ma mi sono accorto che per gli stranieri può essere di difficile interpretazione, mentre il simbolo → (o se preferite, usando i caratteri su tastiera, ->) è facilmente intuibile cosa voglia dire.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 19:00 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8695
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Julodis ha scritto:
Vi lascio soli qualche ora, e guarda che casino mi combinate!

Per quanto riguarda come indicare i dati sul Forum, io direi che come è scritto in questo momento, ovvero:
26.I.2013 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Campo di Giove - ex larva raccolta il 27/XI/2012 (Carpinus sp.)

va quasi bene.

A voler essere pignoli, per chiarezza sarebbe meglio scrivere così (almeno ci si uniforma su un determinato standard):

26.I.2013 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Campo di Giove - da Carpinus sp. raccolto il 27/XI/2012

(perchè ciò che sicuramente è stato raccolto sono i pezzi di Carpinus, se poi dentro c'erano larve, pupe o adulti svernanti in celletta, vallassape'!)

Per quanto riguarda il cartellino "reale" e non virtuale, io di solito mi regolo nel seguente modo (che non è necessariamente uguale a quello degli altri, ma la cosa veramente importante è che sia facilmente interpretabile, magari anche da chi parla altre lingue):
ITALIA - Abruzzo (L'Aquila), Campo di Giove, xxxx m, ex Carpinus sp., 27.XI.2012, A. Morelli legit, → 26.I.2013 (Pescara)In questo modo, riducendo al massimo il testo da scrivere, si danno tutte le informazioni essenziali: località, altitudine e data di raccolta, pianta ospite, data di sfarfallamento e località in cui è avvenuta l'ultima parte dello sviluppo e sfarfallamento (perchè, e questo è uno di quei casi, una larva sviluppatasi in montagna, portata in una città di mare, e magari tenuta in casa, esce probabilmente in un periodo che non è il suo normale. Senza indicazioni del genere, chi non abbia personalmente raccolto l'esemplare potrebbe trarne indicazioni sbagliate sul periodo di sfarfallamento - a maggior ragione questo vale per allevamenti di specie raccolte all'estero, magari in paesi tropicali, e portate qui).

In passato scrivevo sf. o sfarf., ma mi sono accorto che per gli stranieri può essere di difficile interpretazione, mentre il simbolo → (o se preferite, usando i caratteri su tastiera, ->) è facilmente intuibile cosa voglia dire.

Non condivido, ma non fa nulla :hi:

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 19:16 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31208
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
f.izzillo ha scritto:
Non condivido, ma non fa nulla :hi:

Ci avrei scommesso! Ma come avevo accennato, l'importante è capirsi. Per fortuna non c'è una regola fissa su come si debbano scrivere i cartellini. Come lo scrivo io, come lo scrivi tu, o come scrive chiunque altro, basta che i dati siano comprensibili.

Piuttosto, mi avete lasciato solo a tentare di determinare 'sta bestia? Quando ho visto che c'erano 15 messaggi ho pensato: ecco, come al solito sugli Agrilus ho detto una corbelleria e sono stato subito bastonato dall'Izzillo! Invece neanche una parola? Tanto sicuramente più tardi ci penserà Autarcontes, alias Lord Agrilus.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 19:40 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2380
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Per fortuna che c'è Maurizio, ciò che ha scritto è confortante :D .
Mi ricorderò di tenere a mente quello che avete scritto riguardo ai dati da mettere sul cartellino.
Julodis ha scritto:
Ma come avevo accennato, l'importante è capirsi.

Sono pienamente d'accordo :ok: , il resto, quello che ho scritto precedentemente è tutto un equivoco (pensavo all'inizio che qualcuno avesse cambiato i dati)

f.izzillo ha scritto:
Piuttosto, mi avete lasciato solo a tentare di determinare 'sta bestia? Quando ho visto che c'erano 15 messaggi ho pensato: ecco, come al solito sugli Agrilus ho detto una corbelleria e sono stato subito bastonato dall'Izzillo! Invece neanche una parola?

Maurizio non te la prendere con il povero Francesco, sono stato io a "fuorviarlo" :D. Mi assumo tutte le responsabilità.

:hi: :lov2:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 28/01/2013, 20:40 
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2009, 13:31
Messaggi: 8695
Località: Napoli
Nome: Francesco Izzillo
Julodis ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Non condivido, ma non fa nulla :hi:

Ci avrei scommesso! Ma come avevo accennato, l'importante è capirsi. Per fortuna non c'è una regola fissa su come si debbano scrivere i cartellini. Come lo scrivo io, come lo scrivi tu, o come scrive chiunque altro, basta che i dati siano comprensibili.

Piuttosto, mi avete lasciato solo a tentare di determinare 'sta bestia? Quando ho visto che c'erano 15 messaggi ho pensato: ecco, come al solito sugli Agrilus ho detto una corbelleria e sono stato subito bastonato dall'Izzillo! Invece neanche una parola? Tanto sicuramente più tardi ci penserà Autarcontes, alias Lord Agrilus.

Anche a me sembra un viridis. Per inciso di 6 mm mi è già capitato di incontrarli più di una volta.

_________________
Francesco Izzillo


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae ?
MessaggioInviato: 29/01/2013, 15:23 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 876
Nome: Gianfranco Curletti
Julodis ha scritto:
f.izzillo ha scritto:
Non condivido, ma non fa nulla :hi:

Ci avrei scommesso! Ma come avevo accennato, l'importante è capirsi. Per fortuna non c'è una regola fissa su come si debbano scrivere i cartellini. Come lo scrivo io, come lo scrivi tu, o come scrive chiunque altro, basta che i dati siano comprensibili.

Piuttosto, mi avete lasciato solo a tentare di determinare 'sta bestia? Quando ho visto che c'erano 15 messaggi ho pensato: ecco, come al solito sugli Agrilus ho detto una corbelleria e sono stato subito bastonato dall'Izzillo! Invece neanche una parola? Tanto sicuramente più tardi ci penserà Autarcontes, alias Lord Agrilus.


Scusate il ritardo, ma ero impegnato altrove per lavoro e solo ora trovo il tempo di rispondere.
Agrilus viridis è corretto. Le piccole dimensioni sono probabilmente dovute al fatto che la larva ha faticato a crescere in laboratorio.
Dico la mia anche su ex larva. Io lo scriverei sempre e senza abbreviazione, per evitare fraintendimenti con chi italiano non è. Scrivo sempre ex larva cui segue il nome della pianta, se conosciuto: ex larva Carpinus betulus 5.VI.2012.
Questo perchè gli sfarfallamenti sono quasi sempre sfalsati di giorni, se non di mesi o addirittura di anni (come nel caso del Buprestis aurulenta di cui parlo in Matto per gli insetti). Le condizioni di laboratorio, o del cortile di casa o della camera da letto o della scatola in cui il legno è loggiato non sono mai uguali a quelle in natura (le femmine scelgono accuratamente dove depositare le uova, facendo attenzione ai microhabitat). In questo modo si fa capire che la data non è probante, ma è solo indicativa e nel caso di lavori riguardanti la fenologia della specie non può essere preso in considerazione.
Se poi ci volete anche aggiungere la data di prelievo del legno ben venga, ma sarebbe molto più interessante una annotazione sullo stato vegetativo (legno morente ancora verde, appena morto, secco, marcescente, ecc.)


Top
profilo
MessaggioInviato: 30/01/2013, 11:45 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2380
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Autarcontes ha scritto:
Scusate il ritardo, ma ero impegnato altrove per lavoro e solo ora trovo il tempo di rispondere.
Agrilus viridis è corretto.

Ti ringrazio per l'ulteriore conferma.
Autarcontes ha scritto:
Dico la mia anche su ex larva. Io lo scriverei sempre e senza abbreviazione, per evitare fraintendimenti con chi italiano non è. Scrivo sempre ex larva cui segue il nome della pianta, se conosciuto: ex larva Carpinus betulus 5.VI.2012. ...

Autarcontes ha scritto:
...Se poi ci volete anche aggiungere la data di prelievo del legno ben venga

Grazie anche per aver condiviso il tuo metodo nello scrivere questi dati.
Noto quindi che non c'è un modo univoco sia di scrivere che di considerare le informazioni (pur essendo facilmente interpretabili); c'è chi preferisce scrivere la data di prelievo all'inizio, quindi presumo reputandola più importante, chi invece dopo quella di sfarfallamento. Nella maggior parte dei casi però trovo scritto, come giustamente ricordato da Francesco, la data di sfarfallamento in associazione con ex larva. Trovo strano però che non ci sia stata necessità, nel campo dell'entomologia, di trovare una forma "universale" di scrivere questi dati...
Autarcontes ha scritto:
ma sarebbe molto più interessante una annotazione sullo stato vegetativo (legno morente ancora verde, appena morto, secco, marcescente, ecc.)

Ottimo consiglio :ok:
:hi:


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 23 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: