Benvenuto Ospite | Iscriviti

Forum Entomologi Italiani

www.entomologiitaliani.net/forum
 
Oggi è 16/10/2019, 0:15

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Coraebus fasciatus (Villers, 1789) Dettagli della specie

6.IX.2013 - ITALIA - Campania - SA, Campora


nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 14 messaggi ]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 06/09/2013, 23:57 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
L'ho trovato che se ne stava un po' stordito su foglie cadute al suolo, in bosco di Quercus spp. a circa 500 m s.l.m., dimensioni 13 mm.

DSC_0093_mini.jpg


DSC_0116_mini.jpg


_________________
www.enzocolabella.it


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidae sp.
MessaggioInviato: 07/09/2013, 0:04 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:47
Messaggi: 7151
Località: Cagliari
Nome: Piero Leo
Bello! Direi Coraebus fasciatus (Villers, 1789), ma non l'ho mai visto così blu.

:) Ciao
Piero


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidae sp.
MessaggioInviato: 07/09/2013, 0:22 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
Tenebrio ha scritto:
Bello! Direi Coraebus fasciatus (Villers, 1789), ma non l'ho mai visto così blu.

:) Ciao
Piero


Ciao Piero, prima di tutto grazie per il tuo intervento :ok:
Controllando la check-list avevo ipotizzato la stessa specie per la disposizione delle bande nere verso l'apice delle elitre, ciò che mi ha frenato dal lanciarmi in una ipotesi è stato proprio il colore nettamente blu (che confermo, non è una aberrazione cromatica), per il quale non ho trovato riscontro :?
A qualcuno è mai capitato di trovarne con questa colorazione :roll:

_________________
www.enzocolabella.it


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidae sp.
MessaggioInviato: 07/09/2013, 5:48 
Avatar utente

Iscritto il: 22/03/2010, 10:17
Messaggi: 1070
Località: Cluj-Napoca, Romania
Nome: Adrian Ruicanescu
:sh: :sh: :sh:

_________________
Ciao :hi:
Adrian


Top
profilo
 Oggetto del messaggio: Re: Buprestidae sp.
MessaggioInviato: 07/09/2013, 7:00 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31249
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Di Coroebus fasciatus ne ho raccolti tanti, ma tutti immancabilmente verde oliva, un po' più chiaro o un po' più scuro. Uno così non l'avevo mai visto.
C'è però da dire che questa specie ha gli adulti in attività da maggio ai primi di luglio. Questo di settembre è decisamente fuori stagione, probabilmente a causa delle strane condizioni climatiche di quest'anno, di cui parlavo proprio pochi giorni fa. Ed anche in questo caso si è verificato quello strano fenomeno che riguarda molti Buprestidi a colorazione metallica. Ovvero, quando sfarfallano in ritardo, in piena estate, invece che nel loro periodo solito, hanno una tendenza più o meno spiccata alla cianescenza. Questo è un esemplare davvero fuori dal comune. Ma ancor più che per il colore, per il periodo in cui l'hai trovato.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 7:36 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31249
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Per confronto, ecco un esemplare normalmente cianescente, raccolto ai primi di agosto.
E' già un po' diverso dai soliti verde oliva, ma niente a che fare col tuo.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 7:45 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
Grazie per le info Maurizio, questa della cianescenza proprio non la sapevo :o
Un saluto ed una buona giornata a tutti :birra:

_________________
www.enzocolabella.it


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 8:44 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
Certo che la tassonomia a volte è una vera rottura, per tutto non solo per gli insetti, qui come mi devo comportare?


111.JPG


_________________
www.enzocolabella.it
Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 14:48 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2010, 11:51
Messaggi: 3841
Località: Messina - Motta Sant'Anastasia (CT)
Nome: Giovanni Altadonna
Julodis ha scritto:
... questa specie ha gli adulti in attività da maggio ai primi di luglio. Questo di settembre è decisamente fuori stagione, probabilmente a causa delle strane condizioni climatiche di quest'anno, di cui parlavo proprio pochi giorni fa. Ed anche in questo caso si è verificato quello strano fenomeno che riguarda molti Buprestidi a colorazione metallica. Ovvero, quando sfarfallano in ritardo, in piena estate, invece che nel loro periodo solito, hanno una tendenza più o meno spiccata alla cianescenza. Questo è un esemplare davvero fuori dal comune. Ma ancor più che per il colore, per il periodo in cui l'hai trovato.


Ciao Maurizio. :hi:
In effetti, non si tratterebbe di un caso isolato.
Coraebus fasciatus è stato recentemente segnalato di Sicilia (Curletti & Corso, 2012) proprio in base ad un esemplare cianescente ritrovato nel mese di settembre 2009, al Bosco di Malabotta.

Allego un link al PDF della segnalazione.
http://www.google.it/url?q=http://www.s ... jxzxhI7NHA

_________________
"L' uomo che è cieco alle bellezze della natura ha perduto metà del piacere di vivere"
Sir Robert Baden Powell

Giovanni Altadonna


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 21:34 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31249
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Grazie Giovanni. Non conoscevo quel lavoro. Settembre non è comunque un periodo normale per questa specie. Probabilmente anche quello è stato un ritrovamento fortuito di un esemplare sfarfallato in ritardo.
Da notare che sia questo campano che quello siciliano sono stati trovati a terra, e da quanto capisco poco attivi. Probabilmente erano alla fine della loro esistenza. Personalmente ho notato, in altri Buprestidi, che gli individui che, per qualche motivo, non riescono ad accoppiarsi e riprodursi, vivono più a lungo degli altri. Potrebbe essere successo anche in questo caso, magari proprio perchè l'esemplare è sfarfallato quando gli altri adulti avevano già completato il ciclo.


Enzo.C ha scritto:
Certo che la tassonomia a volte è una vera rottura, per tutto non solo per gli insetti, qui come mi devo comportare?

Un consiglio: per i Buprestidi lascia perdere Faunaeur. La distribuzione non sempre è completa, e la nomenclatura è poco aggiornata. Per quest'ultima ti consiglio di visitare questo sito, che comprende la checklist di tutti i Buprestidi mondiali, tra cui anche i Coraebus. Cerca lì e vedrai che è C. fasciatus. (in caso contrario non avrei rinominato così la discussione)

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 07/09/2013, 23:40 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
Julodis ha scritto:
Enzo.C ha scritto:
Certo che la tassonomia a volte è una vera rottura, per tutto non solo per gli insetti, qui come mi devo comportare?

Un consiglio: per i Buprestidi lascia perdere Faunaeur. La distribuzione non sempre è completa, e la nomenclatura è poco aggiornata. Per quest'ultima ti consiglio di visitare questo sito, che comprende la checklist di tutti i Buprestidi mondiali, tra cui anche i Coraebus. Cerca lì e vedrai che è C. fasciatus. (in caso contrario non avrei rinominato così la discussione)


Sono stato un po' frettoloso nel porre (male) la domanda, volevo semplicemente capire il perché di questa differenza tra il nome assegnato alla specie in questa discussione e quello che risultava su Faunaeur, ora che lo so di certo seguirò il tuo consiglio, ho dato uno sguardo al sito che hai linkato e lo trovo davvero ottimo :ok:
Ancora un grazie a Piero, ed a te Maurizio per la disponibilità che dimostri ogni volta mettendo a disposizione di noi semplici appassionati le tue conoscenze :birra:

_________________
www.enzocolabella.it


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/09/2013, 7:13 
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 22:20
Messaggi: 31249
Località: Roma
Nome: Maurizio Gigli
Enzo.C ha scritto:
Sono stato un po' frettoloso nel porre (male) la domanda, volevo semplicemente capire il perché di questa differenza tra il nome assegnato alla specie in questa discussione e quello che risultava su Faunaeur, ora che lo so di certo seguirò il tuo consiglio, ho dato uno sguardo al sito che hai linkato e lo trovo davvero ottimo

Se può consolarti, per decenni anch'io ho chiamato questa specie Coraebus florentinus (ed a volte ancora mi viene, parlando, di chiamarlo così), ma alcuni anni fa è stato ripristinato il nome che veniva usato in passato, che è poi quello più antico.

P.S. - Se hai il cd di Curletti, che è del 2003, vedrai che lì è ancora chiamato florentinus. Sul catalogo di Loebl & Smetana, del 2006, e su quello di Bellamy, del 2008, è invece utilizzato fasciatus.

_________________
Maurizio Gigli
http://utenti.romascuola.net/bups
http://bup.xoom.it/


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/09/2013, 10:34 
Avatar utente

Iscritto il: 28/03/2012, 15:50
Messaggi: 1020
Località: Agropoli (SA)
Nome: Enzo Colabella
Julodis ha scritto:
Enzo.C ha scritto:
Sono stato un po' frettoloso nel porre (male) la domanda, volevo semplicemente capire il perché di questa differenza tra il nome assegnato alla specie in questa discussione e quello che risultava su Faunaeur, ora che lo so di certo seguirò il tuo consiglio, ho dato uno sguardo al sito che hai linkato e lo trovo davvero ottimo

Se può consolarti, per decenni anch'io ho chiamato questa specie Coraebus florentinus (ed a volte ancora mi viene, parlando, di chiamarlo così), ma alcuni anni fa è stato ripristinato il nome che veniva usato in passato, che è poi quello più antico.

P.S. - Se hai il cd di Curletti, che è del 2003, vedrai che lì è ancora chiamato florentinus. Sul catalogo di Loebl & Smetana, del 2006, e su quello di Bellamy, del 2008, è invece utilizzato fasciatus.


:ok: :birra:

_________________
www.enzocolabella.it


Top
profilo
MessaggioInviato: 08/09/2013, 11:06 
Avatar utente

Iscritto il: 05/02/2009, 17:31
Messaggi: 8640
Località: milano
Nome: maurizio pavesi
Julodis ha scritto:
... per decenni anch'io ho chiamato questa specie Coraebus florentinus (ed a volte ancora mi viene, parlando, di chiamarlo così), ma alcuni anni fa è stato ripristinato il nome che veniva usato in passato, che è poi quello più antico.

P.S. - Se hai il cd di Curletti, che è del 2003, vedrai che lì è ancora chiamato florentinus. Sul catalogo di Loebl & Smetana, del 2006, e su quello di Bellamy, del 2008, è invece utilizzato fasciatus.

al solito :twisted: ... un nome viene utilizzato universalmente, o quasi, per decenni, in questo caso per due secoli :) ... dopo di che qualcuno si sveglia una mattina, scopre un sinonimo più antico e ignorato da tutti e cambia il nome :x ... calpestando, faccio notare, il codice di nomenclatura in vigore dal 2000 :P

p.s. alla voce "Coraebus florentinus (Herbst, 1801)", faunaeur elenca come sinonimi non uno ma due :o nomi più antichi, fasciatus Villers, 1789 e bifasciatus Olivier, 1790, nomi che quindi l'autore non ignorava, e che presumibilmente (e correttamente :ok: ) ha deciso che in base al codice non andassero utilizzati per spiazzare il nome in uso predominante

_________________
*****************
Immagine maurizio


Top
profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
nuovo argomento
rispondi
Pagina 1 di 1 [ 14 messaggi ]

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: