Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 15/11/2019, 18:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Agrilus (Agrilus) viridis viridis (Linnaeus, 1758) Dettagli della specie

18.VII.2014 - ITALIA - Abruzzo - AQ, Bosco di S. Antonio, Pescocostanzo, 1330m


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 15 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 22/07/2014, 19:23 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Forse è una specie che ho incontrato recentemente (A. cuprescens/A. viridis :roll: ), il fatto è che, al momento di determinarli, mi sembrano tutti uguali questi agrilus :dead: .
Di sicuro non è A. graminis .

Raccolto nel sottobosco, su erbacee, nei pressi di un grosso ramo di acero caduto a terra.

7mm
Agrilus sp Bosco s. Antonio.jpg


Agrilus sp Bosco s. Antonio edeago.JPG


Agrilus sp Bosco s. Antonio 2.JPG



Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae da ID
MessaggioInviato: 23/07/2014, 7:36 
Avatar utente

Iscritto il: 22/03/2010, 10:17
Messaggi: 1072
Località: Cluj-Napoca, Romania
Nome: Adrian Ruicanescu
It seems viridis for me.

_________________
Ciao :hi:
Adrian


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae da ID
MessaggioInviato: 24/07/2014, 10:47 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Many thanks Adrian :ok:


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae da ID
MessaggioInviato: 12/11/2014, 8:47 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31259
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
AdYRuicanescu ha scritto:
It seems viridis for me.

Sembra anche a me. Che ne pensano gli altri?

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Agrilus sp. - Buprestidae da ID
MessaggioInviato: 12/11/2014, 14:38 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
Sì anche per me è un viridis. Alessio, si potrebbe avere quel ramo di acero? Forse l'esemplare vi ha deposto e mi interesserebbe molto ottenere gli adulti per sequenziare il DNA. Grazie comunque
Gian


Top
profilo
MessaggioInviato: 12/11/2014, 16:29 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ciao Gianfranco, grazie per la conferma :birra: .
Prendere proprio quel ramo non so se sia possibile, anche se volessi, per le dimensioni, penso che mi occorrerebbe una motosega per tagliarlo e un camioncino per portarlo via :mrgreen: , senza contare che mi manca l'esperienza per scegliere la parte giusta. Per intenderci, il ramo apparteneva all'albero illustrato in questa discussione.
Non so se tornerò a breve in quel bosco, comunque di agrilus "viridiformi" ogni tanto ne incontro, sfalciando ed ispezionando la vegetazione a vista, se ti vanno bene anche esemplari di altre località, il prossimo anno, posso provvedere.

:hi:


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/11/2014, 8:54 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
Capisco la difficoltà, non avevo idea delle dimensioni del ramo. Pazienza. A me servono esemplari allevati sicuramente da Acero per confrontare il DNA con exx. provenienti da altre specie vegetali (nocciolo, salice, ecc.). Se non ho la certezza dell'allevamento non posso dedurre nulla. Sarà per un'altra volta, grazie comunque e grazie per la disponibilità.


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/11/2014, 14:26 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Non immaginavo ti servissero proprio da acero, se mi capita di tornarci provo a riportare qualche ramo più piccolo, tanto in fin dei conti questi agrilus sbucano fuori da molte delle latifoglie che si raccolgono, con un po' di fortuna può uscirci proprio il viridis. Il bosco poi, è costituito in prevalenza da faggi e da aceri, le possibilità di sbagliare quindi si abbassano di molto.


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/11/2014, 15:35 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
Alessio89 ha scritto:
Non immaginavo ti servissero proprio da acero, se mi capita di tornarci provo a riportare qualche ramo più piccolo, tanto in fin dei conti questi agrilus sbucano fuori da molte delle latifoglie che si raccolgono, con un po' di fortuna può uscirci proprio il viridis. Il bosco poi, è costituito in prevalenza da faggi e da aceri, le possibilità di sbagliare quindi si abbassano di molto.


Ora è un po' tardi per vederle, ma i rami attaccati si notano subito per via delle ovature che in A. viridis sono molto evidenti. Probabilmente però con il tempo la pruina delle ovature si sarà staccata.


Top
profilo
MessaggioInviato: 13/11/2014, 16:07 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Ogni tanto mi rendo conto di quanto conosco poco questo gruppo di coleotteri :gh: ...

Per pura curiosità, posso chiederti come si presentano queste ovature? Non sapevo di questo comportamento tra i buprestidi. Se ho capito bene le uova sono ricoperte da uno strato pruinoso che (immagino) le protegge, giusto?


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/11/2014, 9:58 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
Alessio89 ha scritto:
Ogni tanto mi rendo conto di quanto conosco poco questo gruppo di coleotteri :gh: ...

Per pura curiosità, posso chiederti come si presentano queste ovature? Non sapevo di questo comportamento tra i buprestidi. Se ho capito bene le uova sono ricoperte da uno strato pruinoso che (immagino) le protegge, giusto?


Giusto. Li riconosci come dei pallini emisferici bianchi del diametro di pochi mm incollati alla corteccia. Sotto questo strato ci sono le uova, da cinque a dieci di norma. Se ti interessa posso cercare delle foto (ne ho fatte alcune le primavere scorse con Francesco in Calabria e con Julodis nel Lazio).


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/11/2014, 11:49 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Questa è un'altra cosa che non sapevo. Ho sempre pensato che i buprestidi, almeno quelli xilofagi, deponessero le uova singolarmente, invece apprendo solo ora che queste sono sistemate in gruppi e per giunta ricoperte da uno strato protettivo :o . E' un comportamento esclusivo degli agrilus, o si estende anche ad altri generi di buprestidi, Agrilinae e non?

Le foto se ti capitano sarei curioso di vederle, inoltre sul Forum mi pare che immagini del genere non ci siano.
In ogni caso mi è sufficiente la descrizione, che è abbastanza chiara e mi da già un'idea precisa di come appaiono :ok: .

Grazie per la spiegazione :birra: .


Top
profilo
MessaggioInviato: 14/11/2014, 19:31 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
che io sappia questo è un comportamento eclusivo degli Agrilus, non solo, ma di alcuni gruppi di Agrilus solamente. la maggior parte delle specie non fanno ovature e se le fanno non solo visibili.


Top
profilo
MessaggioInviato: 15/11/2014, 16:27 
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2012, 7:52
Messaggi: 879
Nome: Gianfranco Curletti
ovature di A. viridis su cespuglio di salice. Te ne ho evidenziate 4. Il fiametro dei rami è di 4-5 cm


ovature A. viridis
ovature viridis3 copia.jpg

Top
profilo
MessaggioInviato: 15/11/2014, 17:04 
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2010, 19:05
Messaggi: 2387
Località: Pescara
Nome: Alessio Morelli
Addirittura così evidenti! :o Praticamente si vedono ad occhio ("molto evidenti" io pensavo per l'occhio dell'esperto :mrgreen: ).

Questi Agrilus sono una continua sorpresa per me.

Grazie ancora


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 15 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: