Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 08/12/2019, 16:02

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Cimex lectularius Linnaeus, 1758 - Cimicidae

6.VIII.2019 - ITALIA - Trentino-Alto Adige - TN, Segonzano


nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 21 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 19/09/2019, 19:06 
 

Iscritto il: 06/01/2019, 11:01
Messaggi: 47
Nome: Daniele S.
Risolto?


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/09/2019, 20:13 
Avatar utente

Iscritto il: 06/05/2015, 23:19
Messaggi: 1197
Località: Segonzano (TN)
Nome: Andrea Mattevi
Ehm, no, sto menando il can per l'aia :|

Comunque, a parte quel singolo ritrovamento, nessun indizio di sorta (=morsi o altro) relativo alla presenza delle bestiacce.

_________________
Andrea
su Commons


Top
profilo
MessaggioInviato: 22/09/2019, 14:28 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2814
Nome: Marco Uliana
E se fosse Oeaciacus hirundinis?
Le circostance di ritrovamento sono meglio compatibili (magari anche un nido sotto il tetto)...
Anche quel poco che si vede della morfologia sembra compatibile: gli angoli anteriori del protorace sembrano poco prominenti.


Top
profilo
MessaggioInviato: 22/09/2019, 18:49 
Avatar utente

Iscritto il: 06/05/2015, 23:19
Messaggi: 1197
Località: Segonzano (TN)
Nome: Andrea Mattevi
Ah, le circostanze sembrano molto più plausibili anche a me. Abbiamo un paio di nidi di rondone sotto il tetto, e uno è praticamente perpendicolare a dove ho trovato la cimice.

_________________
Andrea
su Commons


Top
profilo
MessaggioInviato: 01/10/2019, 0:15 
 

Iscritto il: 06/01/2019, 11:01
Messaggi: 47
Nome: Daniele S.
Syrio ha scritto:
Ah, le circostanze sembrano molto più plausibili anche a me. Abbiamo un paio di nidi di rondone sotto il tetto, e uno è praticamente perpendicolare a dove ho trovato la cimice.


Se dopo due mesi dal ritrovamento (8 settimane) non hai segni forse forse ti sei salvato e potrebbe effettivamente essere arrivata dal nido... onestamente non si quanto siano diffuse in Italia le Cimex lectuarius...


Top
profilo
MessaggioInviato: 01/10/2019, 19:05 
Avatar utente

Iscritto il: 06/05/2015, 23:19
Messaggi: 1197
Località: Segonzano (TN)
Nome: Andrea Mattevi
Allora, ho cercato un po' in giro e ho trovato un paio di documenti che confermano che O. hirundinis parassita anche i nidi di rondone (Apus apus, qui e qui).

Il primo dei due documenti riporta anche diversi dettagli per distinguere O. hirundinis da C. lectularius, ma data la bassa qualità delle mie foto riesco (personalmente) a considerare solo il primo, cioè "I quattro articoli antennali poco attenuati di spessore [...] e i due ultimi pertanto non filiformi". In effetti in C. lectularius i due segmenti finali delle antenne sono filiformi (cfr), mentre nel nostro mi pare proprio che non lo siano.

Per me O. hirundinis è l'ipotesi più probabile, ma se passasse qualcun altro di competente a confermarlo sarebbe meglio.

_________________
Andrea
su Commons


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Vai alla pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2 [ 21 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: