Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 24/10/2020, 11:30

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Anastatus catalonicus Bolivar y Pieltain, 1935 - Eupelmidae

11.IX.2019 - ITALIA - Lazio - RM, Roma Cinecittà


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 12/09/2019, 16:00 
 

Iscritto il: 10/07/2010, 14:42
Messaggi: 4097
Nome: Giuseppe Pace
Per la forma dei tarsi delle zampe mediane dovrebbe essere un’ Eupelmidae.


Dimensioni: c.a. mm 2,7
Eupelmidae 2 003 A.jpg



Ciao
Giuseppe


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Eupelmidae 2
MessaggioInviato: 12/09/2019, 16:52 
 

Iscritto il: 26/06/2011, 9:07
Messaggi: 135
Nome: adriano cazzuoli
San Biagio, 12 settembre 2019

Esatto, è una femmina di Anastatus bifasciatus, l'Eupelmidae forse più comune, diffuso e polifago. Qui in Emilia lo stiamo già monitorando come possibile antagonista della cimice asiatica: parassita in media un terzo delle uova di un'ovatura per un terzo delle ovature osservate; poco per gli agricoltori, ma meglio che niente. Ho ufficialmente segnalato anche la presenza della "vespa samurai", Trissolcus mitsukurii, presente, per ora, soltanto nel 10% delle ovature osservate (un centinaio), ma quando colpisce, le parassita dal 90% a tutte. Speriamo in bene per il futuro, cioè che aumentino ancora.

Adriano Cazzuoli


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Eupelmidae 2
MessaggioInviato: 13/09/2019, 19:29 
 

Iscritto il: 10/07/2010, 14:42
Messaggi: 4097
Nome: Giuseppe Pace
adriano cazzuoli ha scritto:
Esatto, è una femmina di Anastatus bifasciatus, l'Eupelmidae forse più comune, diffuso e polifago.

Grazie per la determinazione. :birra:

adriano cazzuoli ha scritto:
parassita in media un terzo delle uova di un'ovatura per un terzo delle ovature osservate; poco per gli agricoltori, ma meglio che niente. Ho ufficialmente segnalato anche la presenza della "vespa samurai", Trissolcus mitsukurii, presente, per ora, soltanto nel 10% delle ovature osservate (un centinaio), ma quando colpisce, le parassita dal 90% a tutte. Speriamo in bene per il futuro, cioè che aumentino ancora.


Vedo che queste "vespine" sono ottime per la lotta biologica.
Bene.

Ciao
Giuseppe


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/01/2020, 12:05 
 

Iscritto il: 10/02/2019, 16:21
Messaggi: 5
Nome: Lucian Fusu
Hi,
It is indeed an Anastatus, but it is not A. bifasciatus; in A. bifasciatus the mesosoma is not yellow and the two margins of the white band on the fore wing are parallel. Unfortunately, it is not possible to identify it from this picture.
Lucian


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/01/2020, 14:30 
 

Iscritto il: 10/07/2010, 14:42
Messaggi: 4097
Nome: Giuseppe Pace
lucfusu ha scritto:
Hi,
It is indeed an Anastatus, but it is not A. bifasciatus; in A. bifasciatus the mesosoma is not yellow and the two margins of the white band on the fore wing are parallel. Unfortunately, it is not possible to identify it from this picture.
Lucian


Grazie per le indicazioni e per il parere espresso.

Se servono altre foto provvedo sicuramente.
Quali caratteri sono da evidenziare ?

Ciao
Giuseppe


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2020, 12:46 
 

Iscritto il: 26/06/2011, 9:07
Messaggi: 135
Nome: adriano cazzuoli
San Biagio, 19 gennaio

Ho sbagliato, ha ragione Mr. Lucianu Fusu: non si tratta di Anastatus bifasciatus ma di Anastatus catalonicus (parassitoide in ooteche di mantidi) o Anastatus interruptus (da chiave di Vladimir Kalina, 1981), che però ancora non dovrebbe essere stato raccolto in Europa.
Ho ottenuto molti Anastatus catalonicus, soprattutto provenienti dalla Sardegna, e posso affermare che in linea di massi ma sono più scuri, spesso quasi neri, ma è normale che negli Eupelmidae gli esemplari più piccoli siano più chiari, a volte addirittura diafani.
La foto è bella. Spesso però per determinare gli Eupelmidae bisogna guardare i "coltelli" delle tibie o la forma dei bordi della parte inferiore del mesosoma.
Ho più di 2000 Eupelmidae in alcool, non tutti determinati; se Mr. Fusu fosse interessato, potremmo collaborare...

Adriano Cazzuoli


Top
profilo
MessaggioInviato: 20/01/2020, 19:39 
 

Iscritto il: 10/07/2010, 14:42
Messaggi: 4097
Nome: Giuseppe Pace
Grazie per le indicazioni.

adriano cazzuoli ha scritto:
Spesso però per determinare gli Eupelmidae bisogna guardare i "coltelli" delle tibie o la forma dei bordi della parte inferiore del mesosoma.


Provo a fare le foto dei caratteri indicati.

Ciao
Giuseppe


Top
profilo
MessaggioInviato: 21/01/2020, 18:37 
 

Iscritto il: 10/07/2010, 14:42
Messaggi: 4097
Nome: Giuseppe Pace
Spero che le foto possano essere utili.

Parte inferiore:
Anastatus 006 A.jpg



Particolare:
Anastatus 008 A.jpg



Ciao
Giuseppe


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 8 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: