Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 07/07/2020, 3:40

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Glaphyrus serratulae maroccanus? - Marocco

4.VII.1989 - MAROCCO - EE, Medio Atlante, Souk el Had, 4.VII.1989, 1200 m


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 9 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 16/01/2011, 21:54 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31399
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Questo lo avevo determinato come Glaphyrus serratulae maroccanus.
Sarà lui?

Marocco, Medio Atlante, Souk el Had, 4.VII.1989, 1200 m, M. & D. Gigli legit
20 mm

Questa specie è estremamente variabile di colore: verde, blu, viola, dorato, rossiccio, ecc.

Glaphyrus_serratulae_maroccanus_Moyen_Atlas_Souk-el_Had_200m_4-VII-1989_20mm.jpg


_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/01/2011, 2:16 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2996
Nome: Marco Uliana
Dalla pubescenza direi che si tratta della sottospecie serratulae: coincide con quella che osservo in esemplari algerini, riferibili sicuramente a tale taxon.
Nella ssp. maroccanus è distintamente più densa e coprente, almeno negli esemplari di confronto di cui dispongo, provenienti dal Marocco occidentale e di indubbia attribuzione.

Però, secondo Baraud, la ssp. serratulae arriva oriente fino ai bordi orientali e settentrionali del Medio Atlante... quindi mi pare che la distribuzione non coincida... o no? :?


Top
profilo
MessaggioInviato: 17/01/2011, 23:39 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31399
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Glaphyrus ha scritto:
Dalla pubescenza direi che si tratta della sottospecie serratulae: coincide con quella che osservo in esemplari algerini, riferibili sicuramente a tale taxon.
Nella ssp. maroccanus è distintamente più densa e coprente, almeno negli esemplari di confronto di cui dispongo, provenienti dal Marocco occidentale e di indubbia attribuzione.

Però, secondo Baraud, la ssp. serratulae arriva oriente fino ai bordi orientali e settentrionali del Medio Atlante... quindi mi pare che la distribuzione non coincida... o no? :?

Direi proprio di no! Souk el Had è sul versante occidentale del Medio Atlante, quindi nella zona della ssp. maroccanus. Ma saranno sottospecie valide o semplici variazioni? Poi controllo gli altri esemplari per vedere se ci sono differenze.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/01/2011, 0:09 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2996
Nome: Marco Uliana
Difatti ho detto
Glaphyrus ha scritto:
quindi mi pare che la distribuzione non coincida
;)

Non sono stupito di queste incongruenze: ho già avuto modo di perplimermi in merito alla caratterizzazione delle presunte sottospecie di questo Glaphyrus. :?
Però, essendo una specie comune, sono portato a pensare che i precedenti studiosi abbiano avuto la possibilità di lavorare su lunghe serie, a differenza di quanto accade a me.

Forse è soltanto la distribuzione delle sottospecie a essere insufficientemente nota.


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/01/2011, 8:37 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31399
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Glaphyrus ha scritto:
Non sono stupito di queste incongruenze: ho già avuto modo di perplimermi in merito alla caratterizzazione delle presunte sottospecie di questo Glaphyrus. :?
Però, essendo una specie comune, sono portato a pensare che i precedenti studiosi abbiano avuto la possibilità di lavorare su lunghe serie, a differenza di quanto accade a me.

Forse è soltanto la distribuzione delle sottospecie a essere insufficientemente nota.

Forse sarà questo, ma in genere l'arco costituito da Rif, Medio Atlante e Alto Atlante costituisce una sorta di linea di confine tra specie/sottospecie occidentali, tipiche dell'altopiano centrale e della costa atlantica, e orientali, che poi si estendono fino in Algeria se non Tunisia ed oltre. Io però mi baso soprattutto sui dati che ho sui Buprestidi.

Francamente, ogni volta che mi trovo ad avere a che fare con sottospecie che si distinguono solo esaminando lunghe serie, mi resta sempre un dubbio di fondo. Sarà che è una divisione, quella sottospecifica, che mi è sempre piaciuta poco. Se poi non c'è nemmeno il conforto della distribuzione geografica ....
:hi:
P.S. - Voglio proprio vedere come faranno i nostri amici stranieri a tradurre il verbo "perplimermi"! Suggerisco loro la traduzione in inglese "to perplex myself".

P.S. - Poi, nel pomeriggio, controllo se ne ho anche di altre località, magari con caratteristiche diverse, o se li ho presi tutti nello stesso posto.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 18/01/2011, 10:26 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2996
Nome: Marco Uliana
Siamo d'accordo.
Anche sulla difficoltà applicativa del concetto di sottospecie, il cui utilizzo in tassonomia (o meglio, nella tassonomia tipologica che siamo soliti utilizzare) è ben più impegnativo di quello di specie.

Tornando all'oggetto della discussione, la serie di G. s. maroccanus che ho del W-Marocco è ben caratterizzata dalla peluria elitrale. Confrontando al binoculare questi es. con dei serratulae serratulae la differenza è evidente. A occhio nudo molto meno, almenom sui miei esemplari che hanno colore di fondo dorato che quindi non permette di cogliere bene la peluria.
Esiste anche una terza sottospecie, villosipennis, del Marocco meridionale, che non ho mai visto.


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2011, 1:52 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31399
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Ho controllato, e tutti i miei esemplari sono come questo (un po' più o un po' meno pelosi, e ovviamente di vari colori, più grandi e più piccoli, maschi e femmine) e li ho presi nello stesso posto lo stesso giorno.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2011, 2:03 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:28
Messaggi: 2996
Nome: Marco Uliana
Peccato, ma grazie per il tentativo
Puoi descrivere il tipo di fiori in cui stavano? Grossi cardi viola tipo quello nel mio avatar?


Top
profilo
MessaggioInviato: 19/01/2011, 8:09 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31399
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Glaphyrus ha scritto:
Peccato, ma grazie per il tentativo
Puoi descrivere il tipo di fiori in cui stavano? Grossi cardi viola tipo quello nel mio avatar?

Sono passati più di 20 anni, quindi potrei anche sbagliarmi, ma mi pare che stessero, come l'opulentus in altra località (di quest'ultimo sono sicuro) infilati in fiori di Centaurea di color azzurro o violaceo (le specie a fiori grandi).

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 9 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron