Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 20/10/2020, 22:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Alalomantis muta (Wood-Mason, 1882) - Mantidae, Tenoderinae, Paramantini, Paramantina - Gabon

XI.2019 - GABON - EE, Parc National des Monts de Cristal, Kinguélé, 19-30.XI.2019, legit D. Sechi


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 7 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/12/2019, 18:23 
Avatar utente

Iscritto il: 04/02/2009, 17:49
Messaggi: 5168
Località: Cagliari
Nome: Daniele Sechi
Lunghezza 55 mm.
Una curiosità, mi è capitato di trovare in mantidi di diverse specie, degli acari attaccati all'ala posteriore, normalmente al centro della stessa ed uno per ala. Sono acari con delle lunghe zampe, che vedete nella foto a sinistra dell'esemplare.
2019-12-27-12.00.14 ZS PMax.jpg

2019-12-27 12.10.57.jpg


_________________
:hi:
Daniele


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Mantidae - Gabon
MessaggioInviato: 01/01/2020, 19:40 
Avatar utente

Iscritto il: 19/06/2012, 14:35
Messaggi: 5204
Località: Alfonsine (RA)
Nome: Marco Villani
Inizialmente non mi tornava la morfologia dell'apofisi falloide nei genitali (il braccio più scuro in basso a sinistra), poi mi sono accorto che deve essersi rotto durante l'estrazione, e che la sua estremità si è appoggiata sul fallomero di destra (quel piccolo uncino scuro di fianco alla specie di "c"). Fatte queste considerazioni, direi che si tratta di
Alalomantis muta (Wood-Mason, 1882) - Mantidae, Tenoderinae, Paramantini, Paramantina.
Marco :hi:

_________________
La natura non conosce pause nel progresso e nello sviluppo, ed attacca la sua maledizione su tutta l'inattività.” [GOETHE]


Top
profilo
MessaggioInviato: 02/01/2020, 13:23 
Avatar utente

Iscritto il: 04/02/2009, 17:49
Messaggi: 5168
Località: Cagliari
Nome: Daniele Sechi
:ok:

_________________
:hi:
Daniele


Top
profilo
MessaggioInviato: 02/01/2020, 18:44 
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2019, 15:53
Messaggi: 177
Località: Paestum (SA)
Nome: Antonio Fasano
Per quanto riguarda gli acari, sappiamo per certo che molte mantidi in tutte le regioni del mondo ospitano acari, anche se si tratta per lo più di acari foretici e non acari parassiti, che usano il corpo di insetti più grandi come "autobus" per spostarsi da un luogo all'altro. Purtroppo non conosco la specie di acaro in questione. Per quanto riguarda la mantide anche a me sembra Alalomantis muta, che viene considerata una specie piuttosto comune nell'Africa tropicale occidentale :hi:

_________________
A differenza degli altri insetti che possono vedere, le mantidi possono guardare.....


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/01/2020, 19:35 
Avatar utente

Iscritto il: 10/03/2011, 22:48
Messaggi: 473
Località: Bollate (Milano)
Nome: Massimo Plumari
Worldofmantis ha scritto:
Per quanto riguarda gli acari, sappiamo per certo che molte mantidi in tutte le regioni del mondo ospitano acari, anche se si tratta per lo più di acari foretici e non acari parassiti, che usano il corpo di insetti più grandi come "autobus" per spostarsi da un luogo all'altro. Purtroppo non conosco la specie di acaro in questione. Per quanto riguarda la mantide anche a me sembra Alalomantis muta, che viene considerata una specie piuttosto comune nell'Africa tropicale occidentale :hi:

E invece in questo caso si tratta proprio di parassiti. Sono larve, molto probabilmente di qualche specie di Leptus, genere cosmopolita di Erythraeidae. Succhiano emolinfa e hanno scelto un posticino molto comodo per alimentarsi :D

:hi:

_________________
Massimo Plumari
________________________________________

Rerum natura nusquam magis quam in minimis tota est - Plinio il vecchio (Hist. Nat., XI, 1)


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2020, 10:22 
Avatar utente

Iscritto il: 04/02/2009, 17:49
Messaggi: 5168
Località: Cagliari
Nome: Daniele Sechi
Raubmilbe ha scritto:
E invece in questo caso si tratta proprio di parassiti. Sono larve, molto probabilmente di qualche specie di Leptus, genere cosmopolita di Erythraeidae. Succhiano emolinfa e hanno scelto un posticino molto comodo per alimentarsi :D
:hi:

Grazie Massimo! Ne ho trovato su cavallette e mantidi, sempre nel secondo paio di ali.

_________________
:hi:
Daniele


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2020, 23:25 
Avatar utente

Iscritto il: 10/03/2011, 22:48
Messaggi: 473
Località: Bollate (Milano)
Nome: Massimo Plumari
E' solo un'ipotesi. In realtà potrebbe essere anche una specie di Charletonia (stessa famiglia) o qualcos'altro. Ad esempio, ci sono almeno due specie di Charletonia in sud Europa, le cui larve parassitano Mantis religiosa. Comunque entrambi i generi sono diffusi in Centro Africa e sono associati anche a ortotteri. Bisognerebbe vedere la forma dei cheliceri, ma la mia è solo curiosità.

:hi:

_________________
Massimo Plumari
________________________________________

Rerum natura nusquam magis quam in minimis tota est - Plinio il vecchio (Hist. Nat., XI, 1)


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 7 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: